“Rotondella 360°”, il virtual tour nel terzo borgo più bello d’Italia

in Cultura

Al via “Rotondella 360°”

Si chiama “Rotondella 360°”, un virtual tour a puntate studiato per accompagnare i turisti nei luoghi più suggestivi del terzo borgo più bello d’Italia.E’ la nuova iniziativa social a cura del Progetto di Comunità Rotondella Turistica che attraverso l’omonima pagina facebook vuole consentire visite virtuali a chi per via delle restrizioni da covid19 non può raggiungere direttamente il “balcone sul Metapontino”.

“La pandemia ha cambiato profondamente il turismo e per questo dopo un’estate con un cartellone molto fitto – dichiara il Project Manager di Rotondella Turistica RudyMarranchelli– ci stiamo rinventando la promozione”.

Un’estate “speciale” quella che ha vissuto Rotondella. Nonostante le misure imposte dal Covid-19 la promozione del territorio e il richiamo di “ospiti” (e non turisti, come dicono da queste parti) sono andati avanti con buoni risultati al punto da diventare una “best practice” per il turismo e per le attività produttive della filiera da portare ad esempio per il Paese.

“Internet riesce a portare il mondo a coloro che rimangono a casa, ecco che attraverso foto a 180° e 360°, foto 3D, gif e brevi video, vogliamo portare Rotondella, con le sue bellezze architettoniche e paesaggistiche, nelle abitazioni  deifollower della nostra pagina facebook. Il nostro progetto – aggiunge Marranchelli – nasce come esperienza da vivere. Tuttavia oggi avvertiamo la necessità di rimodulare le nostre iniziative per far sentire il calore e la vicinanza a tutti i rotondellesi sparsi per il mondo e alle tante persone che hanno dovuto rinviare la propria vacanza a Rotondella. Attraverso l’iniziativa social cercheremo di rivalutare luoghi poco conosciuti e i futuri turisti potranno avere un assaggio di un territorio ricco di storia e di cultura”.

L’iniziativa prenderà il via il 6 dicembre (notte di San Nicola) e si concluderà il 6 gennaio (Epifania) con post settimanali immaginati  per raccontare i luoghi di maggiore interesse, lasciando aperto l’invito a vivere l’esperienza in presenza, appena sarà possibile, in una terra ricca di storia e di magia. In un comune dove ancora oggi si può assaporare il gusto della tranquillità e provare emozioni uniche, come quelle che si vivono con le persone del luogo, veri custodi del territorio, capaci di trasmettere la passione per la propria terra e farti togliere le vesti da turista per farti sentire cittadino temporaneo,”Rutunnaro”.

Al centro il turismo esperienziale chepunta a emozionare il viaggiatore: un prodotto turistico si acquista, ma è l’esperienza che si vive ad essere ricordata nel tempo e non si può acquistare. L’idea del turismo lento prevede una valorizzazione della qualità dell’esperienza turistica e un’immersione del viaggiatore nella cultura locale del territorio, basandosi prima di tutto sulla scoperta del luogo che ospita. Per questa ragione non si è fatto fatica in pochi anni ad incuriosire e promuovere Rotondella,  la sua storia ed i piatti della tradizione.

“Oggi, nonostante le difficoltà causate dal covid19 – conclude il Project Manager di Rotondella Turistica – stiamo lavorando per rendere le attività sostenibili per arrivare alla costituzione di una vera impresa di comunità, capace di creare e distribuire valore”.

 

 

 

Ultimi articoli in Cultura

Poesia per Policoro

Pubblichiamo la bella poesia inviata da Fabio Strinati dedicata alla città di
Torna su