Archivio categoria

Emergenza Covid-19 - page 3

Basilicata: 7 nuovi positivi al Covid19

in Emergenza Covid-19

Basilicata: 7 nuovi positivi al Covid19. Tasso di positività all’1,3%, 513 tamponi processati, 7 nuovi contagi. 3 nuovi casi a Pisticci.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 8 luglio, sono state effettuate 5.138 vaccinazioni. A ieri sono 314.048 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (56,8 per cento) e 172.544 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (31,2 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 486.592 su 553.256 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 513 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 7 (tutti relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 69 guarigioni, tutte di residenti in Basilicata.

Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi alla pagina web.

Certificazione verde, dove e come ottenerla

TERZA DOSE? DAGLI USA: “NON NECESSARIA AL MOMENTO”

Le persone completamente vaccinate contro Covid-19 in Usa non hanno bisogno di una terza dose di vaccino. Le due dosi di vaccino garantiscono protezione dalla variante Delta.

“Siamo pronti per dosi di richiamo” eventuali, “se e quando la scienza dimostrerà che sono necessarie”.

Lo hanno precisato in una dichiarazione congiunta la Food and Drug Administration (Fda) e i Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) americani.
Pfizer e BioNTech hanno annunciato l’intenzione di chiedere alla Fda il via libera a una terza dose di vaccino anti-Covid, per dare “una protezione ancora maggiore” alla popolazione. Ma le autorità sanitarie Usa – secondo quanto rimbalza sulla stampa statunitense – sostengono che i completamente vaccinati sono protetti anche dalle varianti di Sars-CoV-2, inclusa la variante Delta più contagiosa, destinata a diventare dominante. Hanno comunque esortato i cittadini di età pari o superiore a 12 anni che non sono ancora stati vaccinati a sottoporsi all’iniezione-scudo.

“Le persone non vaccinate rimangono a rischio”, hanno ammonito Fda e Cdc, rimarcando che “praticamente tutti i ricoveri e i decessi per Covid-19 sono tra coloro che non sono vaccinati”.

Covid19: sale tasso di positività in Basilicata

in Emergenza Covid-19

Covid19: sale tasso di positività in Basilicata che è arrivato al 3.2% rispetto al 2.1% di ieri, 7 luglio 2021. Sono in totale 15 i nuovi positivi, 500 i tamponi molecolari processati in Basilicata.
Nel Metapontino i nuovi positivi: 1 Bernalda, 3 Nova Siri, 7 Pisticci.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 7 luglio, sono state effettuate 5.211 vaccinazioni.
A ieri sono 312.163 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (56,4 per cento) e 169.285 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (30,6 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 481.448 su 553.256 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 500 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 15 (tutti relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 7 guarigioni, tutte di residenti in Basilicata.
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web.

Tamponi molecolari gratuiti in Basilicata anche a Policoro

GREEN PASS PER VIAGGIARE IN EUROPA

Secondo le Faq pubblicate dal governo,

fino al 12 agosto sarà possibile viaggiare in Europa anche senza Certificazione verde, ma esibendo le certificazioni di completamento del ciclo vaccinale, di guarigione o di avvenuto test

rilasciate dalle strutture sanitarie, dai medici e dalle farmacie autorizzate. Per tali certificazioni valgono gli stessi criteri di validità e durata della Certificazione verde.

La certificazione relativamente al completamento del ciclo vaccinale deve riferirsi in ogni caso ad uno dei quattro vaccini approvati dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA): Comirnaty di Pfizer-BioNtech, Moderna, Vaxzevria (AstraZeneca), Janssen (Johnson & Johnson).

