Archivio categoria

Cronaca - page 2

Tromba d’aria a Lauria, il presidente Bardi visita i feriti al San Carlo

in Cronaca

Donna di 28 anni ricoverata in rianimazione in condizioni molto gravi

Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha fatto visita questa mattina, presso l’Ospedale San Carlo di Potenza, alle persone rimaste ferite ieri a Lauria a seguito del crollo del tetto del PalaAlberti.

Accompagnato dal direttore sanitario di presidio, dottoressa Angela Bellettieri, Bardi ha incontrato i genitori della donna di 28 anni ricoverata in rianimazione in condizioni molto gravi.  A loro il presidente della Regione ha portato i sentimenti di vicinanza della comunità lucana ed ha garantito la massima disponibilità ed attenzione della Regione per qualsiasi necessità. Subito dopo, per avere un quadro completo delle condizioni della donna, il presidente Bardi ha incontrato i direttori delle unità operative di anestesia – rianimazione e neurochirurgia, dott. Libero Mileti e dott. Giovanni Vitale. Al termine del colloquio il presidente Bardi ha rivolto loro l’invito a diramare bollettini medici aggiornati sulle condizioni della donna.

Il presidente Bardi si è poi spostato presso i reparti di neurochirurgia e di otorinolaringoiatria, dove sono ricoverate le altre tre persone rimaste lievemente ferite. Dialogando con loro e con i loro familiari, Bardi ha voluto ricostruire quei momenti drammatici che la comunità lauriota si è trovata a vivere nella giornata di ieri.

“Per la donna in gravi condizioni ci aggrappiamo a tutte le speranze – ha detto il Presidente Bardi commentando con i giornalisti l’esito della visita.  Mi ha molto colpito l’impegno e la professionalità dei medici che la stanno seguendo ed ho la certezza assoluta che stanno facendo di tutto per far sì che la situazione si possa stabilizzare. Un plauso va anche ai soccorritori che ieri sono stati tempestivi ed efficaci. Ho sentito il Prefetto e il sindaco di Lauria – ha aggiunto Bardi. Ho anche avuto una interlocuzione con il Capo Dipartimento della Protezione Civile – Borrelli. In queste ore nostri tecnici della Protezione Civile e del Dipartimento Infrastrutture sono sul posto per quantificare i danni e per valutare quali azioni mettere in campo”.

Drogra, “fermo” disposto per un’altra persona a Bernalda

in Cronaca

Polizia: un altro fermo di indiziato di delitto per la detenzione degli ingenti quantitativi di droga sequestrati nei giorni scorsi a Bernalda

 Gli approfondimenti investigativi disposti dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Potenza e sviluppati dalle Squadre Mobili di Matera e Potenza (quest’ultima quale articolazione dei Servizi interprovinciali di polizia giudiziaria del Distretto di Corte d’Appello), “in seguito alle attività di indagine che nei giorni scorsi hanno portato in Bernalda al sequestro di un ingente quantitativo di armi, esplosivi, denaro e sostanze stupefacenti, nonché all’esecuzione degli arresti in flagranza di tre persone e del fermo di p.g. di un’altra, hanno portato nelle ultime ore all’emissione da parte della DDA di Potenza di un ulteriore provvedimento di fermo di indiziato di delitto nei confronti un altro ventisettenne ritenuto concorrente – insieme con il padre,  già sottoposto a fermo di indiziato di delitto – della detenzione illegale di consistenti quantitativi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” e “marijuana” che avrebbe consegnato a una delle persone già sottoposte a misure, in sostituzione di una partita di droga di pessima qualità, nonché ad altri spacciatori del posto”, è riportato in un comunicato stampa diffuso dalla Questura di Matera.

La misura del fermo di indiziato di delitto è stata convalidata dal GIP del Tribunale di Matera che ne ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Causa un incidente stradale ed è positivo all’alcotest, denunciato dalla Polizia

in Cronaca

La Polizia di Stato ha denunciato un uomo di 28 anni per guida in stato di ebbrezza.  Domenica 8 dicembre, l’uomo,  mentre percorreva via Annunziatella a Matera con direzione di marcia Campo Sportivo Comunale, imboccava il quadrivio tra via Annunziatella e via Rosselli andando prima ad impattare contro il marciapiede e poi, dopo aver invaso la corsia opposta, collideva contro un’auto parcheggiata su via Annunziatella.
Il conducente è stato sottoposto all’accertamento mediante etilometro presso la locale Sezione della Polizia Stradale, risultando positivo con tasso compreso tra 0,8 e 1,5 g/l.
Il personale delle Volanti intervenuto ha pertanto proceduto a carico del soggetto con la denuncia all’Autorità giudiziaria,il ritiro della patente di guida e il fermo amministrativo dell’autovettura dallo stesso condotta.

