Archivio categoria

Cronaca - page 5

Bernalda: esplosione palazzina. Si sospetta una bomba carta

in Cronaca

Bernalda: esplosione  palazzina. Per fortuna nessun ferito.  Si sospetta “una bomba carta” sistemata vicino una scala esterna. Indagini a tutto campo condotte dai Carabinieri

L’esplosione si è verificata intorno alle 21.15 di ieri (4 Novembre 2022)  in via Papini 30 a Bernalda, dove risiedono due famiglie.

L’ordigno sarebbe stato sistemato nelle vicinanze di una scala di accesso esterna, non ha provocato danni strutturali all’edificio – come accertato dall’Ufficio tecnico del Comune – ma evidenti lesioni ai gradini, ai muri e alle porte dello stabile. Sul posto,  sono accorsi oltre ai  Carabineri di Pisticci, che stanno conducendo le indagini, gli uomini dei Vigili del Fuoco per gli interventi del caso. Sono aperte tutte le ipotesi investigative.

 

Fotogrammi: rainews

 

Ultima modifica ore 14.53 del 5 Novembre 2022

Scanzano Jonico: ritrovato il cadavere di un uomo in locale vicino la stazione ferroviaria

in Cronaca

Scanzano Jonico: ritrovato il cadavere di un uomo in locale vicino la stazione ferroviaria

Il corpo senza vita di un uomo è stato ritrovato nella serata di ieri a Scanzano Jonico in un immobile della stazione ferroviaria, non presenta evidenti tracce di violenza. A dare l’allarme sarebbero stati alcuni passanti.
Appare verosimile che il corpo fosse lì da alcuni giorni, da quanto è stato possibile apprendere è di nazionalità romena e ha svolto il lavoro di bracciante agricolo, occupazione che non avrebbe svolto nell’ultimo periodo.
Non si esclude che l’uomo sia morto in seguito ad un malore, le indagini sul fatto sono state affidate agli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Policoro.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, la Polizia Locale e gli agenti di Polizia del Commissariato di Policoro.

 

“Listeria”: dai controlli dei Nas nessuna contaminazione in Basilicata

in Cronaca

“Listeria”: dai controlli dei Nas nessuna contaminazione in Basilicata. I riscontri sono stati raccolti nel corso di indagini accurate svolte nella aziende della Distribuzione

Dai controlli effettuati in Basilicata dai Carabinieri del Nas “non sono emerse situazioni di contaminazione degli alimenti da Listeria”: lo hanno reso gli stessi specialisti dell’Arma, all’esito di una “capillare azione di controlli presso le principali attività produttive della piccole, media e grande distribuzione”.

I Carabinieri hanno sottolineato i “confortanti risultati sotto l’aspetto microbiologico”, spiegando che “le sporadiche non conformità rilevate, ed i conseguenti provvedimenti adottati, hanno riguardato differenti violazioni alle normative igienico-sanitarie di natura amministrativa, non aventi comunque ricaduta immediata e diretta sulla salute pubblica”.
I controlli hanno riguardato le aziende che operano “nel settore dei prodotti a base di carne cruda o a ridotta cottura, quali würstel crudi, insaccati con stagionatura breve (macellerie, salumerie, supermercati, salumifici), formaggi freschi e molli (latterie, caseifici), prodotti della gastronomia (rosticcerie e similari), nonché ai distributori automatici di alimenti. Le ispezioni sono state implementate, laddove ritenuto opportuno, dal prelievo di campioni sulle materie prime e/o sul prodotto finito, successivamente depositati presso il competente Istituto Zooprofilattico Sperimentale per l’esecuzione delle analisi microbiologiche finalizzate alla ricerca del suddetto batterio”. (ANSA).

Terremoto in Calabria: avvertito anche in Basilicata. Nessuna criticità

in Cronaca

Terremoto in Calabria: avvertito anche in Basilicata. Nessuna criticità. Il movimento tellurico aveva magnitudo 5.1.

Un movimento sismico con epicentro a Scalea, ieri sera quanto erano le 22:40, è stato registrato dai centri di rilevamento. La scossa è avvenuta a una profondità di 286 chilometri in territorio calabrese. E’ stata avvertita a Maratea ma non ha prodotto alcuna criticità nessun danno a persone o cose. Il movimento tellurico aveva magnitudo 5.1.

