Archivio categoria

Cronaca - page 61

Incidente mortale sulla SS 653 Sinnica: due decessi

in Cronaca

Incidente mortale sulla SS 653 Sinnica: due decessi. Lungo la SP 123, invece, nel comune di Genzano, auto esce di strada senza gravi conseguenze

Doppio intervento questa mattina per i Vigili del fuoco del Comando di Potenza.
Il primo alle ore 06.15 circa sulla SP 123/bis al Km 6 nel comune di Genzano di Lucania, sono intervenuti per incidente stradale.
Una autovettura è uscita di strada, all’interno tre ragazzi che all’arrivo dei VV.F. del distaccamento di Palazzo San Gervasio erano già fuori dall’abitacolo, tutti trasportati in ospedale per ulteriori accertamenti. I VV.F. hanno messo in sicurezza il veicolo per evitare l’insorgere di incendi. I Vigili del fuoco sono intervenuti con una autopompa ed un fuori strada per un totale di cinque unità.
Sul posto Carabinieri e 118.

Urto fra automobile e furgone: muoiono i rispettivi conducenti.

A pochi minuti alle ore 6.40 circa sulla SS 653 Sinnica nel comune di Lauria, i Vigili del fuoco con il personale in servizio presso il distaccamento di Lauria, sono intervenuti per un incidente stradale che ha coinvolto due veicoli, una autovettura e un furgone. Deceduti i rispettivi conducenti, l’autovettura dopo il forte impatto ha preso fuoco.
I VV.F. hanno spento l’utovettura ed evitato che l’incendio si propagasse anche al furgone,

per recuperare i corpi è stato necessario l’utilizzo di cesoie e divaricatori.

La strada è stata chiusa e riaperta solo dopo l’ultimazione dei rilievi stradali per risalire alla dinamica dell’incidente. I Vigili del fuoco sono intervenuti con una autopompa ed un fuori strada per un totale di cinque unità. Sul posto Caribinieri, 118 e Anas.

Segui ilMet su Instagram

Nella categoria cronaca le principali notizie del comprensorio e regionali

 

SS Sinnica (fonte wikipedia)

La strada statale 653 della Valle del Sinni (SS 653) oppure Statale Sinnica, è una strada statale italiana che costeggia, per tutto il suo corso, il fiume Sinni. Taglia orizzontalmente la Basilicata collegando l’A2 Salerno-Reggio Calabria, nei pressi dello svincolo di Lauria (svincolo di Lauria Nord), alla strada statale 106 Jonica, nei pressi dello svincolo di Policoro (svincolo di Policoro Sud-Zona Artigianale).
La lunghezza totale è di 81,555 km.

 

Fonte: Comando provinciale Vigili del Fuoco Potenza

Foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nell’articolo

Ferragosto con Lucifero: anche il Metapontino nella morsa

in Cronaca

Ferragosto con Lucifero: anche il Metapontino nella morsa dell’anticiclone. Si supereranno i 40 gradi.

L’anticiclone già ribattezzato “Lucifero” sta per arrivare sull’Italia e per alcuni giorni le temperature supereranno anche i 45 gradi. Sotto osservazione il Sud e le isole. Il caldo intenso, almeno a Mezzogiorno, allenterà leggermente la presa verso metà settimana: nel week end le temperature saranno comunque molto alte.

Le notizie meteo e cronaca nella categoria dedicata.

