Giovedì, 08 Dicembre 2022

“E' bastata un po' di pioggia e il nuovo svincolo di Nova Siri marina sulla statale ionica di recente costruito dall'Anas , si e' allagato con rischi gravi per la sicurezza del traffico. Non e' la prima volta, sono due anni che si ripetono episodi di questo genere senza che Anas assuma gli accorgimenti del caso su un 'opera che ha appena collaudato”. Lo ha dichiarato l’on.Cosimo Latronico (Cor). “La condotta dell'Anas e' inescusabile e si aggiunge ad un modo di procedere che va censurato senza esitazioni. Le opere non sono state eseguite con correttezza ed adeguatezza, e per di più il progetto della variante di Nova Siri, non e' stato realizzato nel rispetto delle prescrizioni apposte al progetto originario dal Comune e dal Cipe. Nonostante gli impegni manifestati dall’Anas, che si impegnava a realizzare tutto quanto previsto nei progetti originari, ad oggi non si vede nulla e l'esercizio delle nuova infrastruttura determina nuovi pericoli e disagi. Tornerò a sollecitare i vertici della società perché sia fatta chiarezza sulla qualità delle opere eseguite, sulla coerenza degli interventi rispetto ai progetti approvati, e sulle opere da completare per rendere sicure e funzionali l'arteria e gli accessi all'abitato di Nova Siri marina, sia impegnando le risorse economiche rivenienti dal ribasso del progetto che quelle compensative. Le opere pubbliche devono migliorare lo stato dei luoghi, sarebbe una iattura anche per la reputazione dell'Anas se avvenisse il contrario”.

 

 

 

 

Published in INTERVENTI

Un incidente mortale si è verificato questa sera sulla Sinnica in territorio di Policoro.

Published in CRONACA

L'Anas ieri ha aperto al traffico la variante di Nova Siri (tronco IX, dal km 414,080 al km 419,300) della strada statale 106 "Jonica", realizzata con un investimento di circa 80 milioni di euro. Le principali opere d'arte presenti sulla variante sono i tre svincoli di "Nova Siri Sud", "Nova Siri Scalo" e "Rotondella"; il viadotto S. Nicola (782 m., costituito da 21 campate); il viadotto Regio (185 m); sei ponti e un cavalcavia. (Ansa)

Published in CRONACA