Mercoledì, 29 Maggio 2024

Si è svolta questa mattina nel Chiostro del Municipio di Bernalda, alla presenza dell’assessore alla Cultura Domenico Calabrese e del presidente di Rete Cinema Basilicata Antonello Faretta, la conferenza stampa di presentazione del progetto Terramare, il primo Cinecamp Euromediterraneo, ideato e prodotto per Matera2019 Capitale Europea della Cultura, che si terrà da domani 8 settembre fino al 10 nella Sala Incontro in via Cairoli.

Published in CULTURA E SPETTACOLI
Mercoledì, 06 Settembre 2017 15:46

Incontriamo il PSR Basilicata 2014-2020

Avrà inizio il prossimo 11 settembre 2017, alle 11.00, nella Sala Inguscio della Regione Basilicata, a Potenza, il ciclo di incontri sul territorio lucano dedicato ai bandi PSR Basilicata 2014-2020 al momento attivi e relativi agli interventi per la valorizzazione della filiere produttive, alle misure di sostegno alle aziende agricole e a quelle di trasformazione per progetti individuali (Misure 16.0, 4.1 e 4.2), alla viabilità rurale (4.3.1).

Published in APPUNTAMENTI
Mercoledì, 06 Settembre 2017 11:38

La Basilicata... in Romania per il Progetto Locarbo

La Basilicata partecipa al programma, il cui obiettivo è quello di promuovere processi innovativi per modificare positivamente i comportamenti dei consumatori territoriali di energia. L'incontro si terrà il 7 e 8 settembre ad Alba Iulia in Romania.

Published in CRONACA

Ogni buon matrimonio, ad Avigliano, iniziava con la strazzata. Per tradizione la si offriva ai parenti della sposa alla famiglia del futuro marito, a colazione. Per tradizione, la famiglia del futuro marito, poi, a mezzogiorno, ricambiava.

Published in Dall'orto alla brace
 
Lo ha annunciato il governatore lucano, Marcello Pittella (Pd)
Published in POLITICA

Appuntamenti a Potenza e a Policoro, un esperto fornirà informazioni sulla previdenza complementare, le forme di indebitamento più convenienti, fiscalità e investimenti

Published in ECONOMIA

E' stata del 19,36% l'affluenza alle urne rilevata alle 12 per le elezioni comunali in 849 centri chiamati al voto in tutta Italia. (il dato diffuso dal Viminale non tiene conto delle comunali in corso in Friuli Venezia Giulia e Sicilia).

Nelle precedenti omologhe alle ore 12 la percentuale dei votanti si era attestata al 13%, ma si era votato in due giorni.

Sotto la media nazionale il dato della Basilicata, dove la percentuale di votanti alle ore 12 si è fermata al 17,39% con la Provincia di Potenza al 17,19% e quella di Matera al 17,83.

Infine, a Policoro, unico Comune in Regione dove potrebbe esserci il ballottaggio perché superiore ai 15.000 abitanti, l'affluenza alle 12 è stata del 21,06%, superiore alla media nazionale.

La prossima rilevazione è prevista alle ore 19.

 

 

Published in POLITICA

METAPONTO - Per sette giorni in Basilicata si studierà vita e organizzazione sociale nelle città antiche, come modello di nuovo sviluppo per i piccoli borghi italiani.

Published in CULTURA

È (quasi) il più buono d’Italia ed è di tradizione tutta lucana. È lo yogurt prodotto da latte di ‘signore mucche’, residenti, domiciliate, in-’stallate’ a Potenza. Ed è precisamente in Contrada Centomani (periferia ovest del capoluogo lucano) che da qualche mese a queste parte l’omonima Fattoria/Taverna può farsi vanto di produrre il ‘più buono d’Italia’, lo yogurt più buono d’Italia. 85 quelli in concorso, selezionati in 17 regioni d’Italia da 20 maestri degustatori (agronomi e tecnologi alimentari) ed infine valutati da 5 giudici in base a caratteristiche visive, olfattive e gustative.

È così che Taverna Centomani si assicura, nel novembre 2016, il secondo posto al Concorso Nazionale ‘Agri Yogurt’, giunto alla sua settima edizione, in quel di Cremona.
Ma come si fa ad… ‘essere buoni’? Sarà per i fermenti, più vivi di quelli che fanno riattivare persino l’intestino della Marcuzzi? Sarà per il latte di ‘signore mucche, ma mucche mucche’ e persino più buono di quello ‘della Lola’? Sarà per le buone azioni dei produttori?
Niente di tutto questo. Perché, in Basilicata, l’eccellenza non la si produce a scapito di nessuno, nemmeno dei competitor nazionali.
Quindi, qual è il segreto che rende questo yogurt buonissimo? Come per la Coca Cola, la formula è segreta. Ma tra gli ingredienti c’è di nuovo, c’è di buono, il ‘latte nobile’, che, lungi dall’esser munto da bovini dal sangue blu, deve esser registrato. Il ‘latte nobile’ è un po’ come il Dop, il Docg: il ‘latte nobile’ è ‘un marchio, non una marca’, precisa l’omonima Associazione, con un su Disciplinare.
Insomma, per essere ‘nobile’ il latte, le mucche devono, stando al Disciplinare,Nutrirsi al 70% di erba e fieno, con un numero di essenze pari a 5. Questo tipo di alimentazione permetterebbe, infatti, di ottenere un latte non solo più gustoso ma anche più ricco di tutte le componenti nutrizionali e, soprattutto, un miglior rapporto omega-6/omega-3, mai al di sotto del 5.

Insomma, se buoni si nasce, nobili si diventa, con la Lucania (ancora una volta) chiamata a scrivere il ‘sussidiario dell'eccellenza’, per il resto d’Italia.

Alba Gallo

Published in Green economy

Non è una bufala, semmai… una vacca, dal cui latte viene fuori poesia in stato solido, quella che in Lucania si suol definire col termine “caciocavallo”. Perché il buon caciocavallo lo riconosci… dalla “scorza”: coriacea, dura, come la gente di Lucania. E dal latte, prevalentemente vaccino.

Published in Dall'orto alla brace