Archivio categoria

Cronaca - page 83

Coronavirus Basilicata, 72 i casi complessivi, 661 il numero dei tamponi totali

in Cronaca

La task force regionale comunica che fino alla mezzanotte di ieri, 21 marzo, sono stati effettuati 108 test per l’infezione da Covid – 19.

Di questi 98 sono risultati negativi e 10 positivi.

I casi positivi riguardano i comuni di:

1 Policoro

1 Montescaglioso

2 Potenza

5 Matera

1 Salandra

Nel conteggio sono ricompresi i dati del comunicato stampa diffuso ieri alle ore 19. Con questo aggiornamento, quindi salgono a 72 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.Il totale dei tamponi ammonta a 661. Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive.

Il prossimo aggiornamento oggi alle ore 18

Covid-19, un tampone positivo da un paziente di Policoro

in Cronaca

“È appena giunta notizia del primo caso, già in quarantena da alcuni giorni, positivo per COVID19 a Policoro.
Serriamo le fila e alziamo la guardia. Rispettiamo scrupolosamente le norme igieniche e di sicurezza”, il messaggio è apparso nella tarda serata, poco prima delle 23:00,  del 21 Marzo 2020 sulla pagina istituzionale del comune di Policoro presente su Facebook.

Emergenza Covid-19: tamponi positivi 9 su 76. In totale ad oggi effettuati 629 tamponi.

in Cronaca

La task force regionale comunica che oggi 21 marzo – con aggiornamento alle ore 18.00 – sono stati effettuati 76 test per l’infezione da Covid-19. Di questi:

67  sono risultati negativi e 9 positivi.
Con questo aggiornamento salgono a 71 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.

Il totale dei tamponi processati ammonta a 629.

Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive.

Il prossimo aggiornamento domani, 22 marzo, alle ore 12,00.

Covid-19, case estive, controlli a Ginosa Marina

in Cronaca

Proseguono senza sosta i controlli da parte della Polizia Locale di Ginosa e dei Carabinieri volti a verificare l’osservanza delle prescrizioni del DPCM in materia di Covid-19.

Stamattina posto di blocco in Via Matteotti e all’ingresso di Marina di Ginosa per accertamenti in merito agli spostamenti in auto e a piedi.

Sono finora almeno 30 le verifiche di occupazioni di case estive a Marina di Ginosa eseguite dalla Polizia Locale alla luce dell’afflusso di persone anche da fuori regione verso le cosiddette “case estive” della borgata.

Si ricorda che, come stabilisce il nuovo Decreto del Ministero della Salute del 20/03/2020, art.1, lettera D, nei giorni festivi e prefestivi, nonchè in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è VIETATO ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

Emergenza Covid-19: Sale a 62 il numero dei positivi in #Basilicata, aggiornamento del 20 marzo

in Cronaca

 62 il numero totale dei positivi in Basilicata, aggiornamento del 20 marzo, ore 18.00
Continua anche la raccolta di fondi promossa dalla Regione per sostenere il servizio sanitario regionale: raccolti ad oggi 83 mila euro

La task force regionale comunica che oggi 20 marzo – con aggiornamento alle ore 18.00 – sono stati effettuati 31 test per l’infezione da Covid-19. Di questi: 20 sono risultati negativi e 11 positivi.

I casi positivi riguardano: 6 il comune di Potenza; 2 il comune di Rapolla; 2 il Comune di Barile; 1 il Comune di Moliterno.

Con questo aggiornamento salgono a 62 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.

Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive. Sono stati eseguiti in totale 532 tamponi. Non ci sono variazioni per quanto riguarda i ricoveri ospedalieri. Il prossimo aggiornamento domani, 21 marzo, alle ore 12,00. Continua intanto la raccolta fondi promossa dalla Regione Basilicata e finalizzata a sostenere il servizio sanitario lucano durante l’emergenza coronavirus. Ad oggi sono stati donati da aziende e cittadini circa 83 mila euro da utilizzare per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale. L’iniziativa rientra nell’ambito della campagna di comunicazione “Scacco matto al coronavirus”. Questo il conto corrente sul quale è possibile effettuare una donazione: IBAN IT19Q0542404297000000000382 – Banca Popolare di Bari, intestato a “Regione Basilicata”.

