Archivio categoria

Economia - page 3

Asso Fruit Italia a Berlino per il Fruit Logistica 2019

in Economia

L’organizzazione di produttori Asso Fruit Italia per il 2019 sarà presente al Fruit Logistica di Berlino, l’OP avrà uno spazio espositivo nello stand della Regione Basilicata Hall 4.2 / A -10 e condividerà l’esperienza anche con Italia Ortofrutta – Unione nazionale hall 2.2 A-07.

“Esporre, raccontare e far conoscere la qualità, può essere così riassunta l’esperienza di Asso Fruit Italia in quel di Berlino”, ha detto Andrea Badursi, direttore generale di Asso Fruit Italia.

Che ha aggiunto: “Abbiamo in agenda numerosi incontri di natura commerciale e istituzionale oltre a quelli B2B. Anche quest’anno ci occuperemo a cominciare da Berlino di pianificare azioni che vanno nella direzione della promozione dell’educazione alimentare e molto risalto, in particolare nello stand della Basilicata, alle nostre produzioni biologiche. Il 2019 ci vedrà impegnati con maggior forza su questo fronte con appuntamenti che si svolgeranno in inverno e come di consueto in estate. Al centro delle ridette iniziative di cui in seguito daremo maggiori dettagli ci sono i bambini ai quali comunicare l’importanza delle buone abitudini alimentari, che passano dal consumo consapevole di frutta e ortaggi a cui è opportuno abbinare la pratica dello sport”.

 

A rappresentare Asso Fruit Italia nei due stand, oltre al presidente Francesco Nicodemo,  ci saranno:

Andrea Badursi: direttore generale

Giuditta Signorella, Salvatore Pecchia, Alessandro Comple, Fabiano Malvasi.

Ufficio Commerciale: oltre al responsabile dei prodotti biologici Alessandro Petrelli, ci sarà Domenica Gallo. Con l’Organizzazione di produttori ci sarà Gianluca Pizzolla, dell’omonima azienda che si occupa di comunicazione e ufficio stampa (Italia).

Presto online APPolicoro, la guida completa ai servizi ed alle informazioni turistiche della città d’Ercole

in Economia

L’app metterà in rete gli eventi e le attività commerciali di Policoro.

Vivete a Policoro o state pensando di venire in vacanza? Se la risposta è affermativa, avrete sicuramente bisogno di scaricare gratuitamente, sia per Android che per iOS, l’applicazione APPolicoro, una guida completa ai servizi ed alle informazioni turistiche della città d’Ercole. L’app, dall’utilizzo intuitivo e smart, si propone di essere uno strumento di promozione del territorio oltre che una vetrina che consentirà di mostrare notizie, eventi, informazioni utili sui luoghi da visitare, sulle strutture ricettive, le attività commerciali e i professionisti di qualunque settore che aderiranno all’iniziativa.

APPolicoro si rivolge in particolare ai turisti, ma integra al suo interno un insieme di funzionalità specifiche per i cittadini residenti, come informazioni sugli appuntamenti in programma, i numeri utili, le farmacie di turno o il calendario della raccolta differenziata. L’app, suddivisa in categorie, comprenderà anche itinerari turistici del territorio limitrofo con le sue principali attrazioni.

L’applicazione è stata realizzata da Officine Creative (www.officinecreative.studio), un giovane team “made in Policoro” che si occupa da anni di comunicazione e pubblicità integrata per aziende. Tutte le attività commerciali, i professionisti, i locali, i lidi e le strutture ricettive avranno una pagina personalizzata dove la redazione di APPolicoro provvederà in tempo reale all’aggiornamento dei contenuti, delle iniziative, degli eventi e delle offerte commerciali. Per entrare a far parte di APPolicoro o per avere maggiori informazioni è necessario contattare il team di sviluppo all’indirizzo mail info@appolicoro.it o chiamare al numero 3391876901.

APPolicoro sarà presto presentata al pubblico nel corso di un’ iniziativa dedicata. Nel frattempo le pagine social (Facebook, Instagram e Twitter) e il sito (www.appolicoro.it) saranno costantemente aggiornati.

Comitato di Prodotto fragola, Pietro Ciardiello nuovo coordinatore

in Economia

Ciardiello: “Preparazione del gruppo di Contatto che si terrà nella prossima Primavera in Italia”

ROMA. Sarà Pietro Ciardiello (ACI) il nuovo coordinatore del Comitato di Prodotto Fragola che eredita così il testimone da Francesco Nicodemo la cui carica è giunta a scadenza naturale. Ieri infatti, a Roma, si è svolta l’elezione nel corso dell’incontro convocato da Ortofrutta Italia – organizzazione interprofessionale dell’ortofrutta italiana, presieduta da Nazario Battelli (Cia),  e finalizzato anche al coordinamento del Gruppo di contatto che dovrà riunirsi per questo 2019  in Italia:  l’incontro, come di consueto,  vedrà la partecipazione delle delegazioni spagnola,  francese e ovviamente quella italiana.

