Mercoledì, 29 Maggio 2024

ECONOMIA

ECONOMIA (1583)

Latest News

Volantini e locandine per feste di bambini: sempre più persone li vogliono personalizzati!

Giovedì, 27 Settembre 2018 19:19 Written by

In Italia, come nel resto del Mondo, aumenta sempre di più la richiesta di realizzare biglietti personalizzati per le feste dei propri figli, sia che si tratti di un compleanno o di una festa a seguito di una cerimonia religiosa. Affidarsi ad un grafico professionista è, ovviamente, molto costoso, ma, grazie alla diffusione di servizi specifici su numerosi siti internet, è possibile riuscire a realizzare il biglietto personalizzato per la festa di un bambino in maniera rapida e, soprattutto, economica.

Strumenti per creare volantini online in maniera economica o gratuita

Come accennato in precedenza, su internet si possono trovare molti portali che permettono di realizzare dei volantini in maniera molto rapida, questo è possibile perché i grafici professionisti mettono a disposizione alcune grafiche da dover solamente compilare con i dati della festa o in cui è possibile modificare alcuni elementi grafici, come forme, colori o immagini, ed ottenere il volantino totalmente personalizzato. Un esempio di questo tipo è rappresentato dalle locandine per feste di compleanno dei bambini di graficashop, delle soluzioni davvero molto interessanti e di alta qualità ad un prezzo molto contenuto.

Un altro strumento che il web mette a disposizione per creare volantini per feste di bambini in modo del tutto personalizzato è Canva, un ottimo programma che permette di creare non solo volantini per feste di bambini ma anche volantini per eventi, biglietti da visita, copertine, brochure e tanto altro. Insomma, uno strumento davvero eccellente per mettere al lavoro la fantasia e creare qualcosa di assolutamente originale. 

Il limite di questo programma è che è necessario avere delle conoscenze grafiche di base, onde evitare di realizzare un volantino brutto esteticamente. Se si hanno queste conoscenze, creare un volantino per le feste dei bimbi con Canvadiventa un gioco da ragazzi, perché questo strumento è molto intuitivo. La presenza di tantissime clip art, la grande selezione di layout gratis e la presenza di numerosi font e colori, personaggi e immagini da inserire permette di personalizzare al 100% i vostri volantini per feste di bambini. Ovviamente, come per la maggior parte degli strumenti online, è possibile accedere alla versione a pagamento, dove potrete sbizzarrirvi con tantissimi layout aggiuntivi e funzionalità ulteriori per rendere ancora più bello il volantino. 

Dunque, vediamo come si creano le locandine per feste di bambini con Canva.La prima cosa da fare è aprire il motore di ricerca e cercare Canva, quindiè necessario creare un account sullo strumento per poter cominciare a progettare il volantino. La fantasia è servita su Canva: basta optare per il layout che si preferisce per lo stile del volantino della festa per bambini. A questo punto bisogna caricare le foto e si può scegliere fra più di un milione di immagini per arricchire i propri volantini per feste di bambini e renderli davvero unici. Correggete le immagini con i filtri che preferite, scrivete e inseriteci i vostri clip art, modificate il testo al meglio e poi salvate il tutto. I vostri volantini per feste di bambini unici e personalizzati sono pronti da stampare. 

 

World Beer Awards, la Birra Morena conquista Londra anche nel 2018

Giovedì, 27 Settembre 2018 10:57 Written by

Ai World Beer Awards di Londra, il più importante e blasonato concorso al mondo del settore, per il terzo anno consecutivo, Birra Morena è tra le protagoniste. Lo scorso anno il massimo riconoscimento nella categoria sweet stout fu assegnato alla Celtica Stout, e quest’anno la pluripremiata Birra Morena Unica, una magnum da un litro e mezzo, riceve tre medaglie d’oro, le primi due come vincitrice italiana nella propria categoria per gusto e per etichetta e la terza medaglia d’oro premia la sua bellezza, “Best Bottle Design”, miglior design della bottiglia del 2018.
Con ben duemila birre presentate a concorso da aziende di tutto il mondo, italiane incluse, il birrificio lucano con le proprie craft in gara nelle rispettive categorie raccoglie il massimo risultato tra le italiane a concorso con ben altre cinque medaglie d’oro. A premio la Morena Celtica Super, la Celtica Scotch Ale e la Celtica Sweet Stout, nelle rispettive categorie, tutte premiate come vincitrici italiane con la medaglia d’oro, così come anche la Gran Riserva Lucana e la Morena IPA. Infine, argento, per la Morena Lucana Bianca.
Grande, naturalmente, la soddisfazione dei fratelli Tarricone, titolari del birrificio che ha sede a Balvano, in provincia di Potenza, “Agli Awards, anche quest’anno, abbiamo raccolto unanimi e significativi consensi che ci ripagano per la qualità delle nostre birre, prodotte con malti locali di alta qualità e rifermentate in bottiglia e caratterizzate da gusti unici e molto particolari, amabili ed inconfondibili”.

