Archivio categoria

Emergenza Covid-19 - page 2

Covid19 Basilicata: 24 nuovi positivi e 16 guariti

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 24 nuovi positivi e 16 guariti. Sono stati processati 900 tamponi molecolari.

Nel Metapontino 4 nuovi casi a Policoro e 1 a Pisticci.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 6 ottobre, sono state effettuate 933 vaccinazioni.
A ieri sono 423.768 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,6 per cento) e 382.183 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (69,1 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 805.951 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 900 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 24 (e tra questi 22 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono registrate 16 guarigioni, di cui 15 relative a residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile dopo collegandosi alla pagina web dedicata.

COVID19 ISTANTANEA NAZIONALE

Dal 29 settembre al 5 ottobre calano, per la quinta settimana consecutiva, i nuovi casi di Covid-19 (sono stati 21.060 rispetto a 23.159 della settimana precedente, pari al -9%), così come calano dell’8,5% le persone in isolamento domiciliare (86.898 rispetto a 94.995). Ma soprattutto un netto calo, pari a -19,4%, si vede nei decessi, passati da 311 a 386. Lo rileva il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe, che confronta i dati della settimana dal 29 settembre-5 ottobre 2021, con quelli della precedente.

“Ormai da 5 settimane consecutive il dato nazionale mostra una discesa dei nuovi casi settimanali, anche se nell’ultima settimana, rispetto alla precedente, 5 Regioni registrano un incremento percentuale dei contagi: Basilicata, Prov. Aut. Bolzano, Prov. Aut. Trento, Sardegna, Valle D’Aosta, ma rimangono “contenuti in termini assoluti” [Fonte Ansa]

Covid19 Basilicata: 48 nuovi casi

in Emergenza Covid-19
Covid19 Basilicata: 48 nuovi casi. Nel Metapontino 3 nuovi positivi: 1 a Montalbano Jonico e due a Pisticci.
La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 5 ottobre, sono state effettuate 1.024 vaccinazioni.
A ieri sono 423.396 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,5 per cento) e 381.042 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (68,9 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 804.438 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 914 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 48 – e tra questi 47 relativi a residenti in Basilicata – sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 34 guarigioni, di cui 30 relative a residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi  consultabile oggi collegandosi alla pagina web dedicata.
Report dati tamponi processati in data 05 ottobre 2021
Tamponi molecolari totali n. 445.589
Tamponi molecolari totali negativi n. 412.529
Persone testate n. 238.437
Test antigenici totali: 22.730
Tamponi molecolari di giornata n.914
TAMPONI MOLECOLARI POSITIVI TOTALI N.48
Tamponi molecolari negativi n. 866
POSITIVI TOTALI N. 48
Positivi residenti: n.47

DISCOTECHE: PRESENZA PARI AL 35% DELLA CAPIENZA. E’ POLEMICA.

Il Cts ritiene che le attività delle sale da ballo possano essere consentite in zona bianca garantendo una presenza, compreso il personale dipendente,

pari al 35% della capienza massima al chiuso e al 50% all’aperto, oltre all’utilizzo del Green pass e l’utilizzo della mascherina chirurgica nei vari momenti ad eccezione del ballo,

paragonabile alle attività fisiche al chiuso. E’ quanto fa sapere in sintesi il Cts al termine della seduta odierna che ha analizzato la richiesta di parere sulle attività che hanno luogo in sale da ballo, discoteche e locali similari.

“Il 35% di capienza al chiuso è una percentuale difficile da accogliere positivamente perché per i nostri locali, che hanno già le capienze più basse d’Europa, è una capienza antieconomica, che non permette di rimanere sul mercato [ANSA]

 

Covid19 Basilicata: positività al 3.6%

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: positività al 3.6%. Sono 32 i nuovi casi di positività, 880 sono i tamponi molecolari processati.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 4 ottobre, sono state effettuate 1.121 vaccinazioni.
A ieri sono 422.935 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,4 per cento) e 380.479 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (68,8 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 803.414 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 880 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 32 (tutti relativi a residenti in Basilicata), sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 64 guarigioni, (di cui 62 relative residenti in Basilicata) e si è verificato 1 decesso.
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web dedicata.

TERAPIA ANTI COVID, ASTRAZENECA CHIEDE OK A FDA

La casa farmaceutica AstraZeneca ha chiesto alla Food and drug administration Usa di approvare con autorizzazione di emergenza quello che potrebbe rivelarsi il primo trattamento a base di anticorpi per prevenire il Covid sintomatico in persone immuno-compromesse, o che non possono fare il vaccino per motivi di salute.

La terapia – in sigla AZD7442 – sarebbe appunto la prima combinazione anticorpale ad azione prolungata, diretta a fasce specifiche di popolazione, offrendo un’alternativa all’immunizzazione per chi non risponde adeguatamente ai vaccini.