“Auguro a Pietro Ciardiello un buon lavoro per questo prestigioso e allo stesso tempo delicato incarico. Saprà svolgere il ruolo che gli è stato assegnato attraverso l’elezione in maniera professionale e con la nota passione verso il settore della fragolicoltura che ha bisogno di interpreti autorevoli come egli ha sempre dimostrato di essere”, così il coordinatore uscente, Francesco Nicodemo, presidente di Asso Fruit Italia, in quota Italia Ortofrutta,  ha salutato la nomina di Ciardiello.

Fra gli altri punti all’ordine del giorno discussi quello riguardante l’integrazione dei componenti e il rinnovo del Comitato. Entrano a far parte dello stesso: Carmela Suriano, CEO OP Terre della Luce e in quota Italia Ortofrutta, Germano Gabanini (Copagri), Antonello Cester, produttore di fragole di seconda generazione in Sardegna in quota Confagricoltura, Antonio Romano (Confagricoltura), campano, produttore di terza generazione dell’omonima azienda,   Carlo Garletti (Fedagro), operatore ortofrutticolo mercato di Bergamo.

A completare il Comitato, in rappresentanza dunque di tutte le sigle: Carmine Di Leo (ANCC COOP); Gianmarco Guernelli e Maurizio Cristoni (ANCD – CONAD);  per Federdistribuzione:  Tiziano Bonifazi, Vittorio Ravasio, Laura EvangelistaBaldassarre D’Avino (Fruitimprese); per Alleanza Cooperative Italiane (ACI): Gianluca Bellini, Pietro Ciardiello, Matteo Baraldi; Lorenzo Bazzana (Coldiretti),  Giuseppe Stasi (CIA), Aristide Valente (Unaproa) e Francesco Nicodemo (Italia Ortofrutta).

“Valorizzare la fragola Made in Italy capace di distinguersi grazie all’alta specializzazione raggiunta dai produttori e dalla sensibilità degli stessi sempre più attenti a declinare l’idea di qualità sia nella direzione del gusto e delle proprietà nutraceutiche della fragola, che in quella dell’eticità delle produzioni e del lavoro”, ha detto Suriano.

Infine, Pietro Ciardiello (Coop Sole), direttore della Cooperativa Sole di Parete (Ce), nonché presidente di Mediterraneo Group la più grande azienda produttrice di fragole in Italia, nella sua nuova funzione di Coordinatore ha così commentato: “E’ per me un onore e un impegno molto serio rappresentare il Comitato di prodotto Fragola. Saremo determinati nel dare nuovo slancio al settore e lavoreremo perché sia adeguatamente rappresentato nei consessi italiani ed esteri”.

E, ancora:  “Tra i primi impegni la preparazione del gruppo di contatto tra Italia, Spagna e Francia che si terrà nella prossima Primavera proprio nel nostro Paese, per affermare al meglio la fragola italiana come prodotto di qualità, sano ed etico. Per dare valore al lavoro dei produttori e contribuire al miglior posizionamento delle nostre fragole proporremo anche azioni incisive contro le contraffazioni e forme subdole di nazionalizzazione”.

 

L’INTERVISTA. Giuseppe Ferrara, manager del Lido Sabbia D’Oro: «felice per il prolungamento delle concessioni»

in Economia

A tu per tu con Giuseppe Ferrara, manager del Lido Sabbia D’Oro di Scanzano Jonico e membro di Confindustria gruppo Giovani, tra economia, politica, cultura e prospettive future.

Qual è il bilancio della stagione estiva 2018?
Per il 2018 siamo sicuramente felici del premio ricevuto come miglior beach club 2018, che ci vedrà protagonisti anche nel 2019 nel panorama nazionale come detentori del trofeo. Dal punto di vista numerico, purtroppo non è stata una grande stagione poiché le insistenti piogge tra giugno e agosto, hanno visto un’oscillazione rispetto al 2017 quasi di un -30%. Altro fattore negativo, è stata la cattiva pubblicità nei mesi antecedenti la stagione, in merito ai casi di presunto inquinamento delle acque joniche, poi smentito dalle varie analisi Arpab e Legambiente, che però ha visto numerose disdette da parte dei turisti impauriti per tali notizie. In incremento invece il numero di turisti stranieri (inglesi, francesi, russi e bulgari) che stanno iniziando a conoscere la Regione e quindi, un nuovo interessante flusso da continuare a fidelizzare.

