Trading di Borsa: imparare a farlo nel 2019

in Economia

Con la grande espansione conosciuta dal trading online negli ultimi anni è normale che si moltiplichino anche le iniziative in favore di coloro che desiderano imparare a fare questa attività su un livello professionale. In realtà non ci sono molte alternative perché il trading non andrebbe mai vissuto come un hobby, tuttavia oggi sono in molti coloro che lo vivono in maniera amatoriale.

Seguire un corso di formazione nel campo del trading potrebbe essere la ricetta giusta per cambiare atteggiamento e approccio e cominciare a vivere questa attività per quello che è: un’arte complessa e raffinata, ma che come ogni altra arte può essere appresa, sperimentata, studiata e applicata.

Proprio sulla scia di quanto appena detto i nuovi corsi di trading si prospettano come la soluzione giusta per arrivare a guadagnare nel settore trading. Enrico Lanati, ha per questo ideato un nuovo corso chiamato “Fare Trading con la Testa”. L’obiettivo di questo corso è insegnare il giusto approccio mentale al trading, spesso molto più importante della tecnica stessa di negoziazione.

I corsi di trading

I nuovi corsi di trading ideati dal professionista Enrico Lanati sono stati messi insieme allo scopo di portare a una vasta platea le conoscenze maturate in anni di esperienza dall’autore. Per questo nei suoi corsi si propone un atteggiamento del tutto nuovo rispetto al trading, sembra che il trucco per una vita salutare nella professione del trading sia il cambio di atteggiamenti mentali che attanagliano la mente di molti traders o aspiranti tali.

Se si chiede a Enrico Lanati come si impara la Borsa egli quasi sicuramente risponderà che il controllo delle emozioni è il fattore più importante allo scopo di avere successo nelle proprie operazioni finanziarie portate avanti sui mercato borsistici. Per portare in scena questo atteggiamento e insegnarlo Lanati ha deciso di fare questo nuovo corso a 4 anni di distanza dal precedente.

I corsi di Lanati puntano ad offrire ai partecipanti quelle informazioni che stanno a monte di un processo di investimento. Quello che viene prima, infatti, è importante tanto quanto quello che viene dopo. Le performance possono essere migliorate oggi soprattutto lavorando sulla sfera emotiva perché è qui che nascono gli errori più comuni nelle negoziazioni.

L’emotività nel trading

Il trucco, come dicono la maggior parte dei professionisti è imparare a controllarsi. Sebbene questo suoni più che altro come una filosofia piuttosto che qualcosa di concreto da applicare, a dire dell’autore del corso basta applicare questi concetti per notare in breve tempo la differenza nei propri risultati operativi, troppo spesso condizionati da atteggiamenti mentali sbagliati.

L’atteggiamento migliore è quello della valutazione dei rischi operativi a mente fredda e calcolatrice. Qualsiasi trader prima di cominciare a investire deve porsi delle domande. Quali sono gli obiettivi che si pone? Quanto è disposto a perdere? Quanto può effettivamente perdere? L’errore più comune in questo senso, quello commesso dalla maggior parte degli operatori alle prime armi è quello di non comprendere bene qual è il profilo di rischio personale e quali sono gli strumenti finanziari giusti da scegliere.

Discorso affine a questo è quello relativo al money management. Potrebbe sembrare strano ma anche molti professionisti sono carenti dal punto di vista della gestione del denaro. Si tratta di qualcosa di complesso, una raffinata arte in grado di portare molti risparmi e intelligenza nell’attività del trader a livello quotidiano.

Con una corretta gestione del denaro è possibile moltiplicare i propri risultati senza eccessive difficoltà e anche a partire da capitali di trading di piccola entità. Questo è il segreto dei veri professionisti del settore trading online.