Archivio categoria

Cronaca - page 6

Basilicata, analizzati altri 11 tamponi, 3 positivi

in Cronaca

salgono a 27 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19

La task force regionale comunica che oggi 17 marzo – con aggiornamento alle ore 22.30 – sono stati effettuati 11 test in tutta la regione per l’infezione da Covid-19. Di questi:

8 sono risultati negativi e 3 positivi.

I casi positivi sono così suddivisi:

2 di Potenza

1 paziente di Avellino che era già ricoverata al san Carlo di Potenza

 Con questo aggiornamento salgono a 27 i casi positivi registrati in Basilicata per l’infezione da Covid-19.

Tutti i test positivi verranno inviati all’Istituto superiore di sanità per la conferma di seconda istanza. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti avuti dalle persone risultate positive.

Scaricabile il nuovo modello di autocertificazione già disponibile sul sito Ministero dell’Interno

in Cronaca

Download: Modello autocertificazione

Pubblicato sul sito del ministero dell’Interno il nuovo modulo da compilare. Se non si ha la stampante lo si può ricopiare a mano, non valgono fotografie o pdf perchè deve essere controfirmato dal pubblico ufficiale se si viene fermati.
C’è una quinta voce che si aggiunge alle quattro già preesistenti nell’autocertificazione necessaria per giustificare gli spostamenti. Ed è quello con cui da oggi in poi qualsiasi cittadino dovrà dichiarare di non essere soggetto agli obblighi previsti dalla quarantena per chi è stato trovato positivo al coronavirus o per chi è entrato in contatto con una persona contagiata. La quarantena è prevista per chi è arrivato dal nord Italia, per chi arriva dall’estero.

Coronavirus, chiuso per sanificazione l’ospedale di Villa D’agri

in Cronaca

Sono state attivate nell’ospedale di Villa D’Agri le operazioni di sanificazione a seguito di un contagio avvenuto all’interno della struttura. I 25 pazienti attualmente ricoverati sono quindi stati trasferiti in parte verso l’ospedale San Carlo di Potenza e in parte verso l’ospedale di Lagonegro. Il nosocomio di Villa D’Agri resterà chiuso fino al completamento delle attività di sanificazione che dovrebbe avvenire nell’arco delle prossime 24 – 48 ore.

Coronavirus, Bardi: disposto isolamento comune di Moliterno

in Cronaca

Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha emanato oggi, martedì 17 marzo 2020, l’ordinanza numero 7 con la quale vengono introdotte ulteriori misure restrittive per contenere la diffusione del contagio da Coronavirus nel comune di Moliterno, in provincia di Potenza, dopo aver preso atto che alla data del 17 marzo 2020 è stato comunicato dal dirigente generale del Dipartimento Politiche della Persona della Regione “che sul territorio regionale della Basilicata sono stati accertati n. 20 contagi da COVID-19, e che il 25 per cento dei contagi in parola provengono dal Comune di Moliterno (PZ)”.

ORDINANZA

Art. 1

1.Con decorrenza immediata e fino al 3 aprile 2020, ferme restando le misure statali, regionali e commissariali di contenimento del rischio di diffusione del COVID-19, con riferimento al Comune di Moliterno (provincia di Potenza), sono adottate le seguenti ulteriori misure:

a) divieto di allontamento dal territorio comunale da parte di tutti gli individui ivi presenti;

b) divieto di accesso nel territorio comunale;

c) sospensione delle attività degli uffici della pubblica amministrazione, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità.

2. E’ fatta salva la possibilità di transito, in ingresso e in uscita dal territorio comunale, da parte degli operatori sanitari e socio-sanitari, del personale impegnato nei controlli e nell’assistenza nelle attività relative all’emergenza da COVID-19, nonché degli esercenti delle attività consentite sul territorio e quelle strettamente strumentali ad esse, con obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

3. E’ comunque consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

4. Salvo che il fatto non costituisca più grave reato, il mancato rispetto degli obblighi di cui al presente provvedimento è punito, ai sensi dell’articolo 650 del codice penale, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a duecentosei euro.

5. E’ soppresso il comma 2 dell’articolo 2 dell’ordinanza del Presidente della Giunta Regionale della Basilicata del 15 marzo 2020, n. 5.

Art. 2

1. La presente ordinanza è comunicata al Ministro della salute, ai sensi dell’articolo 3, comma 2, del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, convertito, con modificazioni, dalla legge 5 marzo 2020, n. 13 e al Sindaco di Moliterno, ed è trasmessa ai Prefetti e al Presidente del Consiglio dei Ministri.

2. Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine di sessanta giorni dalla comunicazione, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi.

3. La presente ordinanza, immediatamente esecutiva, è pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Basilicata e sul sito istituzionale della Giunta della Regione.

Castellaneta Marina, chiuso l’ufficio postale, sindaco chiede riapertura

in Cronaca

Da giovedì 12 marzo l’ufficio postale di Castellaneta Marina è chiuso al pubblico. Rilevanti i disagi per la comunità, che anche nei mesi invernali vive nella frazione rivierasca, circa un migliaio di cittadini, oltre ai tanti residenti dell’agro.
A farlo notare è l’Assessore Giuseppe Angelillo che, assieme al Sindaco Giovanni Gugliotti, ha firmato la nota trasmessa questa mattina alla direzione di Castellaneta di Poste Italiane, chiedendo le motivazione
della chiusura e l’immediata riapertura di un servizio essenziale per la comunità. La nota sottolinea che la chiusura è avvenuta senza fornire preavviso e motivazione, rammentando, inoltre, che l’attività degli uffici
finanziari e bancari può continuare nel rispetto delle prescrizioni in merito ai dispositivi di sicurezza e della distanza tra clienti e operatori, ai sensi del DPCM 11 marzo 2020.
Il Decreto limita inoltre gli spostamenti, dirottando gli acquisti di beni e servizi alle attività più vicine al proprio domicilio. Una condizione che i residenti di Castellaneta Marina non riescono a rispettare per i servizi postali, data la chiusura immotivata
dell’ufficio locale.

