Autore

Redazione - page 143

Redazione ha pubblicato 1572 articoli

Redazione

Policoro, la città si prepara ad accogliere le tavole di Heraclea

in Cultura

Il comune di Policoro si prepara ad accogliere le tavole di Heraclea attraverso una serie di iniziative di carattere culturale.

La nostra giovane città si racconta in un percorso storico-culturale che ha radici profonde. Da Heraclea ai giorni nostri passando per la riforma agraria che ci ha visti ancora una volta protagonisti di primo piano. Il ritorno delle tavole di Heraclea, fortemente voluto da questa amministrazione di concerto con gli enti preposti, è di per sé un evento storico che pone il nostro territorio al centro di un processo di rivalutazione di tutti i momenti storici che hanno segnato in modo indelebile la crescita di questa comunità.

Valorizzando il patrimonio storico-archeologico, l’amministrazione propone un calendario di eventi che ci accompagneranno fino all’arrivo delle Tavole che tornano al Museo Nazionale della Siritide proprio nell’anno in cui ricade il cinquantesimo della apertura del Museo, fiore all’occhiello di questa comunità, e nel sessantesimo anniversario della municipalità.

Pertanto Vivi Heraclea, Megale Hellas, La Notte di Eraclea e altre iniziative accompagneranno e arricchiranno questo viaggio in programma che sarà reso noto nei prossimi giorni e che vedrà la comunità coinvolta in un progetto di recupero delle proprie origini e del proprio patrimonio storico-culturale.

A Scanzano torna la “Festa del Mare”, ospite Enrico Ruggeri che si esibirà nel Borgo antico – 29 Agosto

in Appuntamenti

 

“MOON & SONGS”

Nel suggestivo scenario del Borgo marinaro di Scanzano Jonico, l’ Amministrazione Comunale organizza “ Festa del Mare 2019”.  Un programma ricco di appuntamenti, che da mercoledì 28 agosto a partire dalle ore 17.30 animeranno  l’imponente ed incantevole Torre Saracena presso Lido Torre, la quale farà da sfondo ad un’emozionante serata tra sogno e fantascienza.

Un viaggio itinerante nella volta celeste che vedrà l’installazione di una magica luna e la proiezione di video mapping in 3D, con l’obiettivo di sottolineare l’importanza degli astri come indicatori di rotta per gli antichi naviganti, i quali per le esplorazioni cercarono “sistemi” di riferimento per solcare le acque con velocità e ritorno sicuro. Tema che ben si collega alla funzione svolta dalla Torre e per ricordare il cinquantesimo sbarco sulla luna, celebrando il 2019 come “L’anno della Luna”. Dalle 17.30 sarà allestita una mostra di fotografia “La luna dis-trazione senza tempo”, organizzata dalla CNA Emilia Romagna in collaborazione con la CNA Basilicata in occasione del cinquantesimo anniversario dello sbarco dell’uomo sulla luna avvenuto il 20 luglio 1969. Alcuni fotografi dell’Emilia-Romagna hanno raggiunto la città di Matera per rappresentare il tema lunare con il proprio stile e le proprie creazioni. Alle 19.30, “Per musicam ad astra” una conferenza-concerto a suon di clarinetto, tastiera e voce che tratterà il tema dell’astronomia e delle missioni spaziali fra musica, poesia ed arti varie a cura dell’Ing. Luciano Garramone di geodesia spaziale di Matera e Martina Tosti. L’affascinante viaggio proseguirà alle ore 21.30 con lo spettacolo di danza aerea e musica dal vivo  “Appesi alla luna” . Ad accogliere il pubblico il “Sentiero degli astri”. Durante la serata, i visitatori potranno osservare la volta celeste con un telescopio, guidati nella navigazione celeste dal Dott. Francesco Vespe , astronomo dell’Agenzia Spaziale Italiana. L’evento si concluderà giovedì, 29 agosto con il concerto del noto cantautore, scrittore e conduttore televisivo, Enrico Ruggeri, nel suggestivo borgo antico della città di Scanzano Jonico, ove si erge lo splendido e noto Palazzo Baronale.