Attenzione però: se in Italia basta (almeno per ora) la sola prima dose per ottenere il Green pass, non in tutti i Paesi d’Europa avviene lo stesso. Secondo la Commissione Europea, come spiegato nelle Faq pubblicate nella versione inglese del sito, al momento sono gli Stati membri a decidere se accettare un certificato di vaccinazione dopo una dose o dopo il completamento dell’intero ciclo di vaccinazione. In Italia ad esempio, dove il Pass viene rilasciato dopo 14 giorni dalla prima somministrazione, si discute ora dell’ipotesi di una rimodulazione della certificazione a causa della variante delta e non è escluso che le modalità di rilascio possano cambiare in breve tempo. [l’intero articolo su Adnkronos]

Certificazione verde, dove e come ottenerla

 

Asm, anche in provincia di Matera sarà attiva la piattaforma per la prenotazione gratuita dei tamponi molecolari

 

 

Covid19: undici nuovi contagi in Basilicata

in Emergenza Covid-19

Covid19: undici nuovi contagi in Basilicata: tasso di positività al 2.1%. 512 i tamponi molecolari eseguiti. Nessun decesso, 43 persone guarite. Nel Metapontino: 1 caso a Craco, 2 a Pisticci.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 6 luglio, sono state effettuate 4.208 vaccinazioni.
A ieri sono 310.127 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (56,1 per cento) e 166.101 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (30,0 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 476.228 su 553.255 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 512 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 13 (e tra questi 11 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 44 guarigioni, di cui 43 relative a residenti in Basilicata.
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi.

NAZIONALE. FIGLIUOLO: INCENTIVARE VACCINAZIONE PER PERSONALE SCOLASTICO

Andare a cercare in maniera ”ancor più proattiva” il personale scolastico, docente e non docente, che non ha per ora aderito ”alla campagna vaccinale, coinvolgendo anche i medici competenti per sensibilizzare la comunità scolastica in maniera ancor più capillare”. E’ quanto chiede, a quanto apprende l’Adnkronos, il commissario straordinario all’emergenza coronavirus Francesco Paolo Figliuolo in una lettera inviata alle Regioni e alle Province autonome, sottolineando che alcune hanno raggiunto risultati positivi attestandosi all’85%, mentre altre si trovano decisamente al disotto della media nazionale che è dell’80%. Il commissario sottolinea la necessità di ”incentivare la vaccinazione” per il ”personale scolastico, docente e non docente” considerandola ”prioritaria nella prenotazione e riservandole corsie preferenziali anche presso gli hub vaccinali”.

covid19, le principali notizie regionali e nazionali sulla pandemia nella categoria dedicata.

Basilicata, positività a 1

in Emergenza Covid-19

Basilicata, positività a 1. Cinque guariti e altrettanti contagi in regione; zero nel Metapontino. Nessun paziente in terapia intensiva e nessun decesso. Allarme da studio condotto in Israele: “Il vaccino Pfizer è “in maniera significativa” meno efficace nel prevenire la diffusione della variante Delta”

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 5 luglio, sono state effettuate 3.272 vaccinazioni. A ieri sono 307.968 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (55,7 per cento) e 164.042 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (29,7 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 472.010 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 490 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 7 – e tra questi 5 relativi a residenti in Basilicata – sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 5 guarigioni di residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi collegandosi alla pagina web.

DIFFUSIONE VARIANTE DELTA: PFIZER MENO EFFICACE
Il vaccino Pfizer è “in maniera significativa” meno efficace nel prevenire la diffusione della variante Delta. Così il ministero della Sanità israeliano, spiegando che i dati indicano che il vaccino protegge dai casi seri e dall’ospedalizzazione, ma l’efficacia nel prevenire casi sintomatici è scesa di circa il 30% passando dal 94,3% (a maggio) al 64% di giugno a fronte della diffusione della variante Delta.

I dati,

pur confermando che il vaccino protegge dai casi seri e dall’ospedalizzazione,

indicano che l’efficacia nel prevenire casi sintomatici è scesa di circa il 30% passando dal 94,3% nel maggio scorso al 64% di giugno a fronte della diffusione della variante Delta, un nuovo ceppo del coronavirus, ritenuto due volte più contagioso, a cui sono stati attribuiti in Israele il 90% dei nuovi casi nelle ultime due settimane.
Gli stessi indici del ministero della Sanità indicano, inoltre, che l’efficacia del preparato nel protegge dai casi seri e dall’ospedalizzazione è scesa dal 98.2% di maggio scorso al 93% di giugno.