La somministrazione di una dose di richiamo del vaccino Comirnaty fa parte della “applicazione delle strategie vaccinali nei paesi Ue”, che “resta responsabilità delle autorità nazionali”. Lo ha precisato il responsabile della strategia vaccinale dell’Agenzia europea del farmaco Marco Cavaleri. La dose di richiamo “può essere presa in considerazione”, ha aggiunto, ma “nessuna raccomandazione può essere formulata al momento circa i tempi e i soggetti cui destinarla” al di là delle indicazioni preliminari fornite ieri. Il richiamo dopo sei mesi dalla seconda dose per la popolazione dai 18 ai 55 anni “è sicuro”. L’Ema ha inoltre autorizzato la terza dose di vaccino COVID-19 di Moderna per individui immunocompromessi di età pari o superiore a 12 anni. Lo rende noto l’azienda farmaceutica. [ansa] https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/10/05/astrazeneca-chiede-ok-fda-su-terapia-per-prevenire-covid-_d026bdb0-3fa0-40c1-a2bc-e257fd33478a.html

Sono 65 i nuovi positivi al Covid19 in Basilicata

in Emergenza Covid-19

Sono 65 i nuovi positivi al Covid19 in Basilicata. Dai dati aggregati del 2 e 3 Ottobre 2021 emerge che i tamponi molecolari processati sono 919 rispetto ai due giorni. Un paziente in terapia intensiva e un decesso a Brianza. A Latronico sono 21 i nuovi positivi, mentre a Brianza sono 16. Nel Metapontino due nuovi casi a Policoro. I guariti nel comprensorio jonico lucano: 9 a Policoro, 1 a Nova Siri. Il tasso di positività in Basilicata è al 7,0%. I cittadini guariti sono 68, i positivi attuali sono 1205.

La task force regionale comunica che

nella giornata di ieri, 3 ottobre, sono state effettuate 992 vaccinazioni.

A ieri sono 422.503 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,4 per cento) e 379.790 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (68,6 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 802.293 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 219 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 6 (tutti residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 26 guarigioni, tutte relative a residenti in Basilicata.

Inoltre, è stato registrato il decesso di 1 persona residente a Brienza. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

 

Prenotazione tamponi molecolari Covid19 gratuiti a Policoro e Matera

Covid19 Basilicata 62 nuove guarigioni

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata 62 nuove guarigioni, tutte relative a residenti in Basilicata. Registrato un decesso. I nuovi contagiati sono 26 su 979 tamponi molecolari processati.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 1° ottobre, sono state effettuate 1.193 vaccinazioni. A ieri sono 421.718 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,2 per cento) e 378.133 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (68,3 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 799.851 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 979 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 26 – tutti relativi a residenti in Basilicata – sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono avute 62 guarigioni, tutte relative a residenti in Basilicata.
Inoltre, in data odierna è stato registrato il decesso di 1 paziente che si trovava ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Carlo di Potenza. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

 

BARDI: “80% POPOLAZIONE VACCINABILE HA COMPLETATO IL CICLO VACCINALE IN BASILICATA”

“Un altro risultato della campagna anti-Covid in Basilicata: abbiamo superato l’80% di lucani vaccinabili che hanno effettuato il ciclo completo. Si tratta di un dato molto importante, che mette al sicuro le nostre comunità, fermo restando la necessaria prudenza, il rispetto rigoroso delle norme sul distanziamento sociale e l’utilizzo delle mascherine.

 

Da lunedì iniziano le terze dosi per Over 80 e ultrafragili.

Ricordo che in Basilicata è possibile ricevere il vaccino semplicemente recandosi con la tessera sanitaria presso uno dei tanti punti vaccinali presenti in Regione”. Lo afferma in una nota il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

 

 

Covid19 Basilicata: 39 nuovi contagi

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 39 nuovi contagi. Sono invece 32 i guariti, due i pazienti in terapia intensiva. Tasso di positività al 3.3% in regione. 1180 i tamponi molecolari processati.
Nel Metapontino i nuovi contagi: 1 a Pisticci, 4 a Policoro, 1 a Tursi. I guariti nel comprensorio jonico lucano: 1 a Bernalda, 1 a Montalbano, 1 a Pisticci, 3 a Policoro.