 

Sequestro orologi con brand di lusso contraffatti

in Cronaca

 Orologi griffati, ma in realtà contraffatti, sono stati sequestrati, durante la settimana di ferragosto, dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Matera. Durante una serie di interventi a tutela del mercato dei beni e servizi, predisposti in concomitanza con i maggiori flussi turistici e eventi rientranti tra le iniziative connesse alla nomina di Matera a Capitale Europea della Cultura 2019, i finanzieri hanno individuato, nella centralissima piazza Vittorio Veneto di Matera, un banco – regolarmente tenuto – che poneva in vendita, tra vari oggetti usati e chincaglierie, anche orologi di noti brand di lusso, tra cui “Rolex”, “Omega”, “Pryngeps”, “Armani” e “Liu Jo”, risultati apparentemente ben contraffatti. I 16 orologi, la cui vendita avrebbe fruttato circa 2.000 euro, sono stati immediatamente sequestrati e l’ambulante che li deteneva, un 53enne italiano, è stato denunciato a piede libero all’Autorità Giudiziaria per i reati di commercio di prodotti con segni mendaci e ricettazione.

 

Penultimo appuntamento con la magia a “Quel Paese” – 27 Agosto

in Appuntamenti

Penultimo appuntamento martedì (27 Agosto) con la Magia a Colobraro dalle 18:00 e fino alle 22:00 si riapre il sipario su Sogno di Una Notte a Quel Paese, rassegna giunta alla IX edizione e che si conferma fra gli appuntamenti più attesi.
Oltre al percorso teatralizzato, ironico e divertente, i visitatori potranno vivere le emozioni delle mostre “Con gli occhi della memoria”, “La civiltà contadina” e “La casa contadina”. Previsto, inoltre, il percorso enogastronomico a base di prodotti tipici cittadini e lucani più in generale; il percorso etno-musicale con balli e danze della tradizione popolare. Il percorso teatrale – itinerante con “Sogno di Una Notte a Quel Paese” con testi e regia di Giuseppe Ranoia.
Sogno di Una Notte a Quel Paese concluderà gli appuntamenti venerdì 30 Agosto dalle 18:00 alle 22:00.

CALENDARIO

Venerdì:   30 Agosto

 

Pagina Facebook Ufficiale

Pagina Instagram Ufficiale

Cucinare con qualità: la padella in pietra ollare

in Storie di Frutta

Cucinare bene non sempre è facile, gli esperimenti e la pratica sicuramente aiutano ma anche utilizzare buoni utensili è una parte determinante per un piatto squisito. Prima i vecchi pentoloni e le ciotole di terracotta erano gli unici mezzi per provare a mettersi alla prova sui fornelli, oggi invece nuovi materiali rendono delle semplici padelle un grande aiuto anche per i piccoli chef.

La pietra lavica è uno dei materiali più famosi con cui oggi si rivestono le padelle, ma non è il solo: avete mai sentito parlare della pietra ollare? Ce ne sono di diversi tipi, anche sul sito https://padelleincucina.com/.

Se la pietra lavica ha un uso prevalente al meridione, la pietra ollare è invece più diffusa nelle regioni del nord Italia. Perché è così importante? L’uso delle padelle rivestite in pietra ollare garantisce di cuocere e grigliare i cibi in maniera molto naturale. Anche questa, infatti è usata per cotture dietetiche e ipocaloriche non pretendendo l’aggiunta del sale, dell’olio o del grasso animale.

Da dove proviene la pietra ollare?

Curiosità: perché la pietra viene detta ollare? In antichità questa pietra era già utilizzata in cucina, ma prevalentemente per la costruzione di particolari ciotole o recipienti chiamati proprio olle; da qui ha mantenuta la declinazione originaria e tutt’oggi è ancora conosciuta così. È una roccia molto simile alla giada ma presenta una consistenza più polverosa. La tonalità è rossa e verde, e presenta anche ottime proprietà termine.