Operazione Walker: arrivano le condanne in primo grado

in Cronaca

L’indagine portò all’applicazione di misure cautelari personali ed al sequestro di un chilo di stupefacenti

Il 20 novembre è stata pronunciata dal Tribunale di Matera la sentenza di primo grado che ha riguardato 16 imputati nel processo scaturito dalla vasta operazione antidroga denominata “Walker”’ condotta dalla Compagnia di Policoro sotto l’egida del Sostituto Procuratore D.ssa Annunziata Cazzetta della Procura della Repubblica di Matera.

L’indagine, che portò all’applicazione di misure cautelari personali ed al sequestro di un chilo di stupefacenti, tra droghe leggere e pesanti, durata due anni e conclusasi nel 2015, ha colpito duramente l’organizzazione criminale dedita alla diffusione delle sostanze stupefacenti nel metapontino e nell’entroterra (Policoro, Nova Siri, Scanzano, Tursi e Senise), attraverso la ricostruzione delle dinamiche del micro spaccio locale e la scoperta dei canali di rifornimento di cocaina, eroina, hashish e marijuana, ubicati nell’alto Ionio cosentino e nella limitrofa Puglia.

Le condanne inflitte in primo grado agli imputati per la condotta delittuosa di cui all’art. 73 del D.P.R. 309/90 (Produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti)  prevedono pene che vanno dai 7 anni di reclusione (L.N. di Nova Siri e G.P. di Policoro) ai 6 anni (S.S. di Policoro) a cinque anni (C.N. e L.C.) e riguardano personaggi noti nell’ambito della criminalità della fascia jonico metapontina, le cui condotte sono state ricostruite con dovizia di particolari dai finanzieri di Policoro e dall’accusa, sostenuta dal Pubblico Ministero D.ssa Annunziata Cazzetta.

L’indagine testimonia l’impegno costante della Guardia di Finanza al contrasto dello spaccio e del traffico di sostanze stupefacenti.

Acquedotto Lucano: intorbidimento acque Frida, possibili cali di pressione

in Cronaca

Le forti piogge delle ultime ore hanno causato l’intorbidimento della sorgente del Frida con conseguente necessità di ridurre la portata idrica. Pertanto, nel corso della giornata potrebbero verificarsi cali di pressione o sospensioni dell’erogazione idrica nei seguenti Comuni: Accettura, Calciano, Castelluccio Superiore (e frazioni), Cersosimo, Chiaromonte (e frazioni), Cirigliano, Colobraro, Ferrandina (incluse frazioni e zona Asi), Francavilla in Sinni, Garaguso, Gorgoglione (e frazioni), Grassano, Grottole, Miglionico, Montalbano Jonico, Montescaglioso, Noepoli, Nova Siri, Oliveto Lucano, Pisticci (incluse frazioni e zona Asi), Pomarico, Rotondella (e zone rurali), Salandra, San Costantino Albanese, San Giorgio Lucano, San Mauro Forte, San Paolo Albanese, San Severino Lucano, Senise, Stigliano, Tursi, Valsinn

Ora è possibile richiedere il passaporto online

in Cronaca

La Polizia di Stato perfeziona la piattaforma “Agenzia Passaporti” e i cittadini possono anche esprimere il proprio giudizio sul servizio

 

Dopo un anno dall’introduzione da parte del servizio della Polizia di Stato “Agenda Passaporti” le file per ottenere il passaporto nella Questura di Materasono quasi scomparse.

Con questo servizio il cittadino può richiedere il passaporto registrandosi sul sito e compilando la domanda direttamente sul web.

Il sistema permette di scegliere il luogo (Questura o Commissariato), il giorno e l’ora per la consegna della documentazione e per la rilevazione delle impronte digitali necessarie per il rilascio del passaporto.

Anche dopo aver fissato l’appuntamento è possibile cambiarlo sempre attraverso il sito, annullando quello precedente.