Nel dettaglio,  le previsioni della settimana

Lunedì 9 Agosto 2021
Soleggiato e caldo. Vento da Ponente con intensità di 7 km/h. Raffiche fino a 20 km/h. Temperature minime comprese tra 22 e 23 °C e massime comprese tra 41 e 42 °C.
Martedì 10 Agosto 2021
Ampio soleggiamento e caldo. I venti saranno prevalentemente deboli e soffieranno da NW con intensità di 6 km/h. Possibili raffiche fino a 20 km/h. Temperatura minima di 22 °C e massima di 42 °C.
Mercoledì 11 Agosto 2021
Cielo poco nuvoloso. Vento da NO con intensità di 4 km/h. Raffiche fino a 19 km/h. Temperature minime comprese tra 22 e 23 °C e massime comprese tra 41 e 43 °C.
Giovedì 12 Agosto 2021
Giornata bella e calda. Vento da Nord-Nord-Est con intensità di 13 km/h. Raffiche fino a 22 km/h. Temperature minime comprese tra 22 e 24 °C e massime comprese tra 37 e 39 °C.
Venerdì 13 Agosto 2021
Soleggiato e caldo. I venti saranno prevalentemente moderati e soffieranno da NNE con intensità di 14 km/h. Possibili raffiche fino a 22 km/h. Temperature minime comprese tra 21 e 23 °C e massime comprese tra 36 e 38 °C.
Sabato 14 Agosto 2021
Ampio soleggiamento e caldo. Vento da NNE con intensità di 13 km/h. Raffiche fino a 22 km/h. Temperature minime comprese tra 20 e 22 °C e massime comprese tra 36 e 37.

Segui ilMet su Instagram

Dati da ilmeteo

Attività artigianali “sconosciute al Fisco”: operazione nel Metapontino

in Cronaca

Attività artigianali “sconosciute al Fisco”: operazione nel Metapontino. Indagini da parte della Guardia di Finanza di Policoro.

Nell’ambito delle attività di tutela della salute pubblica e di contrasto ai fenomeni di abusivismo, la Compagnia di Policoro ha proceduto “all’individuazione ed al controllo di ben otto attività artigianali completamente sconosciute al fisco, illecitamente svolte presso domicili e strutture private, senza le prescritte autorizzazioni”, si legge nel comunicato stampa inviato dalla Guardia di Finanza.

E, ancora: “I controlli in parola sono stati originati da un intervento “massivo”

presso le abitazioni adibite a saloni e centri estetici, presso i locali adibiti ad officine meccaniche e laboratori di falegnameria, previo nulla osta della competente Autorità Giudiziaria,

intervento eseguito dopo accurata attività info-investigativa da venti militari delle fiamme gialle unitamente a personale specializzato dell’Azienda Sanitaria di Matera, ambito Policoro, qualificato per gli aspetti igienico sanitari”.
Nella nota stampa, gli investigatori hanno inoltre spiegato:

“Dagli accertamenti svolti si è potuto stabilire come le attività di parrucchiera, trattamenti per il corpo, manicure, pedicure ed altro, fossero svolte in spregio della normativa regolante il settore:

attraverso l’utilizzo di apparecchiature elettromeccaniche per uso estetico in locali non idonei, privi della conformità ai requisiti igienico sanitari ed edilizi-urbanistici. Sono state rinvenute rilevanti quantità di prodotti cosmetici, smalti, creme, lozioni, fanghi ed i classici lettini ad uso della clientela e sono stati sequestrati i locali utilizzati per le attività abusive. Per quanto riguarda i meccanici abusivi, riscontrata la mancata iscrizione alla Camera di Commercio e la carenza di atti autorizzativi necessari all’avvio ed all’esercizio dell’attività imprenditoriale, sono state confiscate tutte le attrezzature utilizzate (ponti sollevatori, pistole pneumatiche, idropulitrici, compressori, saldatrici, banchi da lavoro, cric, utensili vari)”.

I finanzieri di Policoro, pertanto, “dopo aver constatato che le prestazioni rese dagli artigiani controllati, tutti privi di partita IVA, sono state realizzate completamente “in nero”, in violazione della normativa fiscale tributaria, hanno avviato e concluso tutte le procedure per ricostruire il reale volume d’affari realizzato negli anni d’imposta 2018 e 2019. In particolare, sono risultati sottratti a tassazione introiti per Euro 112.000, con conseguente IRPEF evasa per Euro 25.000”, è scritto nella nota.
E, infine: “Da ultimo, sono state altresì applicate le previste sanzioni amministrative per l’omessa iscrizione all’albo delle Imprese artigiane e l’omessa presentazione della SCIA per l’inizio attività, per un totale di Euro 20.000”, è infine riportato nel comunicato.

