Archivio categoria

Cronaca - page 3

“Comuni marginali”: a Montalbano Jonico conferenza stampa per illustrare la fase operativa dell’iniziativa

in Cronaca

Comuni marginali“: a Montalbano Jonico conferenza stampa per illustrare la fase operativa dell’iniziativa.

Il Comune di Montalbano Jonico ha convocato una conferenza stampa per martedì 15 novembre, alle ore 10.30, nel salone di Palazzo “Rondinelli” per dare diffusione e pubblicità alla fase operativa di utilizzo dei fondi di sostegno ai Comuni marginali 2021-2023 e per rispondere alle richieste di chiarimenti da parte di cittadini e imprese. Nel 2021, come è noto, il Governo ha istituito il “Fondo di sostegno ai comuni marginali” al fine di favorire la coesione sociale e lo sviluppo economico. Il decreto del 2021 ha individuato 1.101 comuni del Sud, tra i quali Montalbano Jonico, ai quali andranno oltre 171 milioni di euro (il 95,2% del totale), 52 comuni dell’Italia centrale (per 5,5 milioni di euro) e 34 del Nord (3,1 milioni di euro).

Oggetto della conferenza stampa, pertanto, sarà la concessione di contributi:
per l’avvio di attività commerciali, artigianali e agricole attraverso un’unità operativa ubicata nei territori dei comuni. Contributi per le nuove attività economiche delle imprese gia’ regolarmente costituite e iscritte al registro delle imprese.

Misure a favore di coloro che trasferiscono la propria residenza e dimora abituale nei comuni delle aree interne, a titolo di concorso per le spese di acquisto e di ristrutturazione di immobili da destinare ad abitazione principale del beneficiario nel limite di 5.000,00 euro a beneficiario.

Foto da wikipedia

Bisarca in fiamme: per fortuna nessun ferito

in Cronaca

Bisarca in fiamme: per fortuna nessun ferito. Il fatto è accaduto lungo il raccordo autostradale “Potenza – Sicignano”. Intervenuti i Vigili del Fuoco

I Vigili del Fuoco del Comando di Potenza intorno alle ore 21.00 di ieri (venerdì 11 Novembre 2022)  sono intervenuti sul raccordo autostradale Potenza-Sicignano al km 35 per un incendio autotreno. I VV.F. giunti sul posto hanno trovato il mezzo pesante che trasportava autovetture, in fiamme. Nessuna persona è rimasta ferita nell’incidente. I Vigili del Fuoco sono intervenuti con un’autopompa, un fuoristrada, due autobotti ed un carro schiuma per un totale di dodici unità. Le operazioni di messa in sicurezza sono in corso ed il raccordo autostradale è rimasto chiuso solo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento.
Sul posto Polizia Stradale, Carabinieri e Anas.

Incidente mortale: Luca Marengoni diretto a scuola in bici ma il 14enne in aula non è mai arrivato

in Cronaca

Incidente mortale: Luca Marengoni diretto a scuola in bici, ma il 14enne in aula non è mai arrivato. La tragedia a Milano. Il giovane trascorreva le sue vacanze estive a Policoro dove risiedono i nonni

Si stava recando a scuola in biciletta, Luca Marengoni, 14enne con origini lucane, esattamente Policoro, ma in aula non è mai arrivato. La notizia del tragico incidente che ha stroncato la giovane vita è apparsa sull’Ansa regionale (Lombardia) in cui è riportato che “la Procura di Milano sta valutando di disporre una consulenza cinematica, affidata ad esperti, per verificare la velocità a cui viaggiava il tram che ieri mattina ha investito Luca Marengoni mentre stava andando a scuola in bici”.
Dalle ricostruzioni giornalistiche disponibili su TgRai Basilicata, risulta che Luca trascorreva proprio a Policoro dai nonni le vacanze estive. La mamma di Luca è originaria di Policoro. “Il sindaco della città jonica, Enrico Bianco, è partito per raggiungere Milano e testimoniare il cordoglio e la vicinanza di tutta la cittadina”.

Come riportato dall’Ansa: “gli investigatori stanno anche visionando le telecamere della zona, mentre l’alcoltest effettuato sull’autista ha dato esito negativo e si è in attesa dei risultati degli esami tossicologici completi. Disposti anche il sequestro del tram con analisi sulla scatola ‘nera’ e sulle telecamere interne, della bicicletta, oltre agli esami autoptici”.

