Rifiuti lungo le strade provinciali: sarebbero stati individuati i responsabili

in Cronaca

Rifiuti lungo le strade provinciali: sarebbero stati individuati i responsabili. Marrese: “saranno notificate le sanzioni che saranno elevate”

Rifiuti abbandonati sulle strade provinciali, individuati alcuni presunti contravventori. Il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese: “Grazie all’Arma dei Carabinieri, sempre attenta alla tutela del territorio, e al consigliere provinciale Nunzio Carriero, che, anche in rappresentanza della Provincia, ha presenziato alle operazioni”.

Ieri mattina, sotto lo sguardo vigile dei Carabinieri della Stazione di Montescaglioso e alla presenza del consigliere provinciale, Nunzio Carriero, una squadra di operai della ditta affidataria dei lavori ha rimosso alcuni rifiuti abbandonati sulle strade provinciali 3, 15 e 31, tutte ubicate nel territorio del centro montese. Nel corso delle operazioni di bonifica sono stati individuati alcuni presunti responsabili, ai quali verranno notificate le sanzioni che saranno elevate.

“Diamo corso alla nostra cura per il territorio – ha dichiarato il presidente Marrese – anche attraverso azioni come quella di ieri mattina, che, grazie alla collaborazione dell’Arma dei Carabinieri, ha consentito di individuare e bonificare una piccola discarica abusiva situata lungo la strada provinciale, in agro di Montescaglioso.

Il comportamento di quanti persistono nell’abbandono illegale di rifiuti in aree pubbliche è assolutamente riprovevole e rappresenta un chiaro segno di mancato amore verso il proprio territorio. Quell’amore che, invece, la Provincia di Matera ha, come dimostrato da atti concreti come questo: siamo riusciti non solo a ripulire un’area pubblica, ma anche a individuare i presunti responsabili ai quali notificheremo a stretto giro i provvedimenti di legge. Grazie all’Arma dei Carabinieri e al consigliere Carriero”.

In conclusione, Marrese ha ricordato: “Abbiamo una priorità, difendere il nostro territorio. Lo facciamo tutti i giorni con impegno, dedizione e anche attraverso la giusta sinergia con chi ha il compito di preservare e reprimere i crimini.

Il mio invito è a remare tutti verso un’unica direzione: la tutela della nostra terra. L’obiettivo è impedire che vengano poste in essere azioni in dispregio della natura e dell’ambiente.

Insieme possiamo farcela”, ha concluso Marrese.