Vacanze in Basilicata, molti hanno scelto Matera come meta preferita

in Economia

Durante le vacanze in Basilicata da parte di molti italiani, quest’anno la meta preferita è stata Matera. Una città che non richiede nessuno studio approfondito della storia per capire quante vicende ha dovuto superare nel passato. Basta un respiro per immaginarsi quanta da antichità sia circondata.

Tra le peculiarità della città della Basilicata, ciò che è stato apprezzato da molti turisti del Bel Paese sono stati i Sassi di Matera. Compongono il centro storico e a partire dall’anno 1993 essi sono stati iscritti alla lista del Patrimonio dell’umanità (Unesco). Matera Capitale europea della cultura 2019: prima nel Meridione

Senza nulla togliere a tutte le altre bellissime città del Meridione, Matera è stata la prima tra tutte le altre, ad aver ottenuto il riconoscimento denominato “Open Future”, nonché Capitale europea della cultura per il 2019.

La città lucana non è nota soltanto per i suoi Sassi, infatti tra le ulteriori attrazioni turistiche di grande spicco storico si fa riferimento a:

  • La città fantasma di Craco presso il Museo Musma;
  • La cripta del Peccato Originale;
  • Dolomiti Lucane.

Anche il budget per viaggiare in Basilicata e soprattutto a Matera non dev’essere necessariamente alto. Grazie alle strutture alberghiere come i B&B ed Hotel economici del posto, si può visitare la nota città dei Sassi spendendo poco e trovandosi a pochi passi dal centro storico.

Molti italiani hanno persino di allungare il proprio soggiorno a Matera, dedicandosi ad altre tappe quali i monumenti. Nello specifico:

  • La Chiesa di San Francesco D’Assisi;
  • Il Museo Ridola;
  • La Chiesa di San Giovanni Battista;
  • La Chiesa di Santa Maria di Idris;
  • San Pietro Barisano;
  • Il Palazzo Lanfranchi;
  • Il Parco della Murgia Materana (ideale per chi ama escursioni e trekking);
  • Il Palombaro lungo.

Matera e Basilicata come mete turistiche iper desiderate

Matera è riuscita a diventare non soltanto una meta turistica amata ed apprezzata sul territorio nazionale, bensì anche in quello internazionale. Un traguardo incredibile tanto da esser citata (così come tutta la Basilicata), dal giornale americano più importante, il New York Times.

Un perfetto mix di arte, cultura, storia e tradizione enogastronomica che riesce ad incantare tutti i visitatori. Un territorio per troppo tempo andato nel dimenticatoio e finalmente scoperto e ancor più desiderato.

Matera è sempre più all’avanguardia, dopo aver conquistato il premio della Capitale europea della Cultura 2019, il Comune sta lavorando su una progettualità differente. L’obiettivo è quello di intercettare nuovi flussi turistici per portare in città un target sempre più nuovo e differente dal precedente.

Come detto anticipatamente viaggiare in Basilicata non richiede troppi soldi. Tanti italiani hanno potuto usufruire dei risparmi degli anni precedenti, per poter concedersi qualche giorno presso la città lucana e nella Regione italiana nota in passato come Lucania.

Altri, invece, hanno preferito richiedere un piccolo prestito personale (visita questo sito per sapere come fare) anche solo per godersi al meglio una vacanza tutta italiana.

Airbnb contribuisce alla crescita di Matera

Non meno importante è la conferma di Airbnb, il portale online che garantisce alloggi a chiunque arrivi da ogni parte del mondo. La piattaforma ha dimostrato come Matera stessa abbia avuto la capacità di triplicare il turismo durante il periodo di Pasqua 2019, grazie al progetto turistico del piccolo borgo di Grottole.

L’iniziativa è stata promossa dalla stessa Airbnb insieme all’attività no profit locale, ovvero Wonder Grottole. L’obiettivo era quello di ospitare 4 persone da ogni parte del mondo, per un periodo di 3 mesi in questo borgo lucano, contribuendo alla sua rinascita grazie ad un volontariato.

I vantaggi non sono soltanto per la gente del posto, ma per far sì che il turismo a Matera sia sempre più sostenibile, innovativo e che consente a chiunque arrivi di poter stare bene e ammirare il suo fascino storico.

Il progetto ha preso il nome di Italian Sabbatical, la cui finalità è quella di garantire a chi entra in città, valori quali: convivenza, accoglienza, incontro e tutto quel che gli artisti sarebbero capaci di veicolari attraverso le loro forme d’arte.

E quali città meglio di Matera, potrebbe garantire questo successo grazie ai suoi monumenti storici e luoghi incantevoli da scoprire? Non mancano di fatto neppure i quartieri periferici.

Il percorso progettuale allarga i suoi confini con ulteriori iniziative quali Art Walking, Art Thinking e i workshop tenutisi presso il Museo Nazionale “Domenico Ridola”.

Salvo complicazioni per il turismo a causa della pandemia da Covid-19, la Basilicata e Matera rimangono le mete più ambite a livello nazionale e internazionale.

Ultimi articoli in Economia

Torna su