Il cordoglio istituzionale per la tragica vicenda è stato espresso sia dal sindaco di Milano, Beppe Sala, sia dal governatore della Lombardia, Attilio Fontana, quest’ultimo sul social ha scritto: “Ora è il momento del raccoglimento e della preghiera. Da padre, prima ancora che da rappresentante delle Istituzioni, mi stringo ai familiari condividendo il loro immenso dolore”.

Ultima modifica ore 09:16 del 10 Novembre 2022

Il quadro “Effetto di neve” trafugato: indagano i carabinieri

in Cronaca

L’opera “Effetto di neve”  dell’artista originario di Venosa è stata trafugata a Palazzo Lanfranchi nei giorni scorsi, sul fatto indagano i Carabinieri. L’opera fa parte della “Collezione Camillo D’Errico” di Palazzo San Gervasio (Potenza)

Effetto di neve 1872 – 1876, olio su tavola, cn 32×18 [Audiodescrizione]

L’opera raffigura una giovane donna avvolta in un mantello avanza lentamente in un paesaggio innevato. Alle spalle una casa di campagna, da cui verosimilmente si sta allontanando. Indossa dei calzari intrecciati, un dettaglio che dimostrerebbe la sua appartenenza al mondo agro-pastorale. Il sentiero che percorre è innevato, infatti non sono visibili le punte dei piedi.
Giacomo Di Chirico nacque a Venosa il 27 gennaio 1844 (Napoli, 26 dicembre 1883) è stato un pittore italiano. Nonostante la sua breve carriera fu, assieme a Domenico Morelli e Filippo Palizzi, uno dei più importanti pittori di scuola napoletana dell’Ottocento.

 

[foto Ansa]

Bernalda: esplosione palazzina. Si sospetta una bomba carta

in Cronaca

Bernalda: esplosione  palazzina. Per fortuna nessun ferito.  Si sospetta “una bomba carta” sistemata vicino una scala esterna. Indagini a tutto campo condotte dai Carabinieri

L’esplosione si è verificata intorno alle 21.15 di ieri (4 Novembre 2022)  in via Papini 30 a Bernalda, dove risiedono due famiglie.

L’ordigno sarebbe stato sistemato nelle vicinanze di una scala di accesso esterna, non ha provocato danni strutturali all’edificio – come accertato dall’Ufficio tecnico del Comune – ma evidenti lesioni ai gradini, ai muri e alle porte dello stabile. Sul posto,  sono accorsi oltre ai  Carabineri di Pisticci, che stanno conducendo le indagini, gli uomini dei Vigili del Fuoco per gli interventi del caso. Sono aperte tutte le ipotesi investigative.

 

Fotogrammi: rainews

 

Ultima modifica ore 14.53 del 5 Novembre 2022

Scanzano Jonico: ritrovato il cadavere di un uomo in locale vicino la stazione ferroviaria

in Cronaca

Scanzano Jonico: ritrovato il cadavere di un uomo in locale vicino la stazione ferroviaria

Il corpo senza vita di un uomo è stato ritrovato nella serata di ieri a Scanzano Jonico in un immobile della stazione ferroviaria, non presenta evidenti tracce di violenza. A dare l’allarme sarebbero stati alcuni passanti.
Appare verosimile che il corpo fosse lì da alcuni giorni, da quanto è stato possibile apprendere è di nazionalità romena e ha svolto il lavoro di bracciante agricolo, occupazione che non avrebbe svolto nell’ultimo periodo.
Non si esclude che l’uomo sia morto in seguito ad un malore, le indagini sul fatto sono state affidate agli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Policoro.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, la Polizia Locale e gli agenti di Polizia del Commissariato di Policoro.

 

“Listeria”: dai controlli dei Nas nessuna contaminazione in Basilicata

in Cronaca

“Listeria”: dai controlli dei Nas nessuna contaminazione in Basilicata. I riscontri sono stati raccolti nel corso di indagini accurate svolte nella aziende della Distribuzione

Dai controlli effettuati in Basilicata dai Carabinieri del Nas “non sono emerse situazioni di contaminazione degli alimenti da Listeria”: lo hanno reso gli stessi specialisti dell’Arma, all’esito di una “capillare azione di controlli presso le principali attività produttive della piccole, media e grande distribuzione”.