 

Presentazione progetto Sistema IncHUBatori d’impresa

Giovedì, 27 Settembre 2018 10:44 Written by

Venerdì 28 settembre 2018, alle ore 10,30, presso il Campus universitario di Macchia Romana al piano terra dell’edificio 3a (ex biblioteca universitaria), a Potenza, si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto Sistema IncHUBatori d’impresa. Seguirà l’inaugurazione dell’incubatore d’impresa dedicato a startup/pmi innovative e aspiranti imprenditori che presentino idee di impresa ad alto contenuto tecnologico. Interverranno: Aurelia Sole - Rettrice Unibas, partner iniziativa, Donato Viggiano – DG Dipartimento Politiche di Sviluppo Regione Basilicata, Gaetano Torchia - Amministratore Unico Sviluppo Basilicata, soggetto gestore, Pierluigi Argoneto - Coordinatore T3 Innovation, partner iniziativa, Roberto Cifarelli - Assessore Politiche di Sviluppo Regione Basilicata. Saranno presenti i team finalisti della Start Cup Competition, primi potenziali fruitori della struttura e dei servizi di incubazione. Al termine della conferenza stampa, è previsto il taglio del nastro da parte dell’Assessore Cifarelli con la partnership di progetto e la visita all’incubatore dei giornalisti e dei presenti. L’iniziativa rientra nel progetto Sistema Inchubatori d’Impresa promosso dalla Regione Basilicata con il supporto di Sviluppo Basilicata, società in house e soggetto gestore, in collaborazione con l’Università degli Studi della Basilicata e di T3 Innovation Basilicata. L’iniziativa è finanziata da FSC 2014-2020

Il cambio euro dollaro arriverà a 1,20 entro dicembre?

Venerdì, 14 Settembre 2018 11:42 Written by

Le ultime previsioni degli esperti, Societe Generale in primis, prevedono che il cambio euro dollaro salirà a 1,20 entro dicembre. Secondo le previsioni il cambio euro dollaro riuscirà a recuperare quello che ha perduto negli ultimi mesi, la moneta unica vedrà una rimonta mentre il dollaro - dominus incontrastato in questi ultimi mesi - potrebbe trovarsi in difficoltà. Molto ottimismo e vedute rosee nei prossimi mesi per il cambio euro dollaro, che secondo le ultime previsioni della Società dovrebbe attestarsi a 1,20, nonostante la presenza di alcuni fattori che - almeno per ora - sembrano frenare leggermente l’entusiasmo. Le sempre importanti previsioni di Societe Generale si basano sul rafforzarsi dell’economia dell’Unione Europea, mentre invece il valore del dollaro si indebolirà a causa del deteriorarsi di alcuni equilibri (di natura economica e fiscale) all’interno dell’area degli Stati Uniti. 

Secondo gli analisti di Societe Generale, ci sono diversi fattori che contribuiranno nelle settimane a venire al miglioramento del cambio euro dollaro: fra di essi, il miglioramento delle condizioni del mercato del lavoro, la convergenza dell’inflazione verso “obbiettivi di medio termine”. 

Gli analisti per ora mantengono un ottimismo da definire “cauto” sull’andamento del cambio euro dollaro, ma secondo loro la situazione potrebbe migliorare entro dicembre. C’è comunque cautela anche a causa dei problemi o delle incertezze delle singole economie nazionali all’interno dell’Eurozona. 

Secondo gli analisti forex, al cambio euro dollaro adesso come adesso serve una fase laterale di riaccumulazione al cambio euro dollaro. Sono tanti i fattori che possono influenzare l’andamento del cambio euro dollaro statunitense, come il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti, il costo unitario del lavoro e la produttività, l’incertezza politica e le tensioni commerciali con la Cina ed altri Paesi o, ancora, i tassi di cambio

 

Euro in avanzo sul dollaro nelle ultime ore 

Conformemente alle previsioni positive a medio termine, nelle ultime ore l’euro ha registrato una corsa al rialzo nei confronti del biglietto verde. La giornata è iniziata positivamente per l’euro nei confronti del cambio sul dollaro: la riduzione del rischio all’interno dei mercati finanziari, infatti, ha impattato negativamente sul cambio della moneta americana. 

Gli indicatori tecnici delle ultime ore mostrano quindi uno slancio positivo per la moneta unica, ed un proseguimento rialzista per i prossimi giorni, come previsto da SG. L’incertezza politica, come suggeriscono gli analisti, potrebbe far entrare il dollaro in una fase di debolezza nel prossimo futuro, già nei prossimi mesi. 

