Economia digitale: perché lo shopping online ha conquistato il mercato?

in Economia

In un futuro lontano, il terzo millennio verrà sicuramente ricordato nei libri di storia come l’inizio della digitalizzazione mondiale, un periodo in cui ogni variabile dell’esistenza umana ha dovuto fare i conti, adattarsi e integrarsi con il Web. Di conseguenza, questo processo di digitalizzazione non solo ha cambiato notevolmente il modo di esprimersi delle persone e i canali di comunicazione, ma le ha anche trasformate in utenti, completamente proiettati in una dimensione virtuale che sempre di più influisce sulla dimensione reale in qualsiasi suo aspetto: sociologico, economico e finanziario.

In rete è ormai possibile vendere e acquistare di tutto, si possono trovare anche consigli per la vendita su Instagram, Facebook e su tutti i social network più frequentanti. Il digital marketing ha spazzato via quello classico e i market place sono sempre di più i centri commerciali virtuali del futuro. Allo shopping fisico si è sostituito lo shopping online, che negli ultimi 20 anni ha quasi monopolizzato l’economia digitale, prendendosi  una fetta di mercato molto ampia a livello mondiale. Tra fattori negativi e positivi, l’e-Commerce ha conquistato l’economia per diverse ragioni, ecco quali sono.

Lo shopping online come antidoto alla crisi economica

Anche se i fattori esterni che possono determinare l’andamento positivo o negativo dell’economia a livello nazionale, internazionale e mondiale, sono diversi e molto spesso non prevedibili, l’e-Commerce negli ultimi  20 anni ha rappresentato una costante, in quanto ha saputo tenere a galla l’economia nonostante le crisi economiche che si sono succedute. Quello che era  già accaduto, ad esempio, per la crisi finanziaria globale del 2007, si è ripetuto quest’anno a seguito della pandemia globale di Covid19 e il conseguente lockdown. Cosa è accaduto? In entrambi i casi il mercato digitale non ha mai cessato di vendite e lo shopping online, soprattutto nel 2020, ha registrato addirittura un aumento del fatturato, segno di tempi moderni e conferma delle previsioni per il futuro.  Non è un caso, se anche le previsioni per il 2020 erano ottimiste per quanto riguarda il mercato digitale, tutti i siti più autorevoli pronosticavano un aumento del fatturato, al di là delle condizioni esterne e di una imprevedibile pandemia, che avrebbe fermato tutte le attività commerciali fisiche. Ma non è tutto oro quello che luccica, è evidente che anche lo shopping  online e il mondo dell’e-Commerce, presentino dei fattori positivi e degli altri negativi, sia per i compratori che per i venditori.

Vantaggi e svantaggi dell’e-Commerce e dello shopping online

Nonostante i notevoli vantaggi che il mercato digitale offre, bisogna tenere presenti anche i fattori negativi. Aprire un’e-Commerce, oggi, significa confrontarsi con il mondo e avere una concorrenza infinita, inoltre, è importante valutareil tipo di prodotto o servizio da vendere e fare attenzione che il mercato non sia già saturo. Un altro fattore negativo, riguarda le tempistiche di spedizione e i suoi costi, un dettaglio da non sottovalutaremai se si vuole ottenere successo, onde evitare feedback negativi e la vanificazione di una buona Web reputation. Anche gli acquirenti devono stare attenti, affidarsi a siti sicuri e legali è sicuramente un ottimo modo per non subire frodi, furto dell’identità o dei dati sensibili. Affidarsi solo ai venditori che hanno la migliore reputazione è sempre un ottimo metodo, non sempre i prodotti più economici possiedono la qualità migliore.

A parte  queste lievi pecche, i vantaggi del mercato digitale sono davvero tanti sia per i compratori che per i venditori. Innanzitutto, un’e-Commerce non ha orari di chiusura, questo significa che è possibile vendere o acquistare 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. In secondo luogo, la grandissima varietà di competitor, garantisce per gli acquirenti più prodotti o servizi con un miglior rapporto qualità prezzo, onde migliorare la reputazione aziendale attraverso i feedback e le recensioni positive. Vendere online è sempre più semplice per qualsiasi attività commerciale, anche grazie a i numerosi strumenti multicanale di marketing digitale.

La nuova frontiera dell’economia digitale

Ed è proprio grazie alla digitalizzazione della realtà che il mondo virtuale attraverso lo shopping online ha conquistato l’economia e la finanza mondiale. Oggi, qualsiasi negozio, persino un mini market o il fruttivendolo di quartiere possiedono una pagina aziendale sui social, questo a tutto vantaggio dei compratori e dei venditori stessi, che anche in un periodo di lockdown, considerato come peggiore situazione possibile e anti economica, hanno la possibilità di acquistare o vendere. La nuova  frontiera  dell’economia digitale è lo shopping online e nonostante i fattori  determinanti della pandemia che hanno scatenato la crisi economica attuale, si prepara ad essere un investimento per il futuro sicuro, in quanto comprende una vera e propria modalità di compravendita inedita fino a poco tempo fa, ma che si sta consolidando sempre di più negli anni.