Anche la Consulta studentesca lucana al Ministero dell’Istruzione

in Cronaca

Anche la Consulta studentesca lucana al Ministero dell’Istruzione: il 27 e il 28 Febbraio la riunione del Coordinamento Nazionale

La delegazione lucana, composta dal Presidente Simone Carcuro e dalla Referente Prof.ssa Barbara Coviello, ha presentato al Ministero dell’Istruzione e del Merito potenzialità e criticità della scuola lucana

Nelle giornate del 27 e 28 febbraio, presso il Ministero dell’Istruzione e del Merito a Roma, si è tenuta la riunione dell’Ufficio di Coordinamento Nazionale delle Consulte Studentesche, che ha visto la partecipazione dei Presidenti e dei Referenti Regionali del più alto organismo di rappresentanza studentesca di tutta Italia. Hanno partecipato, in rappresentanza delle realtà scolastiche lucane, il Presidente delle Consulte Studentesche Simone Carcuro e la Referente delegata dall’USR, Prof.ssa Barbara Coviello. Nell’ambito dell’incontro con il Ministro Valditara sono state segnalate le molteplici potenzialità e le irrisolte criticità del modello formativo espresso all’interno del territorio regionale, con particolare riferimento alle problematiche riguardanti il benessere psicologico, le pari opportunità, l’inclusione, l’edilizia scolastica e i trasporti. In merito alle criticità connesse al diritto allo studio sono stati riportate all’attenzione del MIM anche le ultime vicessitudini relative alla chiusura della Biblioteca Stigliani di Matera. La delegazione lucana ha riservato particolare attenzione anche alle prospettive di sviluppo e rilancio dell’intero Mezzogiorno previste dal PNRR. Il Ministro Valditara, inoltre, ha sottolineato l’encomiabile lavoro sui territori svolto dalle Consulte Studentesche informando della volontà di “aumentare le funzioni delle rappresentanze studentesche elette e ampliarne le tutele” con un prossimo imminente intervento normativo.