Droga nel Metapontino: in esecuzione ordinanze cautelari

in Cronaca

Droga nel Metapontino: in esecuzione ordinanze cautelari: Scanzano Jonico, Bernalda e Marconia di Pisticci i centri principali. Sono 19 i provvedimenti.

Il coinvolgimento di un bambino di undici anni, “pestaggi, minacce, violenze ed attività di ritorsione”: sono le due principali “strategie diversificate” utilizzate dai componenti di un’associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga, con base nel Metapontino, sgominata oggi dai Carabinieri delle Compagnie di Pisticci e Matera che hanno eseguito  l’arresto di 17 persone – dieci in carcere e sette ai domiciliari – e l’obbligo di dimora per altre due. L’operazione – con appendici eseguite in Puglia e nel Lazio – è stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Potenza perché l’associazione ha agito con l’aggravante del numero dei componenti – oltre dieci – dal possesso di armi e “dall’utilizzo del metodo mafioso”.

L’operazione, nella quale sono stati impegnati circa cento carabinieri, con unità cinofile dei Nuclei di Tito Scalo (Potenza) e Modugno (Bari), ha interessato le province di Matera, Bari, Taranto e Roma.

Da quanto emerso dalla conferenza stampa sotto la lente degli investigatori anche un presunto attentato nei confronti di persone ritenute “informatori dei carabinieri”. L’episodio sarebbe stato evitato grazie al sequestro di materiale esplosivo che verosimilmente sarebbe stato impiegato se l’intento delittuoso di fosse concretizzato.

Sono stati sequestrati stupefacenti come cocaina, hashish e marijuana.  3.550 euro in contanti, 20 candelotti esplosivi artigianali di varie dimensioni.

Ultimo aggiornamento alle 15:50 del 18 Maggio 2022

Segui ilMet su Instagram