Basilicata rurale: camminatori in viaggio

in Cultura

Basilicata rurale: camminatori in viaggio, itinerario antropologico alla scoperta dei borghi lucani della Val Camastra

Nelle scorse settimane il team di Netural Coop insieme a camminatori da tutta Italia (e non solo) è partito per il consueto viaggio antropologico alla scoperta della Basilicata rurale e delle sue comunità, la Netural Walk. 

Guidati da Tonino Le Caldare, guida AIGAE, e accompagnati per alcune tappe anche dalla Presidente del CAI di Potenza, i camminatori hanno seguito un itinerario inedito e speciale, costruito attraverso un processo di attivazione civica che ha coinvolto le amministrazioni locali, le associazioni e gli abitanti dei piccoli borghi lucani, e hanno avuto la possibilità di immergersi completamente nella vita che caratterizza una delle regioni meno conosciute dello Stivale: la Val Camastra.

Durante il viaggio il gruppo di esploratori ha fatto visita all’Antica Filanda De Rosa, dove guidati dalle sorelle Rosellina e Carmen, eredi della nota famiglia di imprenditori di Laurenzana che per secoli ha gestito l’impresa, hanno compiuto un viaggio nel tempo alla riscoperta delle radici della comunità locale. Dopo aver visitato Laurenzana e avere fatto un tuffo nel passato, il gruppo si è poi incamminato verso Anzi, dove insieme ai giovani del servizio civile e ai coordinatori del noto Planetario – Osservatorio Astronomico hanno potuto contemplare uno dei cieli stellati più limpidi d’Italia. Calorosa l’accoglienza della Sindaca, Filomena Graziadei, che sull’iniziativa ha dichiarato: “E’ stata un’esperienza molto intensa per la semplicità e la spontaneità dell’incontro tra persone provenienti da tutto il mondo, che ci hanno fatto osservare i nostri luoghi e noi stessi con i loro occhi, privi di pregiudizi e con una sana curiosità di conoscenza”.

Il cammino è quindi proseguito alla volta di Calvello, noto anche come il Borgo delle Ceramiche, dove, accolti dal racconto del paese della Sindaca e dei suoi collaboratori hanno esplorato il borgo accompagnati dal presidente della Proloco locale e hanno potuto scoprire tutti i segreti di un borgo vivo e pieno di iniziative.

Infine, seguendo i binari di un’antica linea ferroviaria, il cammino ha portato gli esploratori nel piccolo borgo di Abriola, dove accolti dalla comunità locale e dalla Presidente della Proloco, nonché maitre chocolatier Claudia Dapoto, hanno potuto ascoltare una bellissima storia di imprenditoria femminile e immergersi nell’affascinante racconto di Palazzo De Stefano, allestito mirabilmente dall’artista lucano Silvio Giordano e gestito da Carla Di Grazia e la sua famiglia. 

E’ stato un viaggio diverso, autentico, corale che ha consentito di esplorare la Basilicata e i suoi luoghi più inediti attraverso gli occhi e la voce di chi lo vive ogni giorno, con le proprie speranze, le proprie passioni e, a volte, solitudini. E’ stato un viaggio all’insegna dei giovani, contrariamente alla consueta narrazione delle aree interne: giovani le nostre guide, i componenti delle Pro Loco e delle associazioni incontrate così come gli amministratori e per lo più le amministratrici, grintose e visionarie.

E’ stata ancora una volta un’occasione importante per conoscere paesi meravigliosi delle aree interne che oggi rischiano di scomparire se non si sarà capaci di invertire il processo di spopolamento che li coinvolge.

E’ stato un viaggio che ha sottolineato come il tema dell’utilizzo degli edifici dismessi sia un elemento cruciale nelle politiche di rigenerazione urbana e di valorizzazione territoriale e ci ha portato a chiederci come riattivare questi edifici per creare nuove economie ed energie, per dare una nuova vita a queste terre.

“La Netural Walk – ha dichiarato il Presidente di Netural Coop Andrea Paoletti al termine della camminata – si conferma essere uno strumento eccellente di mappatura e di tessitura di relazione tra i territori della “piccola Italia”, delle aree interne, ricchi di Patrimonio materiale e immateriale ma con la difficoltà, da soli, di raccontarsi e proporsi. E’ una minuziosa operazione cucita su misura per dare valore ai progetti già in essere, aprire nuove opportunità per loro e iniziare nuovi sentieri basati sulla collaborazione e sulle nuove visioni.”

Netural Walk è un progetto di Netural Coop Impresa Sociale, un viaggio a piedi, una camminata emozionale ed antropologica per riscoprire i borghi e le aree rurali d’Italia.

La prossima camminata si terrà a settembre alla volta dell’Abruzzo e del Molise, lungo le orme di San Francesco Caracciolo. Tutte le informazioni sulla camminata e le modalità di partecipazione sono sul sito dedicato.

Nella categoria dedicata le principali notizie di cultura del territorio e non solo.

Segui ilMet su Instagram

Ultimi articoli in Cultura

Torna su