Orologi: mercato in ascesa, 6,5 milioni di pezzi venduti nel 2018

in Economia

Gli italiani sono appassionati di orologi da polso, e i dati di settore non fanno che confermarlo. Secondo quanto emerge dai dati raccolti nel nostro Paese e relativi al 2018, infatti, il mercato degli orologi da polso ha un valore pari a1,4 miliardi di euro, con un totale di 6,5 milioni di pezzi venduti.Per quanto riguarda il canale d’acquisto preferito, il principale nel mondo è quello digitale: questo copre infatti circa un terzo delle vendite di orologi a livello mondiale (29,4%), grazie a siti e e-commerce specializzati che rappresentano un porto sicuro sia per appassionati sia per chi non ha molte conoscenze del settore dell’orologeria, per via della facile reperibilità di modelli anche d’epoca.

Come scegliere un orologio da polso? Qualche consiglio utile

La scelta di un buon orologio da polso non è semplice come si potrebbe pensare, per via delle numerose varianti esistenti sul mercato e dell’importanza di alcuni elementi in particolare. Per fare una scelta oculata, quindi, è bene informarsi sempre al meglio su delle riviste di settore, magari approfondendo anche le proprie conoscenze e procurandosi dei libri da leggere  sull’argomento. Vediamo quali sono i fattori principali ai quali bisogna fare attenzione prima di acquistare un orologio da polso.

I materiali. Gli orologi possono essere costruiti con vari tipi di materiali, i cui principali sono titanio, acciaio, plastica e ceramica. Prima di acquistarne uno, dunque, è doveroso considerare quale sarà l’uso che se ne farà, in particolar modo se si prevede di indossarlo durante lo sport, così da evitare graffi o urti che potrebbero comprometterne l’estetica ma soprattutto il funzionamento.
Il movimento meccanico. Questo è un aspetto fondamentale, in quanto rappresenta il “cuore” vero e proprio dell’orologio. La raffinatezza dei pezzi contenuti al suo interno inciderà notevolmente sulla sua precisione, sul ticchettio e sulla fluidità delle lancette. Riguardo al noto movimento al quarzo, è bene sapere che viene utilizzato solitamente per i prodotti di media-bassa qualità, seppur sia più funzionale rispetto ai modelli meccanici.
La cassa. Questo componente ha l’importante scopo di proteggere l’orologio da urti e cadute, quindi dovrebbe risultare anch’essa di qualità. Gli orologi sportivi vengono realizzati in acciaio inox, in quanto ha delle proprietà anti corrosione, mentre quelli di fascia più alta vengono costruiti in titanio, un materiale anallergico e molto più leggero dell’acciaio. Per quanto riguardo le dimensioni, è meglio non superare i 40 mm, soglia oltre la quale potrebbe risultare eccessivamente ingombrante. Il cinturino. Questo aspetto è fondamentale sia per l’estetica, che per indossabilità. I modelli di fascia più bassa utilizzano cinturini in gomma o eco-pelle, mentre quelli più preziosi vengono realizzati in titanio, cuoio e anche oro.