 

Per Rocco Leone resta la misura cautelare del divieto di dimora a Potenza

in Cronaca

Per Rocco Leone resta la misura cautelare del divieto di dimora a Potenza. Potranno essere invece in consiglio Piro e Cupparo ai quali sono stati diluite le misure cautelari

In consiglio regionale, venerdì, ci saranno sia Francesco Piro che l’ex assessore regionale, anch’egli dimissionario, Francesco Cupparo. Per entrambi sono state ulteriormente diluite le misure cautelari: Piro si è visto accogliere la sua istanza dal Gip di Potenza, pertanto dalla custodia cautelare in carcere e in seguito i domiciliari, oggi a suo carico resta l’obbligo di dimora nel suo comune di residenza. In Consiglio, Piro confermerà le sue dimissioni che dovranno poi essere accolte. Per Franco Cupparo non c’è più sospensione determinata dalla Legge Severino, il Riesame ha annullato la misura cautelare a cui era sottoposto.
Rocco Leone, consigliere regionale e ex assessore regionale alla Salute, si è visto invece respingere il ricorso: resta a suo carico la misura cautelare del divieto di dimora nel capoluogo.
Piro, Cupparo e Leone risultano fra le persone indagate nell’ambito dell’inchiesta su Sanità e Politica condotta dalla DDA di Potenza e che vuole far luce sia sul progetto dell’ospedale di Lagonegro, sia sulla recente campagna elettorale per le elezioni politiche.

Cinghiali: a Montalbano Jonico ordinanza urgente per cattura e abbattimento

in Cronaca

Cinghiali: a Montalbano Jonico ordinanza urgente per cattura e abbattimento, lo scopo è contenere i pericoli connessi con il sovrappopolamento dei cinghiali presenti nella Riserva dei Calanchi e in più in generale nelle campagne e lungo le strade, dove provocano incidenti

“Vengono avvistati con sempre maggiore frequenza cinghiali selvatici alla stato brado ed in branchi non solo nelle aree rurali”. A ciò si aggiunge che le segnalazioni dal mondo agricolo per i danni prodotti sono sempre più numerose”.

Sono soltanto alcune delle ragioni che hanno spinto il comune di Montalbano Jonico ad agire, così il sindaco Piero Marrese con ordinanza ha deciso che

fino al 30 novembre sarà possibile catturare e abbattere i cinghiali che potrebbero rappresentare un pericolo per la sicurezza stradale. La cattura potrà essere effettuata dalle Forze dell’Ordine, dai cacciatori abilitati e dai titolari dei fondi.

Gli interventi di abbattimento dovranno essere effettuati dai cacciatori. Con il divieto di procedere nelle vicinanze di fabbricati rurali, a meno di 50 metri da strade e ferrovie, e a meno di 100 metri dalle abitazioni.

Il piano regionale per l’emergenza cinghiali prevede l’abbattimento di 70mila capi nei prossimi 36 mesi.

 

Foto: fonte PX

Mare, ulivi, corse e passeggiate: il caldo autunno metapontino

in Cronaca

Mare, ulivi, corse e passeggiate: il caldo autunno metapontino. Una specie di prolungamento dell’estate che fa srotolare teli da mare, riaprire ombrelloni o semplicemente approfittarne per una passeggiata in riva o sul lungomare

 

SU INSTAGRAM LA GALLERY FOTOGRAFICA

L’anticiclone africano con le sue temperature estive, il sole e il cielo terso, hanno dato slancio al lungo ponte di Ognissanti. In tanti sono andati al mare: asciugamani stesi, bagno in mare, ombrelloni insolitamente aperti visto il periodo. C’è chi ha scelto il giro in barca, chi la passeggiata lungo il bagnasciuga e chi la salutare corsetta. In molti hanno fatto la passeggiata negli ulivi in occasione della sesta edizione de “La Camminata tra gli olivi” organizzata, il 30 Ottobre, dall’associazione Nazionale Città dell’Olio presente in Basilicata e nel Metapontino. Gli eventi, in provincia di Matera, sono stati ospitati anche a Rotondella, Colobraro, Montalbano Jonico e Grassano.
Quanto al meteo, il caldo dei giorni scorsi non abbandonerà il Metapontino benché qualche piccolo cambiamento in generale sia atteso. Nel prossimo week end qualche nuvola potrebbe affacciarsi “di passaggio”, per domenica atteso bel tempo e temperature fino a 20 gradi.

 

IL METEO NEL METAPONTINO

1 Ottobre

Soleggiamento diffuso. Vento da ESE con intensità di 3 km/h. Raffiche fino a 10 km/h. Temperature: 13°C la minima e 27°C la massima.

2 Ottobre
Poco nuvoloso. Vento da NNW con intensità di 4 km/h. Raffiche fino a 10 km/h. Temperature minime comprese tra 12 e 13 °C e massime comprese tra 26 e 27 °C.

3 Ottobre

Cielo sereno. Vento da Nord-Ovest con intensità di 3 km/h. Raffiche fino a 13 km/h. Temperature minime comprese tra 11 e 13 °C e massime comprese tra 23 e 24 °C.