Quali sono le proprietà della pietra ollare?

Le padelle in pietra ollare trattengono tutte le sostanze nutritive e tutto il sapore originario dei cibi. La padella consente di trasmettere il calore in maniera uniforme, in questo modo è possibile cuocere l’alimento in maniera integrale conservando al caldo per molto tempo. È resistente a temperature molto alte senza alterarne la proprietà, ma anche a temperature molto fredde: sono le ideali per conservare anche in frigo il pasto senza doverlo togliere dalla padella. Anche questa è, insieme alla padella in pietra lavica, tra le regine delle padelle antiaderenti.

Perché scegliere la padella in pietra ollare e come usarla correttamente

Se volete mantenere un’alimentazione sana e corretta, oppure avete esigenza di mantenere un cibo al caldo per molto tempo (o tenerlo in frigo per la sera) sicuramente questa padella fa al caso vostro. È bene attenersi a qualche piccola accortezza per usarla in maniera corretta e non rovinarla. Il primo utilizzo è sicuramente il più delicato: abbiate l’accortezza di lavarla con acqua salata e asciugarla con cura, ungetela poi con dell’olio vegetali su tutti i suoi lati e lasciatela così per 24 ore circa. Dopo questo step riscaldate la padella gradualmente anche per l’utilizzo successivo, alzando piano piano la temperatura.

Cosa non fare: non lavare mai la pietra ollare con i detersivi, la sua porosità comporta l’assorbimento di sostanze chimiche contenute nei detersivi che vengono poi rilasciarle durante la cottura. La tecnica ideale è pulirla con un panno precedentemente imbevuto di aceto ed un raschietto da usare quando è ancora calda, in modo da eliminare sporco e residui di cottura.

 

 

Policoro in Swing, stasera in Piazza Segni con il concerto della Hot Sugar Band

in Senza categoria

Continua il Policoro in Swing, stasera in Piazza Segni con il concerto della Hot Sugar Band, una delle band swing più apprezzate al mondo. Durante la serata ci sarà l’attesissimo show dei maestri internazionali e la finale della competizione Lindy Advanced. La serata, aperta a tutti, avrà inizio alle ore 22,30.

23 Agosto, a Quel Paese torna la magia…

in Appuntamenti

Torna l’appuntamento con la Magia a Colobraro, dalle 18:00 e fino alle 22:00 si riapre, venerdì 23 Agosto,  il sipario su Sogno di Una Notte a Quel Paese, rassegna giunta alla IX edizione e che si conferma fra gli appuntamenti più attesi.
Oltre al percorso teatralizzato, ironico e divertente, i visitatori potranno vivere le emozioni delle mostre “Con gli occhi della memoria”, “La civiltà contadina” e “La casa contadina”. Previsto, inoltre, il percorso enogastronomico a base di prodotti tipici cittadini e lucani più in generale; il percorso etno-musicale con balli e danze della tradizione popolare. Il percorso teatrale – itinerante con “Sogno di Una Notte a Quel Paese” con testi e regia di Giuseppe Ranoia.
Sogno di Una Notte a Quel Paese è in programma ogni martedì e venerdì di Agosto dalle 18:00 alle 22:00.

CALENDARIO

Venerdì: 23 Agosto, 30 Agosto

Martedì:  27 Agosto

Pagina Facebook Ufficiale

Pagina Instagram Ufficiale

Rocca Imperiale, il 24 agosto “Il trekking urbano si tinge di rosa”, giornata di prevenzione del tumore al seno

in Appuntamenti

Il 24 Agosto 2019 a Rocca Imperiale si terrà la giornata di prevenzione del tumore al seno, un evento organizzato dal Comune di Rocca Imperiale per trasmettere la cultura della prevenzione e del benessere anche attraverso lo sport. La manifestazione è stata pensata ed organizzata per incentivare le donne ad effettuare controlli periodici e per diffondere l’importanza della prevenzione del tumore al seno.