Al servizio è stata aggiunta adesso la nuova funzionalità CustomerSatisfaction, in linea con quanto previsto dalla Carta dei Servizi in tema di misurazione della qualità dei servizi erogati dalla Pubblica Amministrazione.

L’innovazione introdotta consente ai cittadini che abbiano effettuato la registrazione, al termine della procedura di prenotazione di un appuntamento – e solo in maniera opzionale – di esprimere una valutazione sul servizio offerto,fornendo eventualmente suggerimenti per migliorarlo.

Sciopero generale Vigili del Fuoco

in Cronaca

CGIL CISL UIL dei Vigili del Fuoco hanno indetto lo sciopero generale della categoria per il giorno 15 Novembre 2019 ed organizzato, per la mattinata della stessa giornata, una manifestazione nazionale presso Piazza Montecitorio e presidi presso tutte le Prefetture del Paese.
Le iniziative messe in campo sono scaturite dalla vertenza unitaria dello scorso mese di giugno con cui abbiamo rappresentato ai Governi le problematiche che coinvolgono i Vigili del fuoco e il servizio da assicurare alla cittadinanza.
In particolare, abbiamo richiesto:
– una valorizzazione effettiva dal punto di vista retributivo e previdenziale del lavoro, unico ed insostituibile, dei Vigili del Fuoco;
– una maggior tutela e garanzia degli infortuni e delle malattie professionali tipiche del lavoro dei Vigili del Fuoco;
– un riconoscimento reale della specificità e dell’alta professionalità dei Vigili del Fuoco;
– risorse adeguate per il rinnovo del contratto di lavoro;
– potenziamento degli organici del Corpo Nazionale finalizzato a diffondere il servizio sul territorio e a tutela della sicurezza dei Vigili del Fuoco.
Poiché dette risposte non trovano il giusto riscontro nella legge di bilancio in discussione in Parlamento, CGIL CISL UIL VV.F. sono costrette a far sentire il grido di dolore dei Vigili del Fuoco a tutti i cittadini e a tutti i rappresentati del popolo in Parlamento.

FP CGIL VVF FNS CISL UIL PA VVF
M. GIULIANELLA P. MANNONE A. LUPO

Vaccinazioni, Asm: “Influenza più contagiosa degli altri anni”

in Cronaca

A seguito delle note pervenute dall’Istituto Superiore di Sanità e dalle Società Scientifiche circa la previsione per questa stagione della recrudescenza dell’influenza che annuncia più contagi rispetto agli anni passati, al fine di garantire e tutelare il diritto alla salute collettiva e individuale, il dr Giulio De Stefano – Direttore Struttura della Complessa Interaziendale ASM- San Carlo (PZ) di Malattie Infettive e il dr Francesco Massimo Romito – Responsabile UOSD Terapia Intensiva Generale Ospedale Madonna delle Grazie – Matera ASM BASILICATA invitano tutte le categorie a rischio ad effettuare la vaccinazione antiinfluenzale. Ribadiscono che le infezioni rappresentino potenziali fattori di rischio intermedi capaci di aumentare la gravità delle singole patologie ed é lo strumento di profilassi più efficace, in grado di ridurre la morbilità e la mortalità nelle popolazioni più deboli.

La vaccinazione stagionale ed antipneumococcica (per la prevenzione della malattia invasiva da pneumococco), come già comunicato dal dr. Espedito Moliterni, Direttore del Dipartimento Prevenzione, Igiene e Sanità Pubblica, si può effettuare in tutti gli Uffici Sanitari dell’ASM ed anche presso gli studi dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera scelta.

La vaccinazione stagionale è prioritaria per i cittadini di età pari o superiore ai 65 anni e per i bambini di età superiore ai 6 mesi, ragazzi e adulti affetti da malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio (incluso l’asma, la displasia broncopolmonare, la fibrosi cistica e la broncopatia cronico-ostruttiva),  malattie dell’apparato cardio-circolatorio, comprese le cardiopatie congenite e acquisite: da diabete mellito e altre malattie metaboliche,  malattie renali con insufficienza renale; malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie; tumori; malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV; malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale; patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici; patologie associate ad un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie (ad esempio malattie neuromuscolari).