Forze dell’Ordine, sindacati: “Tamponi per gli agenti in servizio”

in Cronaca
Potenza, 20 marzo 2020 – La morte di una carabiniere di 46 anni a Bergamo a causa del coronavirus (il secondo in poche settimane) ripropone in modo drammatico il tema delle condizioni di lavoro delle forze dell’ordine, particolarmente esposte al rischio di contagio. Nei giorni scorsi Unarma Basilicata (associazione sindacale dei carabinieri) e Cisl Fns hanno scritto al presidente della giunta regionale Bardi per sollecitare misure a tutela degli operatori di polizia e di soccorso pubblico. Le due sigle sindacali chiedono in particolare l’adozione di un protocollo che preveda il “tampone” o altra misura che certifichi la negatività al SARS-CoV-2 per gli operatori delle forze dell’ordine e del soccorso pubblico che prestano servizio in regione. Una precauzione che Unarma e Fns Cisl giustificano con le caratteristiche del lavoro in squadre o pattuglie che rende altamente probabile la trasmissione del contagio tra colleghi e, di conseguenza, l’espansione dell’infezione tra la popolazione.
“In questo frangente particolarmente difficile a causa del diffondersi dell’infezione da coronavirus su tutto il territorio nazionale, è sotto gli occhi di tutti l’immane sforzo personale e professionale messo in atto sia da tutti gli operatori del servizio sanitario che da parte delle forze dell’ordine e del soccorso pubblico”, spiegano Antonio Pagano, segretario generale di Unarma Basilicata, e Rocco Scarangella, segretario generale della Fns Cisl Basilicata. “Questi ultimi, in particolare, si stanno adoperando per verificare il rispetto delle disposizioni legislative e garantire, come sempre, l’ordine e la sicurezza di tutti i cittadini. Le donne e gli uomini in divisa impegnati sul campo, purtroppo, possono contare su una disponibilità minima di dispositivi di protezione individuale e l’indicazione è quella di utilizzarli solo qualora il rischio di possibile contagio sia evidente. L’esperienza ci indica che anche le persone asintomatiche possono, in maniera inconsapevole, veicolare il virus”.
“Gli operatori di polizia e del soccorso pubblico, proprio per la peculiarità dei loro compiti, hanno numerosi contatti, spesso sotto la distanza minima di sicurezza, oltre che con i cittadini anche, ovviamente, con i propri colleghi. Nella consapevolezza che è assolutamente necessario preservare l’apparato della pubblica sicurezza dal rischio di doverne mettere in quarantena intere articolazioni – continuano Pagano e Scarangella – appare evidente quanto sia importante non solo rispettare tutte le procedure precauzionali suggerite ma, anche, effettuare un continuo monitoraggio delle condizioni di salute di tutto il personale impegnato per fronteggiare l’emergenza epidemiologica Covid-19”.

Coronavirus Basilicata, 51 i casi positivi. Degli ultimi 78 tamponi, 14 i positivi

in Cronaca

La task force regionale comunica che oggi 20 marzo – con aggiornamento alle ore 12.00 – sono stati effettuati 78 test per l’infezione da Covid-19. Di questi: 64 sono risultati negativi e 14 positivi.

I casi positivi riguardano: 10 il comune di Potenza, 2 il Comune di Matera, 1 il Comune di Paterno, 1 il Comune di Tramutola.

Con questo aggiornamento salgono a 51 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.

Ieri 19 marzo 2020, con l’aggiornamento delle 22.15,  sono stati effettuati 28 test per l’infezione da Covid-19. Ventidue campioni sono risultati negativi e 6 positivi. Dei casi positivi 3 interessano la città di Potenza, 2 la città di Matera e 1 Paterno.

All’Ospedale di Matera due pazienti sono ricoverati nel reparto di malattie infettive e uno in terapia intensiva, al San Carlo 8 ricoverati in malattie infettive e in 5 in terapia intensiva.

Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive.

 

Sul fronte della solidarietà politica, è notizia delle ultime ore che il Gruppo consiliare di Italia Viva della Basilicata ha deciso di devolvere integralmente l’indennità personale per lo svolgimento della funzione politica del mese di marzo dei consiglieri regionali Luca Braia e Mario Polese. La somma complessivamente superiore a 5 mila euro sarà utilizzata per l’acquisto di dispositivi di protezione da donare al personale sanitario della Basilicata.

Il prossimo aggiornamento oggi, 20 marzo, alle ore 18,00.

