Torna la paura nel Metapontino: rogo al Bambulè. Bianco: “Istituzioni vicine”

in Cronaca

Torna la paura nel Metapontino: rogo al Bambulè. Il sindaco di Policoro Bianco: “Istituzioni vicine. Si faccia luce su quanto accaduto”

 

“A nome di tutta l’Amministrazione Comunale esprimo viva e piena solidarietà agli operatori economici per quanto accaduto all’alba di stamani (giovedì 8 settembre, ndr) al lido Bambulé Republic a Policoro”. A dichiararlo, il sindaco, Enrico Bianco, che interviene a poche ore dall’incendio che ha distrutto il lido, incenerendo la struttura situata alla fine del lato sinistro del lungomare di Policoro. “Mi auguro che si faccia pienamente e tempestivamente luce su quanto accaduto, affinché l’ombra della paura non ricada in una città dinamica, operosa e piena di vitalità come Policoro; affinché gli imprenditori, grande motore della nostra città, sentano sempre vicine le istituzioni a tutti i livelli”.

Le fiamme si sono sviluppate nelle ore notturne e hanno devastato gran parte del lido presente a Policoro, lungomare sinistro. Quattro le squadre di Vigili del Fuoco impegnate a spegnere e bonificare il rogo. Sul posto accorsi gli agenti del Commissariato di Polizia di Policoro, i Carabinieri. Sono in corso le indagini per accertare la natura dell’episodio sebbene l’ipotesi del “dolo” appaia quella più accreditata. I titolari dell’azienda hanno dichiarato di non aver ricevuto nessuna richiesta di natura estorsiva.

L’episodio di Policoro non è isolato nel contesto Metapontino, all’inizio dell’estate 2022 infatti due lidi nella vicina Scanzano Jonico infatti sono stati destinatari di atti incendiari distruttivi: La Baia delle Scimmie e il lido la Kikka. Un altro rogo ha invece riguardato un magazzino ortofrutticolo, sempre a Scanzano Jonico.

I titolari del Lido, ai microfoni Rai, hanno dichiarato che le attività proseguiranno e che per l’anno prossimo il lido sarà ancora più bello.