Direttiva Bolkeistein: ulteriori 15 anni di proroga, cosa ne pensa?
Sono felice di questa notizia che già da tempo mi aspettavo. Il mio impegno e quello del senatore Pasquale Pepe ha visto la risoluzione di un problema che sino ad ora nessuno era riuscito a risolvere, nonostante le tante sfilate sindacali ed elettorali. Ci siamo confrontati più volte su varie questioni, convenendo che la cosa principale da fare era quella di cancellare definitivamente il termine del 2020 e, di conseguenza le relative aste. Ora cercherò di portare alla luce altre problematiche (piano coste, sdemanializzazione e investimenti dedicati al Metapontino) così da dare una concreta smossa al settore turistico balneare lucano. Ringrazio anche il ministro Centinaio, che con il senatore Pepe e tutto il Governo, hanno perseguito questo primo obiettivo.

Parliamo di politica nazionale, come vede gli scenari e le politiche messe in atto?
Sto seguendo attentamente le varie vicende politiche nazionali degli ultimi mesi. Noto con piacere l’impegno di questo Governo che ha posto come obiettivo la crescita del Paese. Credo sia molto importante farsi sentire a livello europeo per dare una smossa ai politici di lungo corso con una ventata di innovazione costruttiva. Per creare benessere e far ripartire la nostra economia, bisognerebbe stilare una lista di priorità come ad esempio una flat tax concreta, incentivi alle aziende per le assunzioni, investimenti per il mercato 4.0 (industria, turismo, competitività) e soprattutto un programma di riordino degli uffici pubblici, perché la burocrazia italiana ha bisogno di dirigenti celeri nell’espletare le pratiche e, quindi, una conseguente semplificazione delle varie procedure. Di grande importanza oggi è la cultura per le nuove generazioni, infatti oltre le tessere dello studente, bisognerebbe imporre ad ogni istituto di qualsiasi ordine e grado, di organizzare almeno 2 visite annuali in musei o luoghi culturali del nostro Paese, creando una rete tra istituti e studenti, che mettendo a disposizione competenze e attività, possano acquisir un know how utile a formare i cittadini del futuro.

Matera nel 2019 avrà gli occhi puntati, cosa ne pensa?
Si è parlato molto di questo evento che vedrà Matera non solo capitale della cultura, ma capitale per un anno dell’ Italia che ha voglia di esporre al mondo le proprie peculiarità. Un vero e proprio expo in grado di attrarre un pubblico multietnico e multiculturale. Il punto principale però sta nel creare una rete di comunicazione e attività in giro per la Basilicata come ad esempio il progetto “Capitale per un giorno” , che darà la possibilità ad alcune città lucane, di ospitare una manifestazione satellite per poter esporre il proprio progetto culturale. Inoltre, credo che questo debba essere l’ anno ideale per attrarre nuovi flussi di turisti e cercare di fidelizzarli per poi dare una continuità anche dopo la fine del 2019. A mio avviso il turismo è un settore strategico per l’economia della Regione, “abbiamo una fuoriserie da iniziare a guidare sul serio”. Spero si riescano a colmare alcune defezioni evidenziate anche dal ministro Lezzi in fase di sopralluogo nei mesi scorsi poiché il risultato finale deve essere all’altezza delle aspettative che non possono essere disattese. Ho notato con piacere che già in questi giorni è presente una mostra delle opere di Salvadot dalì, evidenziando il grande spessore degli eventi che andranno in scena nel 2019, Capodanno compreso….

A proposito del Capodanno, come vede la scelta di
escludere il Metapontino?
Sono stato parte partecipe in questa vicenda e mi sento in dovere di dare la mia opinione in merito. Il Comitato è nato con l’intento primario di creare una nuova mentalità tra imprenditori e cittadini, che collaborando con la politica, potessero dare una svolta alla mancanza di mentalità del fare rete. Il nostro impegno ha voluto evidenziare che sulle basi di accordi presi dalla Regione Basilicata, per una politica di valorizzazione del territorio, non ci spiegavamo del perché proprio il Metapontino fosse stato escluso dal format Rai “L’anno che verrà”. La nostra non è stata una battaglia di campanile, bensì un punto di vista oggettivo rispetto la possibilità degli altri paesi di poter ospitare una manifestazione di questo calibro. Infatti la capacità del settore hospitality del Metapontino è pari al 50% dei posti letto a  disposizione della Regione, nonché le linee di comunicazione ottime e soprattutto la disponibilità di grandi piazze che rispecchierebbero i requisiti di Safe security davvero restrittive. Tutti vorremmo avere la possibilità di ospitare questi tipi di eventi ma, purtroppo, una partita di Champions League, non si potrebbe mai giocare in uno stadio con capienza inferiore ai requisiti previsti.