Gli over 80 potranno recarsi direttamente con tessera sanitaria nei centri vaccinali. La condizione è che siano trascorsi 180 giorni dall’ultima somministrazione di vaccino.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 30 settembre, sono state effettuate 1.168 vaccinazioni. A ieri sono 421.329 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,2 per cento) e 377.329 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (68,2 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 798.658 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 1.180 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 39 (tutti residenti in Basilicata), sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 34 guarigioni, di cui 32 relative a residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

BARDI: “DAL 4 OTTOBRE TERZA DOSE PER OVER 80 E ULTRAFRAGILI”

“La campagna vaccinale in Basilicata affronta un nuovo step: gli Over 80 ossia le persone con età minima di 80 anni (data di nascita 1941 e precedenti) e gli ultrafragili, da lunedì 4 ottobre potranno ricevere la terza dose.

La condizione necessaria è che siano trascorsi almeno 180 giorni (6 mesi) dall’ultima somministrazione.

Pertanto, potranno recarsi con accesso diretto presso tutti i punti vaccinali dell’ASM e dell’ASP tutti coloro che hanno ricevuto la seconda dose entro il 31 marzo 2021. Ricordiamo che gli Over 80 hanno ricevuto esclusivamente i vaccini Pfizer e Moderna e che l’adesione alla vaccinazione è libera, volontaria e consigliata”. Lo afferma in una nota il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi. Gli over 80 e gli ultrafragili potranno recarsi direttamente presso i punti vaccinali presenti in Regione, presentando semplicemente la tessera sanitaria. Gli over 80 che sono stati vaccinati a domicilio saranno invece contattati dalle rispettive Asl di appartenenza.

Covid19 Basilicata: 69 nuovi positivi e 31 guariti

in Emergenza Covid-19

Sono 1012 i tamponi molecolari processati di cui 69 sono quelli risultati positivi. Sono 31 i pazienti guariti. Un nuovo positivo a Scanzano Jonico, a Senise invece sono 40 i nuovi casi. Nel metapontino 2 guariti a Scanzano Jonico e altri due rispettivamente uno a Policoro, l’altro a Nova Siri. Da inizio pandemia in Basilicata i deceduti residenti sono 591.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 29 settembre, sono state effettuate 1.472 vaccinazioni.
A ieri sono 420.902 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,1 per cento) e 376.588 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (68,1 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 797.490 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 1.012 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 69 (e tra questi 68 residenti in Basilicata), sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 31 guarigioni, di cui 29 relative residenti in Basilicata.
Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web dedicata.

Covid, Leone: “Positivi i dati Gimbe sulla Basilicata”

“I dati del monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe indicano in Basilicata una buona inversione di tendenza, con una netta diminuzione dei nuovi casi (-31,8%) ed una diminuzione dei casi per 100 mila abitanti. L’ulteriore calo dei ricoveri in area medica e in terapia intensiva, inoltre, mostra che i parametri essenziali sono sotto controllo”.

E’ quanto afferma l’assessore alla Salute della Regione Basilicata Rocco Leone, commentando i dati del report settimanale della Fondazione Gimbe sull’andamento della pandemia.

“Questi dati – aggiunge l’assessore – confermano che in Basilicata la risposta complessiva del Servizio sanitario regionale è adeguata, gli sforzi delle Aziende sanitarie e l’impegno straordinario del personale medico ed infermieristico sul territorio stanno consentendo di avanzare con le vaccinazioni e di intervenire prontamente dove si verificano nuovi focolai con le necessarie attività di tracciamento. Naturalmente occorre ancora molta prudenza, servono attenzione e comportamenti corretti da parte di tutti, ma credo che siamo sulla strada giusta per affrontare nel modo dovuto la fase della ripartenza”.

Covid19 Basilicata: 74 positivi su 1032 tamponi

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: 74 nuovi positivi su 1032 tamponi molecolari processati.
Sono 39 i ricoveri, due i pazienti in terapia intensiva. Per fortuna nessun decesso. Il tasso di positività regionale è al 6.6.%. A Senise 19 nuovi contagi. Nel Metapontino: 4 nuovi contagi a Policoro. I guariti nel comprensorio jonico: 1 Montalbano Jonico, 1 Tursi, 3 a Policoro, 2 a Scanzano Jonico.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 28 settembre, sono state effettuate 1.741 vaccinazioni. A ieri sono 420.511 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,0 per cento) e 375.212 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (67,8 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 795.723 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).
Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 1.109 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 77 – e tra questi 74 relativi a residenti in Basilicata – sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono avute 34 guarigioni, di cui 33 relative a residenti in Basilicata. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi sarà consultabile dopo le ore 14,00 di oggi collegandosi alla pagina web.