Come abbiamo detto molto dipenderà dalle politiche monetarie applicate dai paesi. Gli Stati Uniti devono fare i conti con un Presidente impegnato a combattere una guerra di dazi per spingere la produzione interna al territorio americano e una Fed alla presa con il rialzo dei tassi. C’è da scommettere che proprio su questi aspetti si giocherà una delle partite più importanti che potrebbe segnare davvero una svolta e dare una direzione chiara alla quotazione del dollaro.

Un altro fattore che potrebbe giocare un ruolo determinante è la stabilità economico politica dell’area euro. L’eurozona, infatti, è alle prese con una vera e propria crisi di identità. I paesi membri sembrano essere molto meno uniti di un tempo e l’antieuropeismo diffuso rischia di creare grossi problemi anche alla moneta unica. In più bisognerà valutare gli effetti della Brexit, di cui in pochi parlano più , ma che al momento continua ad essere una problematica a cui bisogna far fronte. Insomma per quel che riguarda il cambio euro dollaro si prospettano mesi davvero molto interessanti nei quali si deciderà il futuro dell’economia internazionale andando a ridefinire quelli che sono gli equilibri mondiali.

 

Popular News

In contemporanea con i dati del Rapporto Svimez che segnano…
Le eccellenze ambientali e artistiche di città e territori italiani,…
Un osservatorio sul lavoro, composto da giovani giornalisti, per monitorare,…
La Sezione Turismo di Confindustria Basilicata ha partecipato con una…

Zona economica Speciale "Jonica", Basilicata e Puglia hanno deliberato

Mercoledì, 12 Settembre 2018 17:42 Written by

"Esenzione decennale delle imposte per tutti i nuovi investitori"

Lido Sabbia D'Oro di Scanzano Jonico miglior stabilimento d'Italia. Il manager Ferrara: "Grazie al mio staff e ai miei ospiti”

Venerdì, 07 Settembre 2018 12:13 Written by

Si è svolta lunedì 3 settembre la conferenza stampa ufficiale per annunciare che il Lido Sabbia d’oro Beach Club di Scanzano Jonico è il miglior stabilimento balneare d'Italia nella categoria “Best Beach Design”, dedicata alle migliori spiagge dal punto di vista dell’architettura e dell’arredo. A decretarlo è stato il concorso Best Beach, l’oscar nazionale dei lidi italiani organizzato per la terza edizione dal portale di informazione Mondo Balneare. La piscina vista mare e un nuovo esclusivo rooftop restaurant tra i tanti servizi hanno permesso al lido metapontino di ricevere ben 11.354 voti dal pubblico (su 100mila complessivi) staccando con un enorme margine gli "avversari".

Investire in borsa: cosa significa e come si fa?

Venerdì, 07 Settembre 2018 11:51 Written by

Investire in borsa? Forse è l’attività più travisata e incompresa al giorno d’oggi. Nonostante questo può rappresentare un’importante occasione e può regalare grosse soddisfazioni, ma per giungere a questo è necessario sapere almeno i concetti di base, conoscere strategie e regole che popolano il mondo della borsa.

Possono esserci i motivi più disparati per cominciare un percorso da investitori di borsa. Questo settore è in grado di offrire molti vantaggi e benefici, specialmente a chi lo vive come una vera professione. C’è chi inizia perché qualche soldo in più fa sempre comodo e chi lo fa perché è stanco di sudare per guadagnare: in ogni caso come si evince anche da questa guida di finanzamia.com, investire in borsa rappresenta sempre e comunque una bella sfida.

Ma per poter continuare il discorso c’è bisogno di fare subito una specifica di concetto, così da chiarire anche a chi ha meno dimestichezza con questi argomenti, alcuni concetti chiave..

Cos’è la borsa valori?

Per investire sui mercati finanziari è necessario conoscere alcuni concetti, il primo e più importante è cosa rappresenta esattamente la borsa. Si tratta di un mercato organizzato e regolamentato, all’interno del quale è possibile acquistare e vendere strumenti finanziari e valute.

Gli strumenti finanziari in questione sono generalmente obbligazioni e azioni. Le obbligazioni sono una sorta di “debiti” di istituzioni o imprese, le azioni invece sono quote del capitale delle imprese che sono appunto “quotate in borsa”.

La borsa valori un tempo era un luogo fisico. Di sicuro sarà capitato di vedere uno di quei film su Wall Street dove i brokers e gli operatori di borsa urlano e gesticolano inviando e chiudendo ordini. Ad oggi quella realtà è storia passata e tutto si svolge direttamente online grazie ai moderni sistemi informatici.

Tutti coloro che vogliono investire in borsa devono essere intermediari oppure devono agire attraverso un intermediario. I più classici intermediari sono le banche oppure i broker del trading online.

Perché esiste la borsa valori?