La giornata prenderà inizio con gli screening mammografici già prenotati, gratuitamente offerti dal Comune di Rocca Imperiale, che verranno effettuati dall’Associazione Lilt Cosenza a bordo del “Camper della Prevenzione”.

A seguire, sul Lungomare di Rocca Imperiale, avrà inizio l’evento “Il Trekking urbano si tinge di Rosa”, organizzato dalla neonata Associazione Sportiva Dilettantistica “Federiciani Runners” e promosso dal Comune di Rocca Imperiale.

Alle 17:00 tutti i partecipanti al Trekking potranno ritirare la propria maglia rosa. Alle 19 avrà luogo un dibattito sul fondamentale tema della prevenzione e della lotta del tumore al seno con gli interventi del Dott. Francesco Lanzone, radiologo presso l’A.S.P. di Cosenza e dell’Avv. Maria Francesca Santarcangelo sui diritti e la tutela giuridica del malato oncologico. Per concludere interverranno l’assessore alla Cultura e allo Spettacolo Sabrina Favale, il consigliere delegato allo Sport Francesco Marino e la delegata alla Sanità Silene Gallo.

Alle 20:00, al termine del dibattito, ci sarà la partenza del trekking, un percorso di circa 5,5 km che partirà dal Lungomare, e, attraversando le vie del paese, approderà al Castello Svevo di Rocca Imperiale, dove si terranno i saluti del sindaco Avv. Giuseppe Ranù con i quali si concluderà la giornata della prevenzione del tumore al seno.

Il Comune di Rocca Imperiale e l’A.S.D. Federiciani Runners, riconoscendo il ruolo fondamentale dell’informazione e della prevenzione, si impegnano per lanciare un messaggio di solidarietà e supporto verso tutte le donne, e, in particolare, verso coloro che hanno affrontato o ancor oggi affrontano la malattia.

La partecipazione all’evento è gratuita e aperta a tutti.

Dalla canzone d’autore alla reggae music, il Metaponto Beach Festival chiude con successo la XV edizione

in Cultura

Breve ma intensa, la due giorni del Metaponto Beach Festival 2019 si è conclusa lunedì 19 agosto con il tradizionale melting pot di dialetti del Sud Italia che aleggia sul castello Torremare di Metaponto nella serata dedicata alla Meridional Reggae Reunion, dopo aver ospitato, domenica 18 agosto, una tappa de “Il Club Tenco ascolta”, con un ospite speciale prima in platea e poi sul palco, Brunori Sas.

Il cantautore calabrese ha partecipato alla serata inaugurale del festival durante la quale si sono esibiti la cantautrice pugliese ALEA e i lucani Antonio Langone e Piermichele e i Tecnici del suono, selezionati dal Club Tenco per la tappa lucana del format che gira l’Italia alla ricerca di artisti emergenti.

Brunori ha seguito le performance dal terrazzo dell’antica fortificazione di Torremare, prima di concedersi al pubblico del Metaponto Beach Festival in un’intervista-concerto  diretta dal giornalista e critico musicale de Il Fatto Quotidiano, Paolo Talanca. Dopo aver ricordato di esser stato ospite della comunità bernaldese esattamente dieci anni fa, quando ha avuto inizio la sua carriera musicale, il cantautore ha raccontato brevemente il suo percorso artistico, a partire dalle “canzoni da falò” dei primi album per arrivare al disco “A casa tutto bene” – Targa Tenco 2017 – dove, per la prima volta, ha rappresentato l’attualità in modo diretto: “In quel periodo non mi andava di usare l’ironia per raccontare la realtà – ha spiegato – perché l’ironia a volte diventa un’alibi. Volevo dire le cose in modo più diretto, anche a rischio di essere retorico e di mostrare le mie fragilità”.