I Carabinieri hanno sottolineato i “confortanti risultati sotto l’aspetto microbiologico”, spiegando che “le sporadiche non conformità rilevate, ed i conseguenti provvedimenti adottati, hanno riguardato differenti violazioni alle normative igienico-sanitarie di natura amministrativa, non aventi comunque ricaduta immediata e diretta sulla salute pubblica”.
I controlli hanno riguardato le aziende che operano “nel settore dei prodotti a base di carne cruda o a ridotta cottura, quali würstel crudi, insaccati con stagionatura breve (macellerie, salumerie, supermercati, salumifici), formaggi freschi e molli (latterie, caseifici), prodotti della gastronomia (rosticcerie e similari), nonché ai distributori automatici di alimenti. Le ispezioni sono state implementate, laddove ritenuto opportuno, dal prelievo di campioni sulle materie prime e/o sul prodotto finito, successivamente depositati presso il competente Istituto Zooprofilattico Sperimentale per l’esecuzione delle analisi microbiologiche finalizzate alla ricerca del suddetto batterio”. (ANSA).

Terremoto in Calabria: avvertito anche in Basilicata. Nessuna criticità

in Cronaca

Terremoto in Calabria: avvertito anche in Basilicata. Nessuna criticità. Il movimento tellurico aveva magnitudo 5.1.

Un movimento sismico con epicentro a Scalea, ieri sera quanto erano le 22:40, è stato registrato dai centri di rilevamento. La scossa è avvenuta a una profondità di 286 chilometri in territorio calabrese. E’ stata avvertita a Maratea ma non ha prodotto alcuna criticità nessun danno a persone o cose. Il movimento tellurico aveva magnitudo 5.1.

 

Per Rocco Leone resta la misura cautelare del divieto di dimora a Potenza

in Cronaca

Per Rocco Leone resta la misura cautelare del divieto di dimora a Potenza. Potranno essere invece in consiglio Piro e Cupparo ai quali sono stati diluite le misure cautelari

In consiglio regionale, venerdì, ci saranno sia Francesco Piro che l’ex assessore regionale, anch’egli dimissionario, Francesco Cupparo. Per entrambi sono state ulteriormente diluite le misure cautelari: Piro si è visto accogliere la sua istanza dal Gip di Potenza, pertanto dalla custodia cautelare in carcere e in seguito i domiciliari, oggi a suo carico resta l’obbligo di dimora nel suo comune di residenza. In Consiglio, Piro confermerà le sue dimissioni che dovranno poi essere accolte. Per Franco Cupparo non c’è più sospensione determinata dalla Legge Severino, il Riesame ha annullato la misura cautelare a cui era sottoposto.
Rocco Leone, consigliere regionale e ex assessore regionale alla Salute, si è visto invece respingere il ricorso: resta a suo carico la misura cautelare del divieto di dimora nel capoluogo.
Piro, Cupparo e Leone risultano fra le persone indagate nell’ambito dell’inchiesta su Sanità e Politica condotta dalla DDA di Potenza e che vuole far luce sia sul progetto dell’ospedale di Lagonegro, sia sulla recente campagna elettorale per le elezioni politiche.

Cinghiali: a Montalbano Jonico ordinanza urgente per cattura e abbattimento

in Cronaca

Cinghiali: a Montalbano Jonico ordinanza urgente per cattura e abbattimento, lo scopo è contenere i pericoli connessi con il sovrappopolamento dei cinghiali presenti nella Riserva dei Calanchi e in più in generale nelle campagne e lungo le strade, dove provocano incidenti

“Vengono avvistati con sempre maggiore frequenza cinghiali selvatici alla stato brado ed in branchi non solo nelle aree rurali”. A ciò si aggiunge che le segnalazioni dal mondo agricolo per i danni prodotti sono sempre più numerose”.

Sono soltanto alcune delle ragioni che hanno spinto il comune di Montalbano Jonico ad agire, così il sindaco Piero Marrese con ordinanza ha deciso che

fino al 30 novembre sarà possibile catturare e abbattere i cinghiali che potrebbero rappresentare un pericolo per la sicurezza stradale. La cattura potrà essere effettuata dalle Forze dell’Ordine, dai cacciatori abilitati e dai titolari dei fondi.

Gli interventi di abbattimento dovranno essere effettuati dai cacciatori. Con il divieto di procedere nelle vicinanze di fabbricati rurali, a meno di 50 metri da strade e ferrovie, e a meno di 100 metri dalle abitazioni.

Il piano regionale per l’emergenza cinghiali prevede l’abbattimento di 70mila capi nei prossimi 36 mesi.

 

Foto: fonte PX

Torna su