Giovedì, 27 Gennaio 2022

30 unità formate nelle tecniche di primo soccorso e di rianimazione. 12 torrette di avvistamento, una ogni 150 metri, da Torremozza al WWF. Defibrillatori, moto d'acqua, quod e miniquod. Questi i numeri e gli strumenti di “Estate sicura” con i collettivi di salvataggio, un progetto per assicurare la massima sicurezza in mare ai bagnanti del litorale policorese (sia sulle spiagge private che su quelle “libere”), voluto dall'amministrazione comunale di Policoro in sinergia con la Capitaneria di porto di taranto, il 118, l'Associazione Motonautica lucana e l'Associazione degli operatori turistici di Policoro.

Published in CRONACA