Prima di lasciare spazio alle sue canzoni, a partire dalla mitica “Guardia ’82”, è stato proiettato il video della canzone “We are one”, brano nel quale i Krikka Reggae cantano con i profughi degli Sprar lucani gestiti da Arci Basilicata per dire stop al razzismo, a cui ha preso parte lo stesso Brunori, insieme ad altri artisti famosi come Paola Turci, Fiorella Mannoia, Claudio Bisio, Rocco Papaleo e Paolo Kessisosglu. I proventi del video, distribuito e prodotto da Mediterraneo Cinematografica, saranno devoluti alla Mediterranea Saving Human, ong che si occupa del salvataggio di migranti.

Messaggi di pace e speranza sono stati lanciati dal palco del XV Metaponto Beach Festival anche nella seconda e ultima serata, in cui la musica in levare ha dettato il ritmo dei numerosi cambi palco necessari a dare voce ai circa venti reggae singer ospiti della Meridional Reggae Reunion. I pugliesi Mama Marjas, La Marina, Fido Guido, Moddi, Papa buju, Masta G, Rankin Lele, Papa Leu e Papa Ricky, insieme ai campani Enrico Reddog Ausiello, Francesco Boom Buzz Ausiello, Tonico Settanta, Morfuco Piervito Grisù e Uru Mangas Giuann, ai calabresi Killacat e Dj Lugi aka Boogie Lou, e al siciliano Tupie hanno animato la lunga staffetta musicale che ha avuto come ospite d’eccezione il deejay e cantante giamaicano Jah Mason.

Il programma del Metaponto Beach Festival ha pensato anche ai più piccoli, che ogni pomeriggio, già a partire da sabato 17 agosto, hanno partecipato ai laboratori gratuiti di circo, per ragazzi e bambini, a cura di Circo LaboratorioNomade, che si sono svolti sul lungomare di Metaponto.

“Un ringraziamento speciale va al pubblico, numeroso, che anche quest’anno ha preso parte alle serate del Metaponto Beach Festival, tanto diverse in quanto a genere musicale, ma così uguali in termini di sforzi organizzativi e di soddisfazioni. Senza di loro – ha dichiarato Manuel Tataranno, presidente dell’associazione Krikka – non potremmo rinnovare ogni anno l’appuntamento con il festival, soprattutto considerando che la Regione Basilicata, purtroppo, ha tagliato diversi fondi destinati alle manifestazioni culturali come la nostra”.

Il Metaponto Beach Festival è organizzato dalle associazioni Krikka di Bernalda e Multietnica di Potenza, con il sostegno di Comune di Bernalda e Regione Basilicata.

 

Metaponto, un arresto dopo il ritrovamento di 142 grammi di hashish

in Cronaca

Le Fiamme Gialle della Tenenza di Metaponto, con un’operazione di polizia economico-finanziaria predisposta per la prevenzione e la repressione del traffico di sostanze stupefacenti e psicotrope, concomitante lo svolgimento di vari eventi programmati nel fine settimana che hanno richiamato un enorme afflusso di pubblico, hanno sottoposto a controllo un’autovettura che transitava lungo la Strada Statale 106 “Jonica” – direzione Reggio Calabria – con a bordo quattro persone della provincia di Potenza.

“All’alt del finanzieri, il passeggero che occupava  il sedile anteriore dell’autovettura cercava di disfarsi di due involucri passandoli a quello che sedeva alle sue spalle”, è riportato nel comunicato stampa diffuso dalla Guardia di Finanza. E, ancora: “Il gesto, però, non è sfuggito ai militari della Guardia di Finanza, i quali hanno recuperato i due involucri, constatando che contenevano hashish per un peso complessivo pari a circa 142 grammi.

Pertanto, l’hashish veniva sottoposto a sequestro e il possessore della sostanza stupefacente veniva tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

I recenti arresti e sequestri, oltre ad essere un chiaro riconoscimento all’impegno profuso dalla Guardia di Finanza nella lotta al traffico di sostanze stupefacenti, confermano come il territorio della provincia di Matera continui ad essere punto nevralgico per i traffici e lo smistamento di droghe dirette sia in Puglia che Calabria”.

Torna su