Basilicata: positività 1.1

Basilicata: positività 1.9

in Emergenza Covid-19

Basilicata: positività 1.9%. Zero i guariti, proprio come i decessi e i nuovi pazienti in terapia intensiva in regione. Dei 10 nuovi contagi, uno a Pisticci.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 2 luglio, sono state effettuate 3.703 vaccinazioni.
A ieri sono 300.718 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (54,4 per cento) e 160.939 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (29,1 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 461.657 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 538 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 11 – e tra questi 10 relativi a residenti in Basilicata – sono risultati positivi. Nella stessa giornata non sono state registrate guarigioni. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web

FIGLIUOLO: CI SONO LE 500mila DOSI GIORNALIERE. A SETTEMBRE 80% ITALIANI VACCINATI
“Le dosi sono assolutamente sufficienti per mantenere il ritmo di 500mila dosi al giorno medie che ci porteranno a fine settembre a raggiungere il traguardo dell’80% degli italiani, vaccinabili, vaccinati. Voglio rassicurare, le dosi ci sono e con queste dosi saremo in grado di assicurare il raggiungimento degli obiettivi”.
Così il commissario straordinario per la campagna vaccinale anti-Covid, generale Francesco Figliuolo, a margine della sua visita all’Isola del Giglio per la conclusione della campagna di vaccinazione di massa per le isole minori Covid free. “Noi le dosi ce le abbiamo per tutti, se poi qualcuno pensava di finire la campagna a fine luglio per dire che è il più bravo di tutti non potrà farlo ma deve finire come gli altri a fine settembre”.
“Non sappiamo quanto dura questa immunità, se dovessero arrivare evidenze scientifiche per cui c’è bisogno di un ulteriore richiamo noi siamo pronti”, ha aggiunto Figliuolo.

Le principali notizie regionali e nazionali sulla pandemia nella categoria dedicata

Covid19 Basilicata: positività 0.7

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: positività 0.7. Su 592 tamponi molecolari, 4 positivi di cui due nel Metapontino a Policoro e l’altro a Bernalda. Nessun decesso e nessun ricovero in terapia intensiva. (Vaccinazioni e test covid-19, aggiornamento del 2 luglio)

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 1° luglio, sono state effettuate 3.704 vaccinazioni. A ieri sono 298.193 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (53,9 per cento) e 159.761 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (28,9 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 457.954 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 592 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 4 relativi a residenti in Basilicata sono risultati positivi. Nella stessa giornata è stata registrata 1 guarigione di persona residente in Basilicata.

Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web.

ASM, Matera: “L’univa variante presente è quella inglese”

IN ITALIA LE VARIENTI DELTA E KAPPA

Variante Delta e Kappa del coronavirus, aumentano i contagi in Italia. A sottolinearlo è l’Iss nel report redatto con il ministero della Salute sui dati del monitoraggio relativi al periodo 21-27 giugno.

“Sebbene in assoluto i nuovi casi di siano in diminuzione – scrive infatti l’Iss nella bozza del report -, la proporzione di casi di infezione da virus Sars-Cov-2 causati da varianti Delta e Kappa è in aumento in Italia.

La maggior parte di questi casi è attribuibile a focolai circoscritti riportati in varie parti del Paese”. La variante Kappa – o B.1.617.1 – è uno dei nomi con cui si indica uno dei sottotipi della variante indiana, oggi nota come Delta, del Sars-Co-2. I due sottotipi hanno poche differenze, ma la Kappa si conosce al momento un po’ meno, tanto che l’Ecdc non la considera tra le varianti ‘di preoccupazione’ (Voc) come la Delta, ma solo di interesse.

Basilicata: positività 2.9

in Emergenza Covid-19

Basilicata: positività 2.9. In regione sono 16 i nuovi contagi. Zero decessi e nessun ricovero in terapia intensiva.
Nel Metapontino 6 nuovi casi a Tursi e 1 a Scanzano Jonico.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 30 giugno, sono state effettuate 3.456 vaccinazioni. A ieri sono 295.598 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (53,4 per cento) e 158.649 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (28,7 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 454.247 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 539 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 16 (tutti relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 8 guarigioni, di cui 7 relative a residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web

Leone: “In Basilicata la vaccinazione si concentra sugli over 60 per prevenire variante Delta”

 E’ del 13,2 percento la popolazione degli over 60 in Basilicata che non ha ancora ricevuto una dose del vaccino anticovid. E’ una percentuale che pone la Basilicata al di sotto della media nazionale (13,3 percento). E’ quanto rileva una elaborazione della Fondazione Gimbe su dati del ministero della Salute e Commissario straordinario Covid 19.

