Giovedì, 07 Luglio 2022

CRONACA

CRONACA (4125)

Latest News

Immobili in affitto, scatta l'indagine della Guardia di Finanza

Martedì, 08 Maggio 2018 12:25 Written by

Dalle indagini dei finanzieri emergerebbe che diversi cittadini di origine straniera, provenienti soprattutto da Romania ed Albania, seppur inseriti negli elenchi dei residenti dei comuni di Nova Siri, Scanzano, Policoro e Tursi, non evidenziavano alcun contratto di locazione. Sono scattati, pertanto, i rilievi e gli accertamenti in loco ai proprietari, ai quali sono stati contestati i fitti percepiti e non dichiarati per complessivi € 350.000"

Scanzano, denunciato un uomo: era armato di coltello

Domenica, 29 Aprile 2018 13:34 Written by

SCANZANO JONICO: Nel corso della notte tra il 28 e il 29 aprile 2018, a Scanzano Jonico, è stato eseguito un servizio straordinario di controllo del territorio mediante l’impiego di numerose pattuglie del Comando Provinciale di Matera. Nel corso del servizio,sono stati eseguiti diversi posti di controllo lungo le principali arterie stradali, identificate circa 80 persone nonché ispezionati alcuni esercizi pubblici dislocati nei luoghi sopramenzionati. "In tale contesto, i militari operanti hanno proceduto a denunciare in stato libertà una persona per il reato di porto abusivo di oggetti atti ad offendere in quanto, a seguito di perquisizione veicolare e personale, veniva trovato in possesso di un coltello con lama della lunghezza di cm. 6,5 e di una falce che venivano sottoposti a sequestro", si legge nella nota inviata dai militari.

Incidente mortale sulla Metaponto-Matera, due i morti

Domenica, 29 Aprile 2018 13:29 Written by

Uno scontro mortale in cui due persone hanno perso la vita, si tratta di due cittadini di nazionalità romena. E’ accaduto nella tarda serata di sabato lungo la provinciale Metaponto – Matera, nel territorio di Bernalda. Non è ancora chiara la dinamica, ad essere coinvolte tre auto: due Golf e la Lybra su cui viaggiavano i due, un uomo e una donna, che purtroppo hanno perso la vita.
Sul posto sono intervenuti gli agenti di Polizia stradale di Policoro, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri. I mezzi dell’azienda Stigliano, soccorso stradale, hanno provveduto a sgomberare la strada.
I conducenti delle due Golf non avrebbero riportato, per fortuna, ferite gravi. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118. [GianPi]

Cocaina, ecstasy, ketamina, due arresti eseguiti dai Carabinieri

Lunedì, 23 Aprile 2018 10:18 Written by

Duplice arresto eseguito nella notte di sabato dai Carabinieri della Radiomobile di Pisticci, al comando del Maresciallo Maggiore La Spada, lungo la Strada Statale 106 “Ionica”. I militari, in servizio perlustrativo erano intenti ad eseguire un posto di controllo presso una della aree di sosta della trafficata arteria stradale “quando una fiat punto, proveniente dalla Puglia, con direzione Scanzano Jonico, alla vista degli stessi, con una manovra repentina, dopo aver bruscamente rallentato imboccava lo svincolo per Metaponto”, è riportato nella nota stampa diffusa dai militari. E, ancora: “I Carabinieri, notata la manovra, effettuata con il chiaro intento di sottrarsi al controllo si sono lanciati all’inseguimento dell’auto che, nel frattempo si era fermata sotto il cavalcavia, forse per attendere la fine del posto di blocco. Sottoposti a perquisizione gli occupanti, nella borsetta della ragazza è stata rinvenuta una busta contenente: 98 dosi di cocaina sotto forma di cipolline; 33 dosi di “MD”; 10 pasticche di extasy; 19 dosi di Ketamina; per un peso complessivo di poco più di 65 grammi di stupefacente, il tutto sottoposto a sequestro,
Un ragazzo di anni 23 e una ragazza di anni 20, sono stati tratti in arresto, in flagranza, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e posti, poiché incensurati, agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Matera. La droga, evidentemente destinata ai locali della movida Jonica, avrebbe fruttato una somma tra i 5.000 e i 6000 euro”.