Vaccini: Locatelli, la campagna del nostro Paese un successo, terza dose non scontata per i giovani

“La curva epidemica del Covid in Italia à la migliore in Europa. Il virus è la quarta causa di morte nel nostro Paese”.
“La campagna vaccinale del nostro Paese, lo scandisco, è stata chiaramente un successo. Abbiamo più dell’80% della popolazione vaccinabile che ha ricevuto almeno una dose”.
Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Comitato tecnico scientifico Franco Locatelli a margine della settima edizione del ‘Meet in Italy for Life Sciences’ organizzata a Genova. “Non è un caso che la curva epidemica del covid in Italia sia la migliore di tutti i Paesi europei”, ha aggiunto [ansa]

 

Covid19 Basilicata: un nuovo decesso

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: un nuovo decesso. Sono due i pazienti in terapia intensiva. 795 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 32 – e tra questi 31 relativi a residenti in Basilicata – sono risultati positivi

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 27 settembre, sono state effettuate 2.010 vaccinazioni. A ieri sono 420.026 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (75,9 per cento) e 373.979 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (67,6 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 794.005 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane). Sempre nella giornata di ieri, sono stati processati 795 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 32 – e tra questi 31 relativi a residenti in Basilicata – sono risultati positivi. Nella stessa giornata si sono avute 35 guarigioni, di cui 32 relative a residenti in Basilicata,

ed è stato registrato il decesso di 1 paziente non vaccinato

che si trovava ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Carlo. Il bollettino quotidiano con i dati riassuntivi consultabile collegandosi alla pagina web.

IL GRUPPO POSTE ITALIANE CONSEGNA IL VACCINO MODERNA ALLE STRUTTURE SANITARIE LUCANE

Potenza – 28 Settembre 2021. Domani, in mattinata, Poste Italiane, tramite il suo corriere espresso Sda, scortato da militari dell’Esercito Italiano distribuirà in Basilicata 12.300 dosi di vaccino “Moderna”.  L’azienda, che già da tempo collabora con il Commissario Straordinario, ha attrezzato 40 furgoni con celle frigo da 1.300 litri ognuna e si occupa della consegna sul territorio nazionale con un network dedicato.

Covid19 Basilicata: due nuovi decessi

in Emergenza Covid-19

Covid19 Basilicata: due nuovi decessi. Sono 829 i tamponi molecolari processati nei giorni 25 e 26 Settembre 2021, 15 i nuovi contagi. I guariti sono 57, tre i pazienti ricoverati in terapia intensiva. Tasso di positività in regione all’1.8%.

La task force regionale comunica che nella giornata di ieri, 26 settembre, sono state effettuate 1.869 vaccinazioni. A ieri sono 419.536 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (75,8 per cento) e 372.459 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (67,3 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 791.995 su 553.254 residenti (dati portale Poste italiane).

Sempre nella giornata di ieri sono stati processati 284 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 1 (relativo a residente in Basilicata), è risultato positivo. Nella stessa giornata sono state registrate 15 guarigioni (di cui 14 relative a residenti in Basilicata) e si è verificato un decesso.

Segui ilMet su Instagram

ISTANTANEA NAZIONALE. Patrizia Popoli: “Andare avanti con la campagna vaccinale”

“La vaccinazione di massa” contro Covid-19 “sta funzionando, però le riaperture di scuola, università e uffici pubblici potrebbero modificare l’andamento in termini di contagi. Soprattutto nelle grandi città, il ritorno alla vita significa utilizzare il trasporto pubblico per spostarsi, di conseguenza ci aspettiamo un aumento fisiologico dei casi”. Lo ha detto Patrizia Popoli, direttore del Centro nazionale di ricerca e valutazione preclinica e clinica dei farmaci dell’Istituto superiore di sanità, intervenendo questa mattina alla tavola rotonda ‘Servizio sanitario nazionale e gestione sanitaria post-Covid’, promossa all’interno del 27° Congresso nazionale malattie digestive Fismad, in programma dal 22 al 25 settembre in modalità online a causa delle regole anti-pandemia.
“L’importante è andare avanti con la campagna vaccinale per proteggere il più possibile la popolazione da questo virus, che non sarà debellato immediatamente, anzi – ha avvertito – Con il virus dobbiamo imparare a convivere in maniera da non paralizzare le nostre vite e, soprattutto, tornare ad assistere i pazienti con malattie croniche che in questo ultimo anno e mezzo hanno sofferto molto. Oggi mi sento di dire che la situazione è più confortante e incoraggiante, non a caso ci consente di programmare e di ritornare alla vita e tornare alla presa in carico di tutta la sanità, oltre il Covid che per molto tempo ha monopolizzato risorse oltre alla nostra attenzione”.

Inevitabile un passaggio sul tanto dibattuto Green pass: “Ritengo senza dubbio che rappresenti uno strumento di libertà, di sicurezza per le persone – ha evidenziato Popoli – E’ solo grazie all’adozione del Green pass che possiamo pensare di riprendere le attività ludiche, di tornare a fare una vita normale, riprendere a lavorare, a studiare e tornare a fare formazione. Come strumento tecnico è sicuramente fondamentale”.

 

Torna su