 

Nella categoria cronaca le principali notizie e i comunicati del territorio

Segui ilMet su Instagram

Dal 31 Luglio la guardia medica turistica a Policoro

in Cronaca

Dal 31 Luglio la guardia medica turistica a Policoro. Il servizio sarà attivo tutti i giorni, feriali e festivi, nella stessa sede utilizzata nelle scorse stagioni estive, sita in Largo Enotria

Anche per l’estate 2021 sarà attivato il servizio di Guardia Medica Turistica a Policoro. Il servizio, avviato dall’Azienda Sanitaria di Matera su iniziativa e richiesta dell’Amministrazione Comunale, sin dal suo primo insediamento, partirà sabato 31 luglio 2021 e durerà sino al prossimo 5 settembre. Il servizio sarà attivo tutti i giorni, feriali e festivi, nella stessa sede utilizzata nelle scorse stagioni estive, sita in Largo Enotria, lato sinistro del lungomare di Policoro, presso i locali comunali della duna attrezzata attigui al parcheggio, dalle ore 9.00 alle ore 19.00. “Abbiamo fortemente voluto anche quest’anno – dichiara il primo cittadino, Enrico Mascia, non solo garantire la sicurezza nella zona a maggiore affluenza turistica, ma anche contribuire in maniera incisiva a decongestionare il Pronto Soccorso di Policoro, notoriamente sovraffollato durante i mesi estivi”. “Ringrazio a nome di tutta la comunità di Policoro – conclude il Sindaco – l’Azienda Sanitaria di Matera per la sensibilità dimostrata, anche per quest’anno, per consentire a tutti, turisti ed operatori economici, di vivere serenamente ed in sicurezza l’estate 2021, con un riguardo speciale ai colleghi medici a cui va l’augurio di un sereno e proficuo lavoro”.

La Città di Policoro, anche per questo 2021, ha conseguito il riconoscimento della Bandiera Blu.

Segui ilMet su Instagram

Foto: Ufficio Stampa Comune di Policoro

Basilicata, cinque bandiere blu nel 2021: Bernalda, Nova Siri, Pisticci, Policoro e Maratea (Pz)

 

Ospedale San Carlo: doppio espianto di organi

in Cronaca

Ospedale San Carlo: doppio espianto di organi in 24 ore da parte dello stesso gruppo operatorio

Due prelievi multiorgano sono stati effettuati nella serata di ieri e nella mattinata odierna a Potenza, nelle sale operatorie dell’ospedale ‘San Carlo’. Il primo su una donna di cinquant’anni, deceduta per problemi cerebrovascolari, e il secondo su una donna di sessantanove anni, deceduta per emorragia cerebrale massiva.

A darne notizia è il direttore generale dell’Azienda ospedaliera regionale San Carlo, Giuseppe Spera, che “ha ringraziato le famiglie delle due donne per il grande gesto di generosità ed altruismo che dona la speranza di una vita nuova ad altre persone sofferenti e bisognose di ricevere gli organi”.

Le operazioni di prelievo sono state condotte da diverse equipe interaziendali, con il coinvolgimento del personale sanitario dell’Aor San Carlo, dell’ospedale ‘San Camillo’ di Roma, del Policlinico di Bari e dell’ospedale di Palermo. Le donazioni multiorgano hanno interessato i reni, il fegato e, in uno dei due casi, anche il cuore.

“Per la prima volta in Italia nello stesso gruppo operatorio sono stati effettuati due espianti in sole ventiquattro ore.