Quali sono i progetti per il 2019?
Ho sviluppato un business plan che ho consegnato ad alcuni politici e spero che possano mettere in atto le mie attività, così da migliorare la situazione socio-economica del Paese. Sul fronte culturale, sto cercando di portare un polo distaccato di un’università a Scanzano. Credo sia un grande obiettivo che, se perseguito, darebbe lustro e creerebbe nuova economia. Per il Sabbia D’Oro invece, sto lavorando su più fronti per dare una novità a livello turistico e far conoscere sempre meglio la nostra terra. Il mio nuovo progetto lo svelerò nei mesi primaverili, ma posso anticipare che vorrei continuare a garantire i servizi medio-alti del mio beach club, curando il fattore socio culturale attraverso campus incentrate sull’aspetto ludico in collaborazione con i sindaci dell’entroterra lucano e chissà magari creare un nuovo fratello del Lido Sabbia d’oro in qualche altra realtà lucana o nazionale! Approfitto per fare i miei migliori auguri per il 2019 a tutti gli italiani ed in particolare a tutti i lucani, che con impegno cercano di far emergere tutti gli aspetti positivi della nostra terra.

Guardia di Finanza, concorso per il reclutamento di 10 aspiranti tenenti

in Economia

Sulla Gazzetta Ufficiale – 4^ Serie Speciale – n. 96, del 4 dicembre 2018 è stato pubblicato il concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di 10 tenenti in servizio permanente effettivo del “ruolo tecnico-logisticoamministrativo”, per l’anno 2018. Possono partecipare al concorso i cittadini italiani che, alla data del 1° gennaio 2018, non abbiano superato il giorno di compimento del trentacinquesimo anno di età (siano quindi nati in data non antecedente al 1°
gennaio 1983) e siano in possesso di una laurea specialistica o di una laurea magistrale o titolo equipollente, richiesto per la specialità per la quale
concorrono. La presentazione delle domande dovrà avvenire entro le ore 12.00 del 4
gennaio 2019. La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata esclusivamente mediante la procedura telematica disponibile sul portale attivo all’indirizzo “concorsi.gdf.gov.it” – dove è possibile acquisire ulteriori e
più complete informazioni di dettaglio – seguendo le istruzioni del sistema automatizzato. I concorrenti, che devono essere in possesso di un account di posta elettronica certificata (P.E.C.), dopo essersi registrati al portale, potranno
accedere, tramite la propria area riservata, al format di compilazione della domanda di partecipazione.

T3 Innovation segna il traguardo di 300 imprese

in Economia

T3 Innovation, il progetto della Regione Basilicata – Dipartimento Politiche di Sviluppo, raggiunge 300 aziende con servizi di innovazione, nell’ottica della promozione e dell’attuazione delle politiche di sviluppo previste dalla S3 della Regione Basilicata.

 

T3 Innovation è la struttura di trasferimento tecnologico della Regione Basilicata – Dipartimento Politiche di Sviluppo, nata per la piena attuazione della “Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente” (S3), con lo scopo di favorire la crescita del livello di competitività del sistema produttivo e del sistema della conoscenza regionale nelle cinque aree di specializzazione: Aerospazio, Automotive, Bio-Economia, Energia, Industria Culturale e Creativa.

In questo anno e mezzo di attività l’impegno di T3 è stato quello di educare e coinvolgere la comunità in un processo attivo di evoluzione tecnologica, sociale e culturale, attraverso l’erogazione di servizi di consulenza strategica e specialistica in materia di trasferimento tecnologico, per il potenziamento di tutto l’ecosistema lucano dell’innovazione.

Ad oggi sono state incontrate 300 aziende appartenenti ai più svariati ambiti imprenditoriali: l’innovazione ha preso forma in tutte le sue svariate forme, essendo un fenomeno olistico e trasversale, da quello formativo, a quello metodologico e strumentale, portando con sé innumerevoli vantaggi e opportunità di business per le imprese.

“Incontrare 300 aziende” spiega l’Assessore Cifarelli “significa conoscere altrettanti imprenditori, avere impatto diretto su circa 1.500 famiglie, quasi 6.000 persone che potranno beneficiare – in modo più o meno diretto – delle opportunità generate da tale approccio strategico all’innovazione”.