La necessità della borsa valori nasce da un concetto molto semplice: la borsa è stata creata per mettere in contatto chi ha del denaro con chi ha bisogno di quel denaro per fare degli investimenti in attività economiche.

Fare investimenti di borsa comporta utilizzare il denaro dei risparmiatori per l’acquisto di titoli presso gli emittenti. La borsa è ovviamente regolamentata perché gli scambi che si effettuano in essa siano sempre corretti e sicuri.

Gli indici di borsa, cosa sono?

Ogni giorno al telegiornale ne sentiamo parlare, ma sembra ancora un concetto chiaro a pochi. Gli indici non rappresentano che panieri di titoli le cui quotazioni sono calcolate in base a medie ponderate di ciascun titolo che ne fa parte.

Il vantaggio dei titoli è che rappresentano sinteticamente l’andamento di una fetta di mercato e permettono di capire in fretta come stanno andando le cose. Ad esempio avete mai sentito parlare del Dow Jones? Si tratta di un indice composto dai 30 titoli industriali a maggiore capitalizzazione.

Lo Standard & poors 500 invece rappresenta le 500 aziende a maggiore capitalizzazione negli Stati Uniti d’America.

Conclusioni sull’investimento in borsa

Come abbiamo illustrato non si tratta di un’attività semplice da prendere sottogamba. Investire in borsa è avvincente e rappresenta una grande sfida, ma non bisogna mai dimenticare che su obbligazioni e azioni, si corrono rischi.

 

 

 

 

CONFARTIGIANATO: MATERA TRA LE PRIME 35 PROVINCE PER TASSO TURISTICITA’

Sabato, 18 Agosto 2018 10:21 Written by

Il mese di agosto rappresenta il picco delle presenze turistiche che nel mese in Italia sono pari a 84,3 milioni e rappresentano il 20% delle presenze di tutto l’anno; in particolare il mese di agosto concentra il 23,6% delle presenze turistiche degli italiani, mentre per gli stranieri è luglio il mese con le maggiori presenze. Nella nostra regione Matera è tra le 35 province italiane con il tasso di turisticità (rapporto turisti/abitanti) sopra la media che si attesa a 8,8; il tasso regionale della Basilicata è esattamente la metà (4,4 turisti/abitanti). In questa graduatoria ci sono posizioni da recuperare: a Rimini il tasso è 47,4, a Nuoro 11,2.
Lo riferisce il Centro Studi di Confartigianato sottolineando che la domanda generata dal turismo interessa settori in cui vi è una consistente presenza di artigianato: al I trimestre 2018 sono 209.076 le imprese artigiane operanti in attività economica a vocazione turistica e rappresentano il 15,9% dell’artigianato totale.
In particolare – commenta Rosa Gentile, dirigente nazionale e regionale Confartigianato - alimentazione e turismo made in Sud hanno messo le ali determinando la crescita di piccole aziende. Le imprese artigiane meridionali del settore alimentare sono 18.848, pari al 46% del totale nazionale, con 54.906 addetti. Quanto al turismo, le imprese artigiane coinvolte sono 64.596, vale a dire il 30,3% del totale nazionale.
“Costruire intorno al “brand Matera” una sorta di “total quality”, il piacere del mangiar bene e del dormire bene a partire dalla realtà straordinaria della Città dei Sassi, con eventi, cultura, bellezze architettoniche e un buon tessuto di artigianato, commercio, ristorazione e ricettività, da estendere sull’intero territorio regionale – dice Gentile – è la nostra mission. Vogliamo inoltre continuare a contribuire ai programmi di Matera 2019 attraverso i progetti del distretto di turismo rurale "Le terre di Aristeo", e con il contratto di sviluppo che prevede investimenti per circa 200 milioni di euro. Gli investimenti - prosegue Gentile, coordinatrice del programma Agorà 2018 - riguarderanno sei aree della Basilicata nei comparti del turismo sociale, religioso, ambientale e della ricettività alberghiera. L’obiettivo della proposta è quello di contribuire a determinare lo sviluppo duraturo di un’area interna della Basilicata, attraverso la promozione ed il sostegno alle “economie ed autonomie locali” capace, quindi, di stimolare processi virtuosi in grado di bloccare l’emorragia umana in corso, specialmente dei giovani.
Altro elemento evidenziato da Gentile e che riguarda le caratteristiche delle presenze-arrivi a Matera, il progetto punta a trasformare l’attuale turismo “mordi e fuggi” ed attrarne altro e qualificato dal mercato nazionale ed internazionale, in grado di sostenere lo sviluppo integrato delle Comunità e quello dell’occupazione, specialmente giovanile. Quest’ultimo aspetto, a maggior ragione, è di attualità: specie dopo i risultati dei due studi della SVIMEZ e dell’AIRE sui “flussi migratori che stanno svuotando il Mezzogiorno”.