Il Pane dell’Alleanza per donarlo a Papa Francesco

in Cultura

Il Pane dell’Alleanza per donarlo a Papa Francesco. Realizzato a Terra Madre verrà donato a Papa Francesco dalla Regione Basilicata, Slow Food Basilicata e Comune di Matera

Lieviti madre conferiti dalla rete Slow Food delle regioni d’Italia, unione e impasto con farina e acqua, cottura in forno a legna e condivisione collettiva nel segno della pace e della speranza verso il futuro. Verrà donato a Papa Francesco, dalla Regione Basilicata, insieme a Slow Food Basilicata, con la collaborazione del Comune di Matera, il Pane dell’Alleanza creato questa mattina a Terra Madre, Salone del Gusto di Torino, l’evento mondiale dedicato al cibo buono, pulito e giusto, occasione per ripensare alla rigenerazione e alla cura del pianeta.

Il rito celebrativo, ospitato nello stand lucano, presente la dirigente generale della Direzione Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Emilia Piemontese, animato da più di 50 eventi dedicati al tema Lieviti e Fermenti: forze di rigenerazione, vuole sottolineare la vicinanza ai valori del Congresso Eucaristico in programma in questi giorni a Matera “Tornare al gusto del pane”, per fare della condivisione collettiva la leva di sostegno per l’umanità.

Unire le energie e i fermenti, far lievitare valori di pace, mescolare le diversità e creare nuovi ponti per accogliere e incoraggiare sentimenti di unione, gioia e convivialità: con questi principi universali il Pane dell’Alleanza vuole lanciare da Torino un messaggio di pace nel mondo.

Con questo spirito, il pane realizzato per la prima volta con un esperimento collettivo di rigenerazione con i lieviti madre dell’Alleanza, provenienti da tutta Italia per creare il Pane Nostro, verrà donato a Papa Francesco, in occasione della sua visita pastorale a Matera, domenica 25 settembre 2022, per rendere un omaggio ai valori di unione, comunione, solidarietà e nutrimento giusto per il pianeta.

Più di 20 chili di pane creati con i lieviti madre provenienti da tutta Italia sono stati distribuiti tra le regioni e i presidi Slow Food presenti al Salone del Gusto e condivisi e gustati con i partecipanti che hanno preso parte all’iniziativa.

L’evento corale è stato arricchito anche da racconti e laboratori narrativi dedicati alla Tavola dei Pani, allestita nello stand lucano, dove diverse forme di pane provenienti dai comuni lucani sono esposte a rappresentare la ricchezza dei simboli di biodiversità, di cultura alimentare e di identità di un territorio.

Segui ilMet su Instagram 

 

Papa Francesco a Matera: attese più di 12mila persone