L’I.I.S Pitagora partecipa alla Festa dei lettori

in Cultura

L’I.I.S Pitagora partecipa alla Festa dei lettori: “Homo sapiens?” Il liet motive delle due giornate che inizieranno venerdì 30 settembre”

“La lettura è, come l’amore, un modo di essere”. (Daniel Pennac)
Questo, il messaggio che l’I.I.S Pitagora vuole offrire ai suoi studenti partecipando alla festa dei lettori, organizzata dal Presidio del libro Magna Grecia presieduto dal professor Francesco Roseto. Una due giorni intensa per i ragazzi dell’istituto policorese diretto dalla Ds Maria Carmela STIGLIANO che affronteranno temi importanti e quanto mai attuali. “Homo sapiens?” Il liet motive delle due giornate che inizieranno venerdì 30 settembre. A relazionare con gli studenti del Pitagora di Policoro, la dottoressa Marta Golin che affronterà il tema “Homo sapiens, origine, vita evoluzione” e lo scrittore Giuseppe Balena, che presenterà il suo libro “Il web nascosto”.
Sabato 1 Ottobre, invece sarà l’economia circolare e la sua importanza, l’argomento principale del dibattito. Sarà presentato il progetto dell’Enea “School living lab sull’economia circolare” che ha visto la partecipazione dell’I.I.S Pitagora.
A relazionare la dottoressa Carolina Innella. Seguirà la relazione di Uccio Santochirico su “The economy of Francesco”.
Prenderanno parte alla due giorni anche l’Assessore alla cultura del comune di Policoro, Massimiliano Scarcia e l’Assessore all’Ambiente Massimiliano Padula.
Le due manifestazioni si svolgeranno nell’aula magna dell’Istituto a partire dalle ore 9.30.
“Leggere è vita – dichiara la Ds Maria Carmela Stigliano – e la scuola deve essere promotrice di eventi che portino i ragazzi ad amare la lettura. Per questo siamo lieti di ospitare queste due giornate dedicate ai lettori, perché attraverso momenti di confronto e di dialogo, i nostri ragazzi riusciranno ancor di più a comprendere come la lettura può arricchirli e aiutarli a pensare e a crescere. Ringraziamo il Presidio del libro Magna Grecia per aver coinvolto il nostro Istituto che inizia in questo modo il suo anno nel miglior modo possibile.”