Giornata mondiale dell’acqua, Acquedotto Lucano propone rassegna d’arte sul web

in Cultura

Si conclude con le opere ingegneristiche dell’Acquedotto dell’Agri e del serbatoio pensile di Metaponto

Domenica 22 marzo ricorre la Giornata Mondiale dell’Acqua istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 che, per il 2020 si incentra su tre temi fondamentali : “We cannot afford to wait.
Water can help fight climate change. Everyone has a role to play ”, ovvero “Non possiamo permetterci di aspettare L’acqua può aiutare a combattere i cambiamenti climatici. Ognuno di noi ha un ruolo da svolgere”. Si riprende così un tema già lanciato nel corso dell’anno 2019, ovvero quello di garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua attraverso il contributo di ciascun cittadino nella salvaguardia della risorsa vitale per il nostro pianeta, soprattutto considerando la stretta correlazione esistente tra i cambiamenti climatici e l’acqua. “Diventa sempre più indifferibile la necessità che noi tutti diventiamo parte attiva nel preservare il futuro della nostra risorsa più preziosa che, purtroppo, anche a causa dei cambiamenti climatici comincia a scarseggiare”, afferma l’amministratore unico di Acquedotto Lucano Spa Giandomenico Marchese. “Soprattutto in questo delicato momento emergenziale che coinvolge il mondo intero- prosegue Marchese- occorre che tutti
mettano in campo azioni a tutela dell’acqua, in primo luogo attraverso un più attento utilizzo della stessa, cominciando a non sprecare la risorsa utilizzandola in maniera oltremodo responsabile”. Acquedotto Lucano celebra questa Giornata con una iniziativa per la fruizione digitale e creativa, permettendo agli utenti di restare a casa, in questo momento in cui il Paese deve fronteggiare l’emergenza del Covid-19, e cogliere così l’occasione per parlare di acqua frequentando il linguaggio dell’arte e della bellezza, servendosi delle opportunità offerte dal web. L’acqua, infatti, oltre ad essere l’elemento naturale intorno al quale ruota la vita di ogni essere vivente, è anche uno degli elementi interpretativi più forti nella letteratura, nell’architettura, nell’arte. Nelle diverse epoche e nelle varie espressioni artistiche, l’acqua è sempre stata fonte inesauribile di interpretazioni e rappresentazioni. Acquedotto Lucano propone una rassegna di opere d’arte che hanno l’acqua come elemento centrale, e una selezione di letture fruibili in questi giorni gratuitamente. Si inizia con Talete – indicato come il primo filosofo della storia del pensiero occidentale che iniziò la ricerca del “principio”, identificato nell’acqua, da cui tutte le cose si sarebbero generate – e si prosegue con un libro di esperimenti per i più piccoli. Nella carrellata di opere ispirate all’acqua, c’è spazio per i dipinti di Giotto, Botticelli e van Gogh; per le torri dell’acqua di Bernd e Hilla Becher e per l’installazione di Bill Viola al Guggenheim; si conclude con le opere ingegneristiche dell’Acquedotto dell’Agri e del serbatoio pensile di Metaponto. La rassegna di arte e letture digitali è fruibile dal sito internet www.acquedottolucano.it e
dalla pagina facebook istituzionale.
www.acquedottolucano.it/campagne-ed-eventi/giornata-mondiale-dellacqua-2020

Ultimi articoli in Cultura

Torna su