Scanzano Jonico: finché c’è Stato, c’è speranza.

in Cronaca

Scanzano Jonico: finché c’è Stato, c’è speranza. Stamattina, lo Stato ha dimostrato, ancora una volta, che non ha paura.

La Galleria fotografica della mattinata

Non ho mai scritto in vita mia editoriali perché mi piace leggere quelli scritti da chi sa scriverli; e poi in confidenza ho sempre pensato che la mia opinione non interessi a nessuno.
Stavolta però il mio pensiero voglio esprimerlo e metterlo come post su questo giornale che è vostro, cari lettori.
E lo confermate, dopo tantissimi anni, quando chiamate la mattina per segnalare, chiedere, invocare visibilità. Perché le notizie belle vanno raccontate.
Stamattina è stata data esecuzione a un’ordinanza di abbattimento relativamente a un abuso edilizio commesso in via Lido Torre. Già, la spiaggia di Scanzano, quella frequentata da migliaia di utenti ogni estate.

Più che da cronista, da cittadino di Scanzano Jonico, dico grazie a tutte le autorità presenti questa mattina in via Lido Torre. Se ce ne fossero state di più, sarebbe Stato bello vederne ancora di più.
Mi avete fatto capire una cosa: la politica può anche concedersi il lusso di godersi le ferie come ha scelto di fare con la complice inerzia di un bel pezzo del corpo elettorale a Scanzano Jonico in questi ultimi mesi.
Ma voi, con le vostre divise, questa mattina, avete dimostrato che lo Stato non va in vacanza. E che lo Stato c’è quando c’è da affermare un principio. Quando c’è da proteggere una città.
E non importa che tu sia un imprenditore agricolo, un pescatore o un delinquente di professione: lo Stato c’è e non è buono. Lo Stato è giusto, perché non fa sconti, qualunque sia il tuo ruolo in questa società.
Scanzano Jonico ha bisogno di esempi. Scanzano ha bisogno di argomenti per non fornire alibi a chi, colto sul fatto, dice “perché venite da me e non andate a prendere a quello, avete paura?”
Stamattina, lo Stato ha dimostrato, ancora una volta, che non ha paura.

Da cittadino: grazie.

Gianluca Pizzolla

Segui ilMet su Instagram