Incidente frontale: un morto

in Cronaca

Incidente frontale: un morto. Il conducente della Stilo è deceduto e gli occupanti dell’Opel un uomo ed una donna, entrambi feriti sono stati trasportati in ospedale

I Vigili del fuoco del Comando di Potenza, con il personale dei distaccamenti di Melfi e Palazzo San Gervasio, oggi alle ore 09.40 circa, sono intervenuti per incidente stradale sulla S.S. 655 Bradanica al Km 69+400 nel comune di Venosa direzione Matera. I Vigili del fuoco arrivati sul posto, hanno trovato due autovetture coinvolte in uno scontro frontale, una Opel Astra ed una Fiat Stilo.

Il conducente della Stilo è deceduto e gli occupanti dell’Opel un uomo ed una donna, entrambi feriti sono stati trasportati in ospedale, il recupero della Fiat Stilo è stato effettuato con l’autogrù proveniente da Potenza. Durante le operazioni di soccorso i VV.F. hanno provveduto alla messa in sicurezza dei veicoli incidentati per evitare l’insorgere di incendi, sono intervenuti con due autopompe, due fuoristrada ed un’autogrù per un totale di dodici unità.
La circolazione stradale resterà chiusa per i tempi strettamente necessari all’espletamento delle operazioni di soccorso.
Sul posto anche Carabinieri, 118 ed Anas.

Segui ilMet su Instagram

ilMet su YouTube

LA BRADANICA

La strada statale 655 Bradanica (SS 655) è una strada statale italiana che si snoda tra la Puglia e la Basilicata. L’opera collega le città di Foggia e Matera con un’arteria di importanza interregionale e caratteristiche di strada a scorrimento veloce (assenza di intersezioni a raso e di attraversamenti urbani). Il progetto inizialmente a 4 corsie (B1) fu ridotto successivamente a categoria (C1), unica corsia per senso di marcia.
Ha origine al quadrivio con la strada statale 673 Tangenziale di Foggia (precedentemente variante della strada statale 16 Adriatica), dove rappresenta il proseguimento, senza soluzione di continuità, di un tronco stradale che proviene dai dintorni dell’Aeroporto di Foggia.
Fino allo svincolo di Candela (connessione con l’A16 Napoli-Canosa) presenta le caratteristiche di superstrada (carreggiate separate e due corsie per ogni senso di marcia).
L’arteria prosegue poi in direzione sud-est ed entra in Basilicata superando il fiume Ofanto: da qui in sequenza si incontrano lo svincolo per la strada statale 401 dell’Alto Ofanto e del Vulture, quello per Melfi e la strada statale 658 Potenza-Melfi, e quello di recente realizzazione per l’area industriale del comune del Vulture.
Con andamento meno lineare, prosegue lungo la stessa direttrice, e supera lo svincolo di San Nicola di Melfi e lo svincolo con la strada statale 93 Appulo Lucana nei pressi di Lavello. Superate le uscite per Venosa, la strada prosegue rientrando in Puglia dove presenta gli svincoli per Palazzo San Gervasio e Spinazzola dopo il quale rientra nella regione lucana e presenta l’uscita per Fontana Vetere.
La strada procede ulteriormente nella stessa direzione fino ad incrociare la strada statale 96 bis Barese nei pressi della stazione di Basentello e terminare in corrispondenza dell’incrocio con la strada statale 96 Barese in località Santa Maria d’Irsi, dove l’infrastruttura prosegue senza soluzione di continuità come strada provinciale Bradanica. [Fonti: Anas e Wikipedia]

Le principali notizie del territorio lucano e comprensoriali nella categoria dedicata.

 

Ultimi articoli in Cronaca

Torna su