Covid-19, La Gdf sequestra dispositivi medici non certificati

in Cronaca

Nell’ambito del decisivo compito di vigilanza delle Fiamme Gialle sul territorio per l’attuazione delle nuove disposizioni anti assembramento nei luoghi pubblici, sull’attività dei locali commerciali e, più in generale, su tutte le misure di contenimento del Coronavirus, poste in essere sia su coordinamento della locale Prefettura che d’iniziativa, i militari del Corpo, nel breve periodo, hanno controllato 367 persone e 86 esercizi commerciali di vario genere.

Proprio presso due imprese commerciali, i militari della Compagnia di Matera hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro più di 1.160 dispositivi di protezione individuali (mascherine) non certificati per la salute pubblica.

Come noto, l’emergenza epidemiologica in atto ha determinato nell’Autorità di Governo la necessità di adottare disposizioni urgenti volte a contrastare la diffusione del COVID-19 e a contenere gli effetti negativi sul tessuto socio-economico nazionale.

Coerentemente con tali misure, la Guardia di Finanza, quale forza di polizia economico-finanziaria a competenza generale, è chiamata ad adeguare il proprio dispositivo di vigilanza in funzione dell’esigenza di sostenere l’economia sana del paese e di attenuare la situazione di sofferenza e di difficoltà manifestata da cittadini, imprese e professionisti.

Le Fiamme Gialle Materane, in questo momento sono impegnate “prioritariamente” e senza soluzione di continuità, al contrasto di tutte quelle condotte illegali che abbiano correlazione con l’emergenza sanitaria, come disciplinata dalle disposizioni diramate dall’Organo di vertice del Corpo, quali:

  • intercettare fenomeni di immissione in commercio di dispositivi di protezione individuale e agenti biocidi contraffatti o non sicuri;
  • l’attenzione alle violazioni che, in ragione dell’accentuata richiesta di taluni prodotti, riguardino la disciplina sulla pubblicità dei prezzi, la qualità delle merci nonché, in generale, i casi di frode in commercio o di rialzo fraudolento dei prezzi medesimi;
  • i controlli volti a garantire l’osservanza del divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico e/o di apertura di esercizi commerciali.

 

Basilicata, nuovo coronavirus su 12 tamponi, due positivi

in Cronaca

Il laboratorio dell’ospedale San Carlo di Potenza ha analizzato oggi, 17 Marzo 2020, altri 12 tamponi. Di questi due sono risultati positivi al Covid-19. I due campioni positivi provenivano dalla provincia di Potenza.
Quindi salgono a 20 i contagiati in Basilicata.

Lo rende noto la task force regionale.

Salgono a 12 i contagi da Covid-19 in provincia di Taranto

in Cronaca

Nessun caso a Ginosa e Marina di Ginosa. Il sindaco Parisi: “Restiamo a casa”

“Tuttavia, diversi Comuni molto vicini al nostro presentano persone affette da coronavirus. “Era stato previsto”, ha scritto in una nota stampa del 16 Marzo 2020 il Sindaco di Ginosa, Vito Parisi.

“Possiamo ancora fare la differenza con i nostri comportamenti. Innanzitutto, restando in casa ed evitando spostamenti, se non per reali necessità. Intanto, continuano e sono stati ulteriormente intensificati i controlli da parte della Polizia Locale nei confronti di esercizi rimasti aperti (e non presenti nella lista delle attività che offrono servizi essenziali) di veicoli e pedoni. Quello appena iniziato è probabilmente il periodo più duro che il nostro territorio si appresta a vivere. Restiamo uniti. Restiamo a casa”.

Sono 18 i casi di Covid-19 in Basilicata

in Cronaca

La task force regionale, nella tarda serata di lunedì 16 Marzo 2020, ha comunicato che il laboratorio dell’ospedale San Carlo di Potenza ha analizzato in serata 12 tamponi. Di questi cinque sono risultati positivi al Covid 19. Si tratta di tre persone di Moliterno, una di Rapolla e una di Potenza. Tutte le nuove persone risultate positive sono presso le proprie abitazioni.

Sono 13 in Basilicata i positivi al Covid-19, nuovi tamponi questa mattina al San Carlo di Potenza

in Cronaca

La task force regionale comunica che il laboratorio dell’ospedale San Carlo di Potenza ha analizzato in tarda mattinata di oggi, 16 Marzo 2020,  10 tamponi. Di questi uno è risultato positivo al Covid 19. Si tratta di una persona già ricoverata al Reparto Mattie infettive dell’Ospedale San Carlo.

Questo il conto corrente sul quale è possibile effettuare una donazione per l’emergenza Coronavirus: IBAN IT19Q0542404297000000000382 – Banca Popolare di Bari intestato a “Regione Basilicata”. Attraverso il conto corrente chiunque può offrire il proprio contributo, con una donazione, per sostenere gli sforzi del servizio sanitario regionale e consentire l’acquisto di dispositivi medici.

Torna su