Popular News

PISTICCI - Si è svolta a Pisticci una manifestazione in…
Nella riunione è emerso che dalle ultime e ulteriori analisi…

Oro e preziosi, sotto la lente dei finanzieri un'attività sospettata di evasione

Lunedì, 23 Aprile 2018 10:10 Written by

I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Matera, al termine di una verifica fiscale, hanno constatato che un’azienda operante nella commercializzazione di oro e preziosi, assolutamente sconosciuta al fisco, nell’arco di tre annualità d’imposta “ha omesso di dichiarare redditi per oltre 3 milioni di euro e, conseguentemente, evaso l’imposta sui redditi delle società I.Re.S. per un importo complessivo pari a circa 1 milione di euro”, si legge nel comunicato inviato questa mattina. E, ancora, spiegano i finanzieri: “Nel medesimo periodo, la società ha altresì emesso fatture per operazioni inesistenti per circa 3,7 milioni di euro, consentendo, in tal modo, ad altre aziende di vantare, indebitamente, crediti IVA per circa 800 mila euro. L’azienda sottoposta a verifica fiscale, formalmente rappresentata da un soggetto prestanome, era di fatto gestita da persone oggetto di una più ampia indagine di polizia giudiziaria denominata “sogni d’oro”, condotta dalle Fiamme Gialle dello stesso Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Matera. L’evasione fiscale è stata scoperta anche attraverso il minuzioso e scrupoloso esame della documentazione bancaria riconducibile all’azienda, mediante la quale sono emerse ingenti operazioni di prelevamento di denaro contante.

Sigarette di contrabbando: sequestrati 165 pacchetti

Giovedì, 19 Aprile 2018 18:38 Written by

I finanzieri della Brigata Guardia di Finanza di Metaponto, nel corso di attività di controllo del territorio e prevenzione dei traffici illeciti poste in essere contestualmente a militari dell’Arma dei Carabinieri, hanno proceduto alla contestazione di sanzioni amministrative pari ad Euro 17.000 a carico di un soggetto di etnia albanese in possesso di ben 165 pacchetti di sigarette estere di varie marche di contrabbando, sprovvisti del previsto contrassegno del Monopolio di Stato per un totale di kg. 3,300 di tabacco di qualità non controllata. Continua l’attenzione delle forze dell’ordine nel contrasto al traffico illecito di sigarette di contrabbando che, oltre a non garantire condizioni paritarie di concorrenza tra gli operatori economici, non tutela la salute dei consumatori e priva lo stato di preziose risorse.

Controlli dei Carabinieri a Scanzano e Policoro, un arresto per droga

Giovedì, 19 Aprile 2018 18:33 Written by

Nella mattinata di giovedì, nel corso di un servizio nei comuni di Scanzano Jonico e Policoro, i Carabinieri di Policoro hanno identificato circa 80 persone a piedi ed a bordo di autoveicoli nonché ispezionati alcuni esercizi pubblici dislocati nei luoghi sopramenzionati. In tale contesto, i militari operanti hanno proceduto a denunciare in stato libertà un giovane per il reato di porto abusivo di armi in quanto, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama della lunghezza di cm. 8,5 che veniva sottoposto a sequestro.
Inoltre, nell’ambito del medesimo servizio, in Policoro, viale Salerno, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Policoro, hanno fermato e arrestato un cinquantenne pregiudicato, in esecuzione di ordinanza applicativa della misura della custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Matera, su conforme richiesta della medesima Procura, in quanto ritenuto responsabile di aver reiteratamente ed in modo continuativo ceduto dosi di cocaina. In particolare, nel mese di febbraio 2018 si è reso responsabile della vendita di circa 5 grammi di stupefacente nei confronti di altro soggetto, dietro pagamento di euro 300,00, esattamente 60,00 euro/gr.. Anche l’acquirente è stato deferito in stato di libertà per il reato di spaccio di stupefacenti e nella giornata odierna è stato sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, poiché, accertato che dal quantitativo acquistato erano ricavabili 18 dosi di cocaina, si è ritenuto che la sostanza non fosse destinata all’uso personale bensì al mercato di scambio. L’arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Matera a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Emergenza acqua Policoro, incontro pubblico in Comune