“Immergersi nella loro realtà”, fa eco Pierluigi Argoneto, coordinatore del progetto T3 Innovation “e stimolare gli imprenditori ad ampliare la loro visione aziendale, per aprirsi a scenari futuri tecnologici, può sicuramente essere d’esempio e da stimolo per un’azione di sistema in grado di avere ripercussioni significative sull’economia territoriale”.

Dalle 300 imprese visitate sono scaturiti decine di progetti imprenditoriali e consulenze strategiche customizzate che consentiranno agli imprenditori di rendere operative le scelte condivise con gli Innovation Advisor di T3.

Qui è possibile visionare il video ufficiale del risultato raggiunto.

A questo link, invece, è possibile accedere a tutti i servizi erogati da T3 per le imprese, per quanti ancora non avessero avuto l’opportunità di farlo.

Corruzione in Basilicata, per un lucano su tre è un fatto normale

in Economia

Si è celebrata ieri in tutto il mondo la Giornata Internazionale contro la Corruzione, ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 2003 per puntare i fari su questo fenomeno, sulla sua pervasività e sull’impatto che può avere sulla vita delle persone. Nonostante i vari passi avanti compiuti negli ultimi anni a livello legislativo, la corruzione è ancora molto diffusa nel nostro Paese, come dimostrano gli ultimi dati raccolti da Transparency International Italia attraverso la Mappa della corruzione e pubblicati in occasione di questa giornata. Continua a leggere

Il manager Giuseppe Ferrara: «la Basilicata e il Lido Sabbia D’oro pronti ad ospitare una tappa del “JOVANOTTI BEACH PARTY”»

in Economia

Dopo il grande successo nel concorso “Best Beach Club 2018”, che ha decretato il Lido Sabbia D’Oro miglior spiaggia in Italia, il manager Giuseppe Ferrara (associato a Confindustria Gruppo Giovani), commenta la disponibilità di ospitare a Scanzano J.co e nella propria struttura una tappa del “Jovanotti Beach Party”, il nuovo progetto di Lorenzo Jovanotti, che prevede una serie di date in giro per l’Italia, attraverso momenti di aggregazione e cultura abbinati a spettacoli musicali con ospiti di rilievo, proprio sulle spiagge italiane.

«Vista la grande attrattiva che Matera e tutta la Basilicata avranno nel 2019, reputo – spiega Ferrara – ideale la scelta di ospitare una o più date del tour di Jovanotti che si svolgerà sul litorale Italiano. Oltre al grande spessore musicale che l’evento potrebbe dare al territorio, non è da sottovalutare il grande afflusso di persone che porterebbero risvolti positivi in termini di promozione turistica. Ricordando che il progetto del cantautore mira a creare un format che abbini cultura, spettacolo, storia e turismo, credo che la Regione dovrebbe cogliere questa occasione per lanciare un segnale di attenzione alla costa del Metapontino. Il mio beach club, oltre ad essere dotato di tutti i servizi necessari e soprattutto gli spazi per lo svolgimento della giornata, dovrebbe avere un diritto di prelazione visto il premio ricevuto a livello nazionale, rappresentando al meglio la Basilicata. Dopo aver ricevuto il prestigioso premio, ho ricevuto grande interesse da parte della politica nazionale, invece per quanto riguarda quella regionale ho notato poca attenzione nei nostri confronti».

«Candido – conclude Ferrara – la mia struttura e Scanzano ad ospitare la manifestazione, sicuro che nei prossimi giorni si possa aprire un tavolo per discutere sia di questo evento, che della programmazione futura. Spero vivamente che la Regione si accorga che esiste una Basilicata che ha grande voglia di arrivare al nuovo anno con progetti concreti per valorizzare le eccellenze imprenditoriali che da anni investono nonostante la difficoltà di fare impresa».

Reddito minimo di inserimento prorogato fino al 31 marzo 2019

in Economia
Paper chain with blue sky background

La giunta regionale della Basilicata, con la delibera n. 1233 del 30 novembre scorso, ha prorogato fino al 31 marzo 2019 il Programma del Reddito minimo di inserimento per la categoria B, quella riguardante i soggetti che versano in condizioni di disagio economico, stanziando circa 3,5 milioni di euro per la misura che coinvolge una platea di 2226 cittadini lucani. Continua a leggere

Braia, pagamenti per 63,1 Meuro da Agea a oltre 34mila aziende agricole

in Economia

“Un’autentica e fondamentale boccata di ossigeno per i nostri agricoltori con due notizie attese in merito allo sblocco dei pagamenti, nel rispetto degli impegni presi a inizio novembre con gli agricoltori di Basilicata. Agea paga gli anticipi di domanda unica 2018 e l’indennità compensativa”. Continua a leggere

Torna su