“La campagna vaccinale, in Basilicata – afferma l’assessore regionale alla Salute, Rocco Leone – ha puntato sui soggetti più fragili e gli Over 60. Il dato Gimbe lo conferma. Grazie al grande lavoro dei nostri operatori sanitari e di tutte le forze di volontariato che collaborano nella gestione di questa emergenza, sono certo che presto intercetteremo anche quegli anziani che non hanno ricevuto ancora una prima dose di vaccino. A loro in queste ore va la nostra massima attenzione, anche in collaborazione con la Struttura del Commissario Straordinario e la Difesa”.

Inoltre, da segnalare che in Basilicata non è stato ancora riscontrato alcun caso di variante Delta, che viene seguita con la massima attenzione sia al San Carlo che al Madonna delle Grazie.

Le principali notizie su Covid19 e vaccinazioni in Basilicata nella sezione dedicata

Basilicata: positività all’1.4%

in Emergenza Covid-19

Basilicata: positività all’1.4%. Vaccinazioni e test Covid-19, aggiornamento del 30 giugno: 567 tamponi processati, 8 positivi in regione, zero decessi, nessun paziente in terapia intensiva. Tasso positività 1.4%
Nuovi positivi nel Metapontino: 2 a Policoro, 3 a Tursi. Guariti: 6 a Policoro.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 29 giugno, sono state effettuate 3.886 vaccinazioni.
A ieri sono 293.250 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (53,0 per cento) e 157.539 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (28,5 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 450.789 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 567 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 8 (tutti relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 22 guarigioni, di cui 19 relative a residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web.

In Basilicata, al momento, secondo i dati in possesso dell’Azienda Sanitaria del Materano l’unica variante presente è quella inglese.

DAL NAZIONALE. SPERANZA: 500 MILA DOSI DI VACCINO AL GIORNO
“I dati delle ultime settimane hanno segnato un importante miglioramento e sono frutto di una campagna di vaccinazione molto positiva, in cui continuiamo a fare 500.000 dosi al giorno e abbiamo avuto oltre 51 milioni di dosi somministrate”. Tuttavia,

“la priorità delle prossime settimane sarà ancora la lotta contro il Covid,

perché è vero che siamo in condizioni molto migliori di qualche settimana fa, ma non possiamo considerare chiusa la partita.

Dobbiamo coltivare il percorso di gradualità iniziato il 26 aprile”. Così il ministro della Salute Roberto Speranza

VARIANTE DELTA, “UNA DOSE DI VACCINO NON BASTA”
La variante Delta avanza in Italia e nell’arco di un mese i casi sono quadruplicati, passando dal 4.2% del totale delle infezioni in maggio al 16,8% in giugno: sono numeri ancora bassi, quelli preliminari forniti dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss), in attesa dei risultati completi dell’indagine lampo, così come sono bassi i numeri dell’epidemia di Covid-19 nel nostro Paese. Tuttavia il ritmo al quale sta aumentando la circolazione di questa variante è un campanello d’allarme, tanto che “serve continuare con determinazione la campagna vaccinale, continuare e aumentare i tamponi, aumentare il sequenziamento”, ha detto il premier Mario Draghi.

“Una sola dose di vaccino non copre adeguatamente” dalla variante Delta, ha detto Locatelli ribadendo la necessità di “completare il ciclo vaccinale”. La variante, ha aggiunto, “solleva preoccupazione perché è più contagiosa e può provocare patologie significative nei soggetti non vaccinati o in chi ha una sola dose di vaccino. Per questo è importante progredire con la campagna” vaccinale.