Devono vaccinarsi con priorità anche: bambini ed adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di sindrome di Reye in caso di infezione influenzale; donne che all’inizio della stagione epidemica (influenza stagionale) si trovino nel secondo e terzo trimestre di gravidanza; individui di qualunque età ricoverati presso strutture di lungodegenza; medici e personale sanitario di assistenza; familiari a contatto di soggetti ad alto rischio; soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo; personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani (allevatori, addetti alle attività di allevamento, addetti al trasporto di animali vivi, macellatori e vaccinatori, veterinari pubblici).

I competenti Uffici dell’Asm, i medici di medicina generale ed i pediatri sono a completa disposizione per ogni ulteriore informazione.

Scanzano, questione rifiuti: il sindaco revoca l’affidamento

in Cronaca

La ditta Teknoservice s.r.l. si occuperà, nell’urgenza, di bonificare la città

Si comunica che con ordinanza sindacale contingibile ed urgente n.161, adottata in data odierna ai sensi dell’articolo 191 del d. lgs. n.152/2006, al fine di assicurare la regolare attività di gestione del servizio di raccolta rifiuti, il Comune di Scanzano Jonico ha revocato con effetto immediato l’affidamento del relativo servizio alla ditta Sogesa srl, attuale gestore. Preso atto, infatti, che da alcuni giorni la raccolta non viene effettuata secondo le condizioni previste e viste le relazioni del Comando di Polizia Municipale, del Dirigente del Settore Tecnico Manutentivo e soprattutto del Dirigente Medico Sanitario il quale segnalava la criticità e l’emergenza dal punto di vista igienico sanitario, tutte pervenute in data odierna, il Sindaco ha proceduto alla revoca dell’affidamento del servizio alla ridetta ditta Sogesa s.r.l. affidandolo con urgenza alla ditta Teknoservice s.r.l.. Nel giro di un paio di giorni (il tempo di espletare le pratiche di rito) riprenderà il servizio e sarà accuratamente bonificata l’intera Città. Nell’arco massimo di un paio di mesi (ma si spera anche prima e salvo ulteriori complicazioni) si partirà inoltre con il nuovo servizio di raccolta differenziata.

(Nota stampa Amministrazione comunale Scanzano Jonico)

Maltempo, tromba d’aria nella notte nel Metapontino. A Matera Pronto soccorso allagato

in Cronaca

Alberi, in alcuni casi tettoie crollate, segnalazioni a Scanzano Jonico,  in zona Montesano,  di macchine travolte da alberi che non hanno retto alla tromba d’aria della notte scorsa che si è abbattuta sul comprensorio Metapontino. Sempre a Scanzano è crollato uno dei muri di cinta dello stadio comunale, a Matera invece “è come se alcune strade cittadine si fossero trasformate in veri e propri torrenti”. Inoltre, all’ospedale Madonna delle Grazie della città Capitale Europea della Cultura 2019, i locali del pronto soccorso hanno registrato importanti allagamenti. E a tal proposito, il sindacato Fials Matera in una nota diffusa alla stampa chiede perché non siano stati effettuati i lavori di ammodernamento già previsti. Si legge nel comunicato: “Non era mai successo che il Pronto soccorso fosse completamente allagato mettendo a rischio l’incolumità di pazienti e operatori. Ricordiamo che per il Pronto Soccorso erano stati stanziati dei fondi in vista di Matera 2019 per lavori di ristrutturazione e ampliamento in previsione dell’afflusso di utenza nell’anno della Capitale Europea della Cultura. Ma questi lavori non sono mia partiti”.

Danni anche a numerosi impianti agricoli, serre rase al suolo e colture pesantemente danneggiate dal forte vento. Danni anche alle attività turistiche poste a ridosso delle spiagge joniche.

A Policoro sono stati chiusi i sottopassaggi che portano a mare. Forti disagi anche Pisticci, interventi per ripristinare il traffico sulla Pozzitello – San Basilio, la sede stradale è risultata “immelmata” in diversi tratti.

A Colobraro, Valsinni, Tursi e Montalbano Jonico potrebbero inoltre verificarsi cali di pressione o la sospensione idrica domestica perché le forti piogge hanno intorbidito le acque della sorgente del Frida.

A lavoro i Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine e volontari della Protezione civile. L’allerta sia a Matera che nel Metapontino resta altissima, lungo la fascia jonica la criticità è “rossa”.

Torna su