Basilicata, Covid-19, 9 tamponi negativi, 3 positivi.

in Cronaca

Emergenza Covid-19: aggiornamento del 19 marzo, ore 18.00

Il totale dei tamponi processati ammonta a 349

 

La task force regionale comunica che oggi 19 marzo – con aggiornamento alle ore 18.00 – sono stati effettuati 12 test per l’infezione da Covid-19. Di questi:

9 sono risultati negativi e 3 positivi.

I casi positivi riguardano:

2 i comuni di Rapolla

1 il comune di Moliterno.

Con questo aggiornamento salgono a 37 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.

Il totale dei tamponi processati ammonta a 349.

Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive.

I prossimi aggiornamenti domani, 20 marzo, alle ore 12 e alle ore 18.

Continua intanto la raccolta fondi promossa dalla Regione Basilicata e finalizzata a sostenere il servizio sanitario lucano durante l’emergenza coronavirus. Ad oggi sono stati donati da aziende e cittadini circa 76 mila euro da utilizzare per l’acquisto di dispositivi individuali di sicurezza. L’iniziativa rientra nell’ambito della campagna regionale di comunicazione “Scacco matto al coronavirus”.  Questo il conto corrente sul quale è possibile effettuare una donazione: IBAN IT19Q0542404297000000000382 – Banca Popolare di Bari, intestato a “Regione Basilicata”.

Bcc Basilicata, in stretto collegamento con il Dipartimento regionale alla Salute ha acquistato dieci ventilatori polmonari elettronici per terapia intensiva da donare alle strutture sanitarie lucane impegnate nell’emergenza del Covid-19. Le apparecchiature mediche, del costo di € 100.000 oltre iva sono adatte alla ventilazione invasiva e non invasiva di pazienti adulti, bambini e neonati.

“Con questa iniziativa – afferma la presidente della Bcc, Teresa Fiordelisi – la banca del territorio, tramite il suo fondo etico, ha voluto fornire un aiuto concreto e tempestivo per fronteggiare il coronavirus”.

“Sono molto grato alla Bcc Basilicata – afferma il presidente della Regione, Vito Bardi – per questa generosa donazione che consentirà di aggiungere altri posti letto nelle terapie intensive delle strutture ospedaliere lucane. Sono certo che altre imprese seguiranno questo esempio perché mai come in questo momento è necessario restare uniti e solidali”.

“Concorso in epidemia”, Codacons Basilicata presenta esposto

in Cronaca
Giustizia: il tribunale di Potenza

A fronte delle tantissime violazioni registrate sul territorio al divieto di spostamenti imposto come misura di contenimento del coronavirus, il Codacons presenta oggi un esposto a 104 Procure della Repubblica di tutta Italia, tra cui le procure competenti per la Basilicata, in cui si chiede di indagare i responsabili per il reato di concorso in epidemia.

“Chiediamo alla magistratura di attivarsi anche in Basilicata contro chi mette a rischio la salute pubblica e vanifica gli sforzi di quanti, in questi giorni, stanno facendo sacrifici per rimanere a casa chiudendo negozi e attività – spiega il presidente Carlo Rienzi – In tutta Italia si ha notizia di assembramenti ingiustificati nei parchi, sulle panchine, su litorali e spiagge e in altri luoghi pubblici, e di cittadini che continuano a uscire di casa senza averne alcuna necessità. Costoro vanno identificati e verso di loro le Procure dovranno agire per il reato di concorso in epidemia. Anche chi fa jogging, in assenza di preciso certificato medico che prescriva attività sportiva all’aperto, incorre nello stesso reato”.

L’ art. 438 del Codice penale stabilisce infatti che “Chiunque cagiona un’epidemia mediante la diffusione di germi patogeni è punito con l’ergastolo”.

Non solo. Se nei comuni della regione dove si verifica il maggior numero di violazioni ai divieti si dovesse registrare un incremento dei morti da coronavirus, i trasgressori potrebbero rispondere di concorso in omicidio colposo.

“Chi in questo momento delicato trasgredisce le norme è un pericolo per la collettività, alimenta la diffusione del contagio e vanifica del tutto gli sforzi del paese, e per questo motivo va punito con la massima severità” – conclude Rienzi.

COVID-19: da Moliterno e Marsico Nuovo i tamponi positivi. Sono 34 i casi in Basilicata

in Cronaca

La task force regionale comunica che oggi 19 marzo  provengono da Moliterno e Marsico Nuovo i due tamponi risultati positivi e comunicati con nota odierna delle ore 10.30.

Con questo aggiornamento sono 34 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.

Torna su