Ciò è stato possibile grazie allo straordinario sforzo di tipo organizzativo e di disponibilità delle risorse umane impiegate; è pertanto doveroso, questa volta più che mai, rivolgere un sentito ringraziamento a tutti coloro i quali hanno partecipato alle operazioni di prelievo degli organi -ha concluso il direttore generale Spera- e hanno garantito la buona riuscita degli interventi assicurando, anche per mezzo dell’elisoccorso, la tempestività nella consegna degli organi medesimi agli ospedali di destinazione.

Segui ilMet su Instagram

 

In centro con ascia e machete: un arresto a Bernalda

in Cronaca

In centro con ascia e machete: un arresto a Bernalda. L’uomo è domiciliato nel centro jonico ma di nazionalità tunisina

Un uomo di 35 anni è stato sottoposto agli arresti “in flagranza di reato per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere, danneggiamento e resistenza a Pubblico Ufficiale”. Il trentacinquenne, originario dell’Africa, di nazionalità tunisina, è domiciliato a Bernalda.

Dalla ricostruzione fornita dai carabinieri, l’uomo nella serata di domenica avrebbe “terrorizzato i passanti con un machete e un’ascia”, nei confronti degli stessi “avrebbe anche inveito”.

I carabinieri sono intervenuti in Corso Umberto I, hanno individuato l’uomo apparso in “evidente stato di alterazione psicofisica” , lo hanno bloccato e arrestato.

Nella categoria dedicata le principali notizie di cronaca

Segui ilMet su Instagram

Epatite C: “In Basilicata screening a tappeto”

in Cronaca

Epatite C: “In Basilicata screening a tappeto. Unica regione in Italia a procedere in maniera sistematica”

“La Regione Basilicata è, in questo momento, l’unica in Italia ad aver avviato in modo sistematico e diffuso in tutto il territorio, attraverso i medici di medicina generale, uno screening a tappeto per individuare le persone affette dal virus C”.

Lo ha detto l’assessore regionale alla Salute, Rocco Leone, intervenuto alla Tavola rotonda sul tema “Alleanza contro le epatiti fase II: cronoprogramma e modalità operative pro screening HCV. Focus on Regioni Puglia e Basilicata” promosso dalle Società Scientifiche AISF e SIMIT, e dall’Associazione pazienti EpaC Onlus, riunite sotto la sigla ACE – Alleanza contro le Epatiti.

Nel corso del suo intervento l’assessore ha inoltre aggiunto che il governo regionale ha anche ampliato la platea degli utenti soggetti a screening che prima riguardava la fascia di fascia di età 69-89 anni. “La campagna che abbiamo voluto, invece, interesserà 300 mila lucani: si parte dalla classe 1940 e si arriva ai nati nel 1989. L’allargamento della corte, che ha richiesto ovviamente un ulteriore investimento economico,

ci consentirà di individuare il virus anche fra le persone più giovani consapevoli come siamo che quando compaiono i sintomi il virus si è ormai cronicizzato nella maggior parte dei casi.

Ecco perché abbiamo deciso di allargare lo screening con il prezioso coinvolgimento dei medici di medicina generale che rappresentano sempre il fondamentale presidio per la medicina territoriale. Con loro abbiamo siglato un accordo specifico. In questi giorni stiamo consegnando i kit per la campagna a tappeto per individuare precocemente le persone affette dal virus C. I soggetti positivi saranno inviati dall’epatologo per iniziare l’iter diagnostico e eventualmente terapeutico.”.

“Pertanto la Basilicata, sul fronte della campagna, è molto presente con investimenti specifici e mirati dando un servizio importante alla comunità sapendo che la presenza del virus C può essere molto invalidante. E sappiamo bene che  – ha concluso Leone – arrivare in tempo alla individuazione della malattia può salvare tante vite umane”.

 

Medici 118: corso di formazione in Basilicata

Nel Metapontino caldo africano: punte fino a 43 gradi

in Cronaca

Nel Metapontino caldo africano: punte fino a 43 gradi. Ad agosto, nella prima settimana, anche oltre i 45° C.