Giovedì, 19 Aprile 2018 17:50 Written by

Martedì 17 Aprile arriva al Comune di Policoro una breve comunicazione dell’ASM in cui si notifica l’innalzamento soprasoglia dei valori di Trialometani nei serbatoi di Pane e Vino e Acinapura che servono la città di Policoro. I trialometani sono sottoprodotti della disinfezione tramite cloro delle acque, che possono rivelarsi nocivi a seguito di una lunga esposizione. I valori riscontrati da Arpab, allegati alla nota di ASM, rilevano un’eccedenza di 15-16 punti sulla soglia di legge che è stabilita in 30 mg/l.

La tutela della salute e del benessere dei cittadini è il primo compito del sindaco e dell’amministrazione tutta non solo politicamente ma, soprattutto, moralmente. Enrico Mascia pertanto emette in via cautelativa l’ordinanza 5332 che vieta l’uso alimentare delle acque provenienti dai due serbatoi.

Successivamente l’amministrazione si occupa di assicurare tempestivamente l’approvvigionamento di acqua potabile ai cittadini attraverso autobotti provenienti da fonti sicure. Coordinandosi con il servizio cure Domiciliari dell’ASM e con la cooperativa Auxilium, titolare del servizio ADI, l’amministrazione rifornisce di acqua potabile i cittadini impossibilitati a muoversi autonomamente o in gravissime situazioni di disagio. Sono state, inoltre, assicurate alle scuole quote di acqua potabile ed è stata garantita la continuità del servizio mensa con l’individuazione di un punto cottura sicuro e di controlli personalmente eseguiti dal sindaco.

Facendo seguito a interlocuzioni telefoniche con Prefettura, AQL, Arpab e ASM al fine di ottenere risposte certe e chiarimenti doverosi circa le cause dell’attuale emergenza, sui controlli effettuati e sulla programmazione dei prelievi, sui laboratori utilizzati; AQL diffonde un comunicato che rappresenta l’andamento delle rilevazioni effettuate nei giorni scorsi, notificando un netto miglioramento della qualità delle acque; inoltre, la Prefettura ed Egrib accogliendo le sollecitazioni sulla necessità di un’informazione corretta mosse dal sindaco Mascia, inoltrano per conoscenza al comune di Policoro la nota di richiesta di
chiarimenti inviata ad Arpab e AQL.

L’amministrazione in data 19 aprile scrive a AQL, Arpab e ASM per ottenere elementi cognitivi e notizie certe sulla frequenza dei prelievi e sulla loro programmazione, chiedendo inoltre lo storico degli anni precedenti. In particolare ad AQL si chiedono ulteriori chiarimenti sulle cause dell’innalzamento dei trialometani.

L’azione dell’amministrazione di Policoro è stata rapida ed efficace nel momento dell’emergenza. Ora sentiamo la necessità di chiarire ogni singolo aspetto di questa incresciosa vicenda. Resta ferma la volontà di questa amministrazione di mettere davanti a tutto l’interesse dei cittadini, in particolare quando si tratta di salute e benessere e che sono state messe in atto tutte le azioni per avere risposte certe. Chiediamo ai nostri concittadini di non seguire quanti gettano benzina sul fuoco, l’emergenza è stata gestita quanto meglio possibile e le legittime sollecitazioni messe in campo avranno pronta ed esauriente risposta.

Invitiamo tutti i nostri concittadini all’incontro organizzato dall’amministrazione comunale per Sabato 21 ore 18.00 in sala consiliare, dove approfondiremo la questione”.