Basilicata: positività 1.1

in Emergenza Covid-19

Basilicata: positività 1.1, vaccinazioni e test covid-19, aggiornamento del 29 giugno. Zero i decessi e i ricoveri in terapia intensiva. L’Asm ha comunicato che dai dati dell’ospedale Madonna delle Grazie, dove si eseguono esami di primo livello e sequenziamento genico, risulta che l’unica variante presente è quella inglese (B.1.1.7.)

Sono 7 i nuovi positivi su 642 tamponi molecolari processati

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 28 giugno, sono state effettuate 3.642 vaccinazioni. A ieri sono 290.393 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (52,5 per cento) e 156.494 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (28,3 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 446.887 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 642 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 7 sono risultati positivi e riguardano tutti residenti in Basilicata. Nella stessa giornata sono state registrate 107 guarigioni (di cui 99 relative a residenti in Basilicata).

Segui ilMet su Instagram

Il precedente bollettino Covid19 in Basilicata

ASM: SCREENING SarsCoV2  ED EVENTUALI NUOVI VARIANTI

L’Azienda Sanitaria di Matera comunica che in tutto il territorio di sua competenza vengono eseguiti diversi screening, di primo e secondo livello, al fine di verificare la presenza del genoma virale. 

Esistono delle infezioni, però, in grado di nascondere eventuali varianti virali che si sono neoformate, come ad esempio la variante delta.

Gli esami di primo livello vengono effettuati dal “Laboratorio di Patologia Clinica” mentre il sequenziamento genico dal “Laboratorio di Genetica Medica” dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera.

 Ad oggi, tutti i sequenziamenti eseguiti hanno confermato che l’unica variante presente è quella inglese (B.1.1.7.). 

L’ASM ha attivato il percorso completo riguardante la sorveglianza dei soggetti positivi da SarsCoV2 e, in questi, ha attuato la verifica del lineaggio che ad oggi risulta totalmente di tipo inglese. 

Tutto questo procedimento, soprattutto in occasione del G20, risulta di fondamentale importanza non solo per monitorare eventuali soggetti provenienti dalle varie nazioni ma anche per studiare, in caso di una positività al test di primo livello, una eventuale variante diversa da quella già presente in Basilicata. Questo processo consente di attivare non solo la prevenzione ma anche la sorveglianza completa anti- SarsCoV2.

 

Covid19, Basilicata positività al 2.2%

in Emergenza Covid-19

Covid19, Basilicata positività al 2.2%: ieri, 27 Giugno 2021, “0”positivi in Basilicata su 189 tamponi. 66 i guariti. La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 27 giugno, sono state effettuate 3.011 vaccinazioni. A ieri sono 288.252 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (52,1 per cento) e 154.992 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (28 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 443.244 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 189 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui nessuno è risultato positivo. Nella stessa giornata sono state registrate 66 guarigioni (di cui 63 relative a residenti in Basilicata). Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web.

Segui ilMet su Instagram

DAL NAZIONALE. ITALIA TUTTA BIANCA

La settimana che si apre vede l’Italia tutta in zona bianca – si unisce anche l’ultima regione che mancava, la Valle d’Aosta – e senza più l’obbligo di mascherine all’aperto (se c’è la distanza; vanno comunque portate con sé): una rivoluzione rispetto agli ultimi 7 mesi. Con l’incognita della variante Delta – quadruplicati i casi a giugno rispetto a maggio -, che potrebbe imporre nuove zone rosse limitate, le riaperture saranno completate entro il 10 luglio dalle discoteche sotto le stelle.

VARIANTE “DELTA”: “DA SOLI I VACCINI NON BASTANO”

Contro la variante Delta i vaccini al momento non possono bastare da soli, meglio continuare a mantenere le cautele per evitare una nuova ondata pandemica, causata dalle varianti. Lo spiega all’ANSA Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute per l’emergenza coronavirus e docente di Igiene all’università Cattolica di Roma.

Nella difficolta’ di raggiungere l’immunita’ di gregge, con una copertura vaccinale fra il 90 e il 95%, Ricciardi invita quindi ad adottare tutte le cautele nei comportamentali: distanza di sicurezza e mascherina quando non e’ possibile rispettarla all’aperto, lavaggio e la disinfezione delle mani”.

Green Pass, dove e come ottenere la certificazione verde

Torna su