Al Sud e in Basilicata l’alta pressione continuerà ad essere alimentata da aria sempre più calda, le temperature in alcuni casi sfioreranno i 43° C. Nella prima settimana di agosto attesi picchi di oltre 45° C.

Di seguito le previsioni elaborate da il meteo.

Domenica 25 Luglio 2021

Nuvolosità scarsa. Vento da Sud-Sud-Est con intensità di 18 km/h. Raffiche fino a 21 km/h. Temperature minime comprese tra 20 e 21 °C e massime comprese tra 36 e 37.

Lunedì 26 Luglio 2021

Nubi di passaggio sulla Piana di Metaponto. Vento da ESE con intensità di 11 km/h. Raffiche fino a 16 km/h. Temperature minime comprese tra 20 e 21 °C e massime comprese tra 35 e 37 °C.

Martedì 27 Luglio 2021

oleggiato e caldo. Vento da Est-Sud-Est con intensità di 11 km/h. Raffiche fino a 16 km/h. Temperature minime comprese tra 21 e 22 °C e massime comprese tra 38 e 39.

Mercoledì 28 Luglio 2021

Giornata bella e calda. I venti saranno prevalentemente deboli e soffieranno da Sud-Est con intensità di 9 km/h. Possibili raffiche fino a 16 km/h km/h. Temperature minime comprese tra 22 e 23 °C e massime comprese tra 40 e 41 °C.

Giovedì 29 Luglio 2021

Sole e caldo. Vento da Sud-Sud-Est con intensità di 7 km/h. Raffiche fino a 12 km/h. Temperature minime comprese tra 23 e 24 °C e massime comprese tra 40 e 42 °C.

Venerdì 30 Luglio 2021

Bel tempo e caldo. Vento da Sud-Sud-Est con intensità di 7 km/h. Raffiche fino a 20 km/h. Temperature: 24°C la minima e 43°C la massima.

Nella categoria dedicata le principali notizie di cronaca e il meteo settimanale

Piero Marrese: “Montalbano Jonico capitale del motocross”

in Cronaca

Piero Marrese: “Montalbano Jonico capitale del motocross”. scelto il crossodromo  “Don Paolo” per le finali del Race Store MX 2021 Junior

“Sport e turismo, un binomio vincente che nell’ultimo fine settimana ha esaltato le bellezze di Montalbano Jonico, divenuta la capitale del motocross”. Il sindaco di Montalbano Piero Marrese esprime le sue più vive congratulazioni alla Federazione Motociclistica Italiana, che ha scelto il crossodromo montalbanese “Don Paolo” quale sede delle finali del campionato italiano Race Store MX 2021 Junior, disputate domenica scorsa e che hanno visto la partecipazione dei più validi giovani piloti a livello nazionale. Neanche il maltempo ha fermato l’organizzazione della competizione, curata nel migliore dei modi da Fabrizio Di Cosola, a cui sono pervenuti i complimenti dei massimi dirigenti federali presenti all’appuntamento. “Un sentito ringraziamento agli organizzatori per la perfetta riuscita della manifestazione, messa a dura prova dal maltempo, ma gestita con impegno e capacità massimi – aggiunge il primo cittadino Marrese, che ha seguito personalmente l’evento -. La scelta del nostro territorio si conferma vincente, così come Montalbano e il suo impianto confermano la notorietà nel motocross nazionale. Abbiamo assistito ad un grande evento sportivo, che ha regalato spettacolo ed emozioni ad appassionati e non, ma ha rappresentato una importante occasione di turismo per il nostro territorio. I nostri ospiti, dai piloti ai familiari, hanno potuto coniugare il momento sportivo con la vacanza tra le nostre belle terre che, hanno così valorizzato nell’ultimo fine settimana le proprie bellezze e peculiarità. Avere infine il top del motocross giovanile è stata anche una bella occasione per far conoscere questa disciplina sportiva alla nostra comunità, che ha gradito tanto le gesta dei piloti”.

