Archivio categoria

Cronaca - page 9

Dalì a Matera: tutto esaurito per il ponte dell’Immacolata

in Cronaca

Nelle strutture turistiche di Matera, per il Ponte dell’Immacolata, c’è il ‘tutto esaurito’ favorito dal Presepe vivente nei Sassi e dall’interesse creato dalla mostra su Salvador Dali “La persistenza degli Opposti”.
Visitatori e materani sono incuriositi anche dalle tradizioni dell’Immacolata, come la deposizione, con bambini e Vigili del Fuoco protagonisti, di una corona di rose bianche e gialle al monumento alla “Madonnina” di via Nazionale, all’ingresso del rione Piccianello [ansa]

Al via la riqualificazione sismica degli immobili di Stato

in Cronaca

Entro fine anno, oltre 800 immobili coinvolti in gare per audit sismico e progettazione

Roma – Parte dalla Calabria il piano per la riduzione del rischio sismico attraverso la riqualificazione degli immobili di proprietà dello Stato, avviato dall’Agenzia del Demanio, per il quale la Legge di Bilancio 2017 ha destinato 950 milioni di euro per i prossimi 10 anni. Si tratta dell’inizio di un percorso che si svilupperà in diverse fasi nel corso del tempo, articolato in tre macro attività: le indagini di vulnerabilità sismica ed energetica (audit) e i progetti di fattibilità tecnico ed economica (PFTE), la progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi necessari e, infine, i lavori sugli immobili, a partire da quelli più critici.
Entro la fine dell’anno saranno avviati i primi 24 bandi di gara rivolti a professionisti del settore, per un importo complessivo di circa 58 milioni di euro, per le indagini di vulnerabilità sismica ed energetica (audit), i progetti di fattibilità tecnico ed economica (PFTE), e in alcuni casi la progettazione definitiva ed esecutiva. Le gare coinvolgeranno oltre 800 immobili, che si trovano prevalentemente nelle zone sismiche 1 e 2, a più elevato rischio, distribuiti in 15 Regioni, per un totale di circa 1,6 milioni di mq.
La Calabria fa da apripista con i primi 230 immobili. La gara telematica per la verifica del rischio sismico e il PFTE sugli edifici coinvolti è pubblicata sul supplemento alla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea (GU/S al link: Servizi – 537529-2018 – TED Tenders Electronic Daily) e sarà disponibile da mercoledì 12 dicembre 2018 sulla Gazzetta Ufficiale Italiana (G.U.R.I.) e su www.agenziademanio.it.
Il bando è diviso in 26 lotti, con un importo totale a base d’asta di 11.102.097,92 euro, e la scadenza per la presentazione delle offerte è alle ore 12.00 del 13 febbraio 2019. Gli immobili sono distribuiti geograficamente su tutte le province della regione: 112 nella provincia di Reggio Calabria; 62 nella provincia di Cosenza; 39 nella provincia di Catanzaro; 16 nella provincia di Vibo Valentia e 1 nella provincia di Crotone. Diversi per tipologia e dimensione gli edifici inseriti in questa prima gara: ad esempio a Reggio Calabria ci sono tra gli altri la scuola allievi dei Carabinieri, Palazzo Zani, Palazzo di Vetro e l’aula Bunker; a Catanzaro il Comando Legione Carabinieri Calabria e la direzione regionale dei Vigili del Fuoco; a Cosenza la motorizzazione civile; oltre a caserme della Guardia di Finanza, della Questura e dei Carabinieri Forestali, e alle sedi di altre amministrazioni.
Nei prossimi giorni saranno pubblicati i bandi di gara che coinvolgeranno immobili in Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto.
Le gare, come previsto dal Codice degli Appalti (D.Lgs. 50/2016), saranno gestite in modalità telematica attraverso il portale MePA (Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione), per le procedure negoziate di affidamento dei servizi di architettura e ingegneria inferiori a 100.000 euro, e attraverso il Portale Acquisti dell’Agenzia del Demanio per le procedure aperte di importo pari o superiore a 100.000 euro e per tutte le categorie non presenti su MePA. Gli operatori ammessi a partecipare alla procedura sono i professionisti singoli o associati, le società di ingegneria e le società di professionisti in forma singola o associata. Il criterio di aggiudicazione è l’offerta economicamente più vantaggiosa.

Metaponto, sequestrate 52 postazioni irregolari e denaro contante

in Cronaca

La Brigata di Metaponto, a conclusione di una incisiva azione di servizio, ha segnalato all’Autorità Giudiziaria 3 soggetti per violazioni alla normativa che disciplina tale settore ed ha proceduto al sequestro penale e amministrativo di n. 29 computer con relative stampanti e del denaro contante rinvenuto sul posto. Continua a leggere

Montalbano: al via il progetto Women’pil.lab in contrasto alla violenza alle donne

in Cronaca

Nel giornata mondiale contro la violenza alle donne, una nuova possibilità si è aperta a sostegno del contrasto di questo fenomeno. Venerdì sera, nella sala delle adunanze consiliari del comune di Scanzano Jonico, si è tenuto l’incontro di presentazione del progetto “Women’s Pil. Lab.” Continua a leggere

OMICIDIO BARBALINARDO: HA INIZIO IL PROCESSO

in Cronaca

L’imputato di omicidio volontario, diciasettenne all’epoca del delitto, beneficerà del rito previsto per i minorenni con grandi limitazioni per la partecipazione al processo delle parti offese, i familiari del giovane Matteo Barbalinardo, assistite dagli avvocati Amedeo e Roberto Cataldo.

Il giovane imputato,  in attesa di giudizio, è a piede libero dallo scorso 21 novembre 2017, per scadenza dei termini massimi di custodia cautelare in carcere, nonostante l’accusa di omicidio volontario aggravato, occultamento di cadavere e porto abusivo di arma da taglio.

Una vicenda che ha sconvolto l’opinione pubblica anche alla luce dei risultati emersi dalle indagini, una registrazione audio rinvenuta dagli inquirenti nella memoria remota del cellulare dell’assassino, che riprodurrebbe i lunghi minuti dell’agonia di Matteo, con quelle che apparirebbero come disperate richieste di aiuto al suo presunto assassino e la promessa disattesa di allertare i soccorsi.

Secondo quanto emerso dalla registrazione, mentre Matteo supplicava aiuto, già agonizzante sarebbe stato sottoposto ad un incalzante interrogatorio da parte del suo aguzzino, elemento considerato dagli inquirenti come una crudele aggravante, al pari dei tagli e ferite giudicati “compatibili con attività di sevizie paragonabili a torture”.

La famiglia di Matteo, gli avvocati Cataldo e tutta la comunità pisticcese  si aspettano che il processo faccia chiarezza su circostanze importanti emerse dalle indagini, le strane fotografie sempre rinvenute nel cellulare dell’assassino, scatti risalenti alla mattina del 18 maggio, alcuni dei quali riprenderebbero quello che potrebbe essere il coltello utilizzato per l’omicidio, il suo fodero e dei sacchi neri per la spazzatura che se scattate, come appare, all’interno della palazzina teatro dell’efferato omicidio smentirebbero le dichiarazioni dell’omicida circa una lite sfociata in una colluttazione e farebbero pensare a veri e propri atti preparatori della scena del crimine.

 

 

copyright foto: http://siciliainformazioni.com/ambra-drago/706885/regole-e-ordine-nel-tribunale-di-palermo-in-aula-alle-9-e-tutti-con-la-toga

Torna su