Insediamento del Comitato d’Indirizzo del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia

in Cronaca

Insediamento del Comitato d’Indirizzo del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia. La costituzione del Comitato rappresenta un passo estremamente significativo per il corso di studi, dopo l’inizio delle lezioni, avvenuto lo scorso ottobre

Si è insediato nella sede dell’Università degli Studi della Basilicata il Comitato d’Indirizzo per la consultazione delle parti interessate al Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia. La costituzione del Comitato rappresenta un passo estremamente significativo per il corso di studi, dopo l’inizio delle lezioni, avvenuto lo scorso ottobre. I rapporti tra il corso di studi e tutti gli interlocutori della società interessati al futuro medico – gli studenti e le loro famiglie, ma anche le aziende sanitarie e le istituzioni locali e nazionali, scientifiche e professionali – sono fondamentali sia per definire al meglio la figura professionale necessaria alla collettività, sia per analizzare approfonditamente il rapporto tra gli obiettivi della sua formazione e il percorso di studi realizzato dall’Ateneo. Tutto ciò è necessario per sviluppare in “qualità” il corso di studi in modo da garantire all’intera società la capacità dell’università di offrire un percorso didattico di alto livello, efficace nella formazione e aggiornato nei contenuti. Il Comitato d’Indirizzo, che nel futuro verrà ampliato includendo ulteriori soggetti rappresentativi delle parti interessate, è costituito da una rappresentanza dei docenti del corso di studi, dal direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo, Giuseppe Spera, dai direttori generali dell’Azienda Sanitaria di Matera e Potenza, Sabrina Pulvirenti e Giampaolo Stopazzolo, dal direttore generale dell’Irccs-Crob di Rionero in Vulture (Potenza), Gerardo Di Martino, e dal direttore Scientifico dell’Irccs-Crob, Alessandro Sgambato, che, nella sua veste di docente universitario potrà fornire ulteriore supporto anche nell’ambito della ricerca scientifica. A questi si aggiungono i due Presidenti degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Matera e Potenza, Francesco Dimona e Rocco Paternò, e il direttore generale del Dipartimento della Salute e delle Politiche della Persona della Regione Basilicata, Domenico Tripaldi. Alla fine dell’incontro, tutti i partecipanti hanno espresso vivo apprezzamento per il lavoro fin qui svolto dai componenti del Consiglio di Corso di studi, dalla Scuola di Ingegneria e dall’intero Ateneo, nell’identificazione della figura professionale, nella definizione degli obiettivi di formazione e nella loro attuazione attraverso l’insieme degli insegnamenti proposti, nei quali si articola l’intero percorso formativo. I partecipanti, inoltre, hanno formulato numerosi e interessanti suggerimenti assicurando, anche nel futuro, la massima collaborazione in un reale rapporto di scambio necessario allo sviluppo e alla crescita di Medicina. “Sono estremamente soddisfatto di quest’ultimo ulteriore passaggio istituzionale – ha detto il Rettore dell’Università della Basilicata, Ignazio Marcello Mancini – finalizzato a garantire, a tutti gli studenti di Medicina e alle relative famiglie, un solido e moderno corso di studi che consentirà loro di raggiungere i propri sogni e, contemporaneamente, ad assicurare al territorio lucano e alle istituzioni sanitarie il costante e convinto supporto dell’Ateneo per costruire assieme nuove opportunità di crescita della ricerca scientifica in ambito medico e del sistema sanitario a servizio della collettività”.