il Met su Instagram

Nella categoria dedicata, le notizie di cronaca del territorio

la foto non si riferisce al fatto descritto nell’articolo – archivio

Stagione venatoria: in Basilicata a caccia dal 19 settembre 2021

in Cronaca

Stagione venatoria: in Basilicata a caccia dal 19 settembre 2021. La Giunta ha approvato il calendario, la stagione si chiuderà il 31 Gennaio 2022.

Fanelli: “Strumento di concertazione che contempera le esigenze del mondo venatorio e agricolo”

La stagione venatoria 2021-2022 aprirà il prossimo 19 settembre e si concluderà il 31 gennaio 2022, ad eccezione della specie colombaccio che sarà cacciabile a partire dal 2 ottobre e fino al 10 febbraio 2022. È quanto stabilito dal calendario venatorio regionale 2021-2022, approvato dalla Giunta regionale, su proposta del vicepresidente e assessore alle Politiche agricole e Forestali, Francesco Fanelli. “A seguito del lavoro di confronto e concertazione fra tutti gli attori interessati e tenendo conto delle osservazioni dell’Ispra – ha spiegato il vicepresidente Fanelli – abbiamo approvato il nuovo calendario venatorio per la stagione 2021/2022, contemperando le esigenze del mondo venatorio e agricolo.

Stiamo mettendo in campo tutti gli strumenti per fronteggiare la costante espansione numerica dei cinghiali: oltre a causare danni alle colture, la loro presenza nelle vicinanze dei centri abitati desta preoccupazione e allarmismo e mette a rischio l’incolumità delle persone.

Solo con misure straordinarie, da parte del Governo nazionale – ha concluso Fanelli – sarà possibile combattere quella che oramai rappresenta una vera e propria emergenza”.

Il calendario specifica limitazioni di tempi e carnieri per le singole specie. In particolare, il prelievo venatorio sarà possibile, per alcune specie, nelle seguenti date: dal 13 ottobre al 9 gennaio 2022 per il cinghiale, nei giorni di mercoledì, sabato e domenica; nelle due giornate di pre-apertura del 1° e 5 settembre e dal 19 settembre al 3 ottobre prossimi per la tortora, con un carniere annuo ridotto del 50% rispetto alla passata stagione venatoria;
nelle due giornate di pre-apertura del 26 e 29 settembre e dal 2 ottobre al 31 ottobre per la quaglia;
esclusivamente nelle giornate del 1, 4, 5, 8, 11, 12, 15 e 18 settembre e fino al 12 gennaio 2022 per le specie gazza, cornacchia grigia e ghiandaia;
dal 19 settembre al 30 dicembre per la lepre, il merlo e la volpe, periodo esteso, per questa ultima specie, fino al 30 gennaio 2022 per il prelievo in squadre organizzate con l’ausilio dei cani da seguita previo piano di abbattimento;
dal 2 ottobre al 20 gennaio 2022 per le seguenti specie: frullino, pavoncella, marzaiola, mestolone, fischione, gallinella d’acqua, porciglione, folaga, germano reale, canapiglia, codone, tordo sassello, alzavola, cesena, tordo bottaccio, beccaccia, beccaccino;
dal 2 ottobre al 30 dicembre per l’allodola;
dal 2 ottobre al 30 gennaio 2022 per fagiano e starna, previa verifica dello status delle popolazioni naturali mediante monitoraggi standardizzati e la stima dell’incremento utile annuo. Per i cacciatori non residenti e non domiciliati in Basilicata, l’accesso agli ambiti territoriali di caccia sarà consentito dal 2 ottobre al 30 gennaio 2022 limitatamente al prelievo venatorio delle specie migratorie.

Segui ilMet su Instagram

Torna su