Crescono le erogazioni di mutui in Italia, tassi fermi al minimo

in Economia

Dopo Ferragosto i tassi dei mutui hanno segnato un drastico calo, per la gioia dei richiedenti. Il crollo dei tassi continua dunque a spingere molti italiani a richiedere finanziamenti, come conferma l’andamento positivo delle erogazioni di questi ultimi nel corso di quest’anno in tutta Italia, Basilicata compresa. Prendiamo quindi in analisi i dati di settore per approfondire la situazione attuale.

Tutti i dati attuali e previsioni per i mesi futuri

Quest’anno ha visto un aumento delle erogazioni dei mutui alle famiglie italiane: nel primo trimestre 2019, infatti, la crescita registrata è stata pari al +1,2%. Andando più nel dettaglio, sono stati i mutui a supporto dell’acquisto immobiliare quelli che hanno avuto una crescita maggiore (+4,2%), mentre le operazioni di surroga e di sostituzione hanno segnato un netto calo (-14,1%).In questo contesto, i tassi continuano a scendere arrivandoai minimi storici nel mese di agosto, con uno 0,23%. Considerata la situazione favorevole dei tassi così bassi e prendendo in considerazione un taglio medio da 125.000 euro in 25 anni, rispetto ad appena un anno fa gli italiani potrebbero risparmiare circa 30 euro al mese, ossia 9.000 euro di interessi in meno sull’intera durata del finanziamento.

Per quanto riguarda l’andamento dei tassi, la tendenza dipenderà dalla direzione che prenderanno le politiche economiche italiane, in particolar modo quelle a sostegno dell’occupazione e di reddito delle famiglie. Prendendo in considerazione il mercato immobiliare, chi è intenzionato ad acquistare (a scopo abitativo o per investimento) può approfittare della situazione attuale che offre vantaggi non indifferenti.

Cosa considerare in fase di richiesta

In fase di richiesta del mutuo è importante valutare alcuni aspetti, per non correre rischi di alcun tipo nei mesi e soprattutto negli anni successivi. Innanzitutto, proprio per avere una maggiore sicurezza in questo senso, sarà opportuno stipulare anche una polizza assicurativa, comparando su Assicurazione.it le polizze mutuo più vantaggiose e scegliendo quella che fa al caso proprio. In seguito è doveroso informarsi al meglio sul piano di ammortamento previsto, in quanto sarà questo a stabilire l’importo erogato e la frequenza e l’ammontare preciso delle singole rate da corrispondere. Un errore molto diffuso, poi, consiste nel calcolare solo l’importo del mutuo e i tassi e tralasciare le spese accessorie: bisogna invece fare estrema attenzione e considerare tutte le voci di spesa, tra cui quelle notarili e quelle di perizia, ad esempio.