4 Ottobre

Nubi di passaggio. Vento da Sud con intensità di 16 km/h. Raffiche fino a 22 km/h. Temperature minime comprese tra 11 e 13 °C e massime comprese tra 22 e 23 °C.

5 Ottobre

Nubi di passaggio. I venti saranno prevalentemente moderati e soffieranno da Ovest-Nord-Ovest con intensità di 12 km/h. Possibili raffiche fino a 28 km/h. Temperature minime comprese tra 10 e 12 °C e massime comprese tra 17 e 19 °C.

6 Ottobre

Bel tempo. I venti saranno prevalentemente moderati e soffieranno da NNO con intensità di 21 km/h. Possibili raffiche fino a 34 km/h. Temperature minime comprese tra 7 e 9 °C e massime comprese tra 17 e 20 °C.

(dati ilmeteo)

Metaponto: uomo arrestato dalla Polizia per droga

in Cronaca

Metaponto: uomo arrestato dalla Polizia per droga. Il Gip ha convalidato l’arresto, il sospettato si trova detenuto in prigione a Matera

 

La Polizia di Stato ha arrestato un trentenne, domiciliato in Metaponto, perché trovato in possesso di diverse dosi di cocaina, oltre a materiale vario per il confezionamento e bilancini di precisione.

“La droga, che si trovava suddivisa in dosi, presumibilmente pronta per essere immessa sul mercato, è stata sequestrata unitamente agli strumenti utilizzati per la preparazione, è scritto nel comunicato stampa della Questura di Matera.

“L’operazione è stata realizzata dal personale del Commissariato di P.S. di Pisticci, nell’ambito di una mirata attività di indagine finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel centro urbano di Bernalda e nella relativa frazione di Metaponto. A seguito di uno specifico servizio di osservazione ed appostamento predisposto nei pressi dell’abitazione dell’arrestato gli operatori hanno notato un sospetto andirivieni”, è scritto nel comunicato.
E, ancora: “La consistenza dei movimenti faceva sospettare che l’abitazione fosse stata allestita ad area in cui occultare e smerciare la droga a terzi”.

“Gli operatori di polizia hanno deciso di eseguire una perquisizione domiciliare. Scelta operativa che consentiva di rinvenire la sostanza stupefacente, all’interno di un barattolo di latta, che l’arrestato teneva sul tavolo della cucina e che, alla vista degli agenti, cercava grossolanamente di occultare. Sempre all’interno dell’abitazione, venivano rinvenuti un bilancino di precisione, due rotoli di pellicola trasparente, uguale a quella utilizzata per il confezionamento delle dosi di cocaina rinvenute, e diverso materiale per il confezionamento”.

Date le risultanze investigative raccolte, l’uomo è stato arrestato e condotto presso la casa circondariale di Matera. Successivamente, il Gip ne convalidava l’arresto.

Foto archivio, non si riferisce al fatto descritto nel comunicato stampa

ASM: assunzioni a tempo determinato per amministrativi professionali

in Cronaca

ASM, assunzioni a tempo determinato per Collaboratori amministrativi professionali
Con deliberazione aziendale n. 735 del 27 ottobre 2022, l’Azienda Sanitaria locale di Matera ha ammesso all’Avviso Pubblico di selezione, per soli titoli, per assunzioni a tempo determinato nel profilo di Collaboratore Amministrativo Professionale, Cat. D – indetto con deliberazione n. 56 del 07.02.2022 – le 312 domande di partecipazione risultate ammissibili sulle 317 complessivamente pervenute ed ha approvato la graduatoria finale di merito.
Ciò consentirà all’azienda, per far fronte alle urgenti necessità assunzionali rappresentate dai vari uffici aziendali, di procedere all’assunzione a tempo determinato di venti collaboratori amministrativi, nelle more dell’espletamento della procedura concorsuale in forma aggregata volta alla copertura a tempo indeterminato dei posti riferiti ai profili professionali suddetti.

Torna l’ora solare: stanotte lancette indietro

in Cronaca

Torna l’ora solare: stanotte lancette indietro. Resterà in vigore fino al 25 Marzo, poi tornerà quella legale.

Nella notte fra sabato 29 e domenica 30 Ottobre le lancette dovranno essere posizionate un’ora indietro, dalle 03:00 alle 02:00. Scatta quindi l’ora solare. Si dormirà un’ora in più, si potrà disporre di un’ora di luce in più al mattino che però si perderà nel corso del pomeriggio quando si avrà la sensazione della giornata più corta. Fino al prossimo 25 Marzo 2023 l’ora solare resterà in vigore per poi ritornare a quella legale.

Torna su