Domenica, 03 Luglio 2022

Latest News

TEATROLAB, CINQUE NUOVE SEDI PER LA SCUOLA DI ARTE SCENICA DIRETTA DA DANIELE ONORATI

Giovedì, 28 Settembre 2017 12:42 Written by

La nuova stagione di Teatrolab riparte con numerose novità. Da quest’anno, infatti, sarà possibile iscriversi ai corsi del laboratorio teatrale del Circus, sotto la direzione artistica e formativa di Daniele Onorati, in diversi centri della provincia di Matera. Grazie ad una serie di sinergie attivate dall’associazione pisticcese si potrà studiare per diventare attori di teatro non solo nella storica sede del Circus in corso Margherita a Pisticci, ma anche a Marconia, nel nuovo cinema comunale, ed in strutture già connesse ai circuiti della cultura e dello spettacolo a Matera, Bernalda, Policoro e Montescaglioso.

I corsi sono rivolti a bambini, ragazzi e adulti ed affrontano tutti gli aspetti della tecnica teatrale. Con TeatroLab l’esperienza permette un contatto diretto con l’arte ed una percezione migliore e più consapevole dei segreti del teatro. Quella del Circus è una offerta formativa completa che punta sulla qualità dei contenuti, sulla professionalità dei docenti e sul rigore dei percorsi, così come certificato ormai da diversi anni di attività e dai risultati ottenuti dagli aspiranti attori, alcuni dei quali hanno nel frattempo potuto spendere le credenziali maturate per l’accesso ad iter specialistici nazionali collegati all’arte ed alla recitazione.

Far parte di TeatroLab, inoltre, significa entrare in un circuito creativo che va ben oltre l'iter di formazione. I laboratori si concludono, infatti, con una esperienza artistica sul campo e uno spettacolo condotto in maniera seria e professionale.
Al termine della stagione 2017, ad esempio, gli attori di TeatroLab sono stati coinvolti nell’organizzazione e nella programmazione di Teatro dei Calanchi, il main event del Circus, in programma ad agosto nel suggestivo scenario naturale dei calanchi di Pisticci. La manifestazione, nei suoi primi due anni di vita, ha fatto registrare migliaia di presenze raccogliendo il consenso del pubblico e della critica.

TeatroLab è il posto giusto per chi cerca un'esperienza creativa davvero utile e stimolante. Un habitat artistico in cui esplorarsi e mettersi in gioco, allenando mente e corpo attraverso l’arte della recitazione. La scuola permette di entrare in un percorso formativo completo che accende la creatività attraverso la pratica e la conoscenza dell’arte scenica, in tutte le sue sfaccettature. La recitazione è una disciplina importantissima, fondamentale in ogni campo dello spettacolo, ma non solo: attraverso il mezzo teatrale si potenziano le proprie capacità espressive, utili e a volte indispensabili in tantissimi ambiti lavorativi.

TeatroLab propone un metodo che consente di far emergere il talento e le predisposizioni di ognuno, attraverso una didattica semplice ed efficace, adatta a tutte le età. L’offerta formativa prevede attività di recitazione, dizione, lettura espressiva, corsi per bambini e ragazzi, lab per adulti, borse di studio, formazione per docenti scolastici, percorsi individuali e di gruppo, lab cinema-videomaking.

I corsi avranno inizio ad ottobre: per prenotare da subito un incontro di orientamento e una lezione di prova gratuita e conoscere da vicino la realtà del Circus è possibile contattare il numero 329.92.86.379. Info su www.teatrolab.it. Pagina facebook: www.facebook.com/ lucania.teatrolab

Le Pro Loco all’incontro sul Servizio Civile con il Presidente del Consiglio Gentiloni

Mercoledì, 27 Settembre 2017 09:37 Written by

Il Servizio civile “è un modo concreto per difendere la nostra Patria”. A dirlo il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, che ieri a Roma all’Auditorium Parco della Musica ha chiuso l’incontro con i protagonisti del Servizio civile universale. "Dovremmo impegnarci, e lo stiamo facendo, per rendere stabile l'impegno per il servizio civile che ha raggiunto quest'anno i 50 mila volontari, un record di cui andare fieri".  L'impegno del governo ha continuato Gentiloni “è lavorare per rendere il servizio civile più flessibile e collegato a mondo lavoro".

TeatroLab, cinque nuove sedi per la scuola di arte scenica del Circus

Giovedì, 21 Settembre 2017 09:38 Written by

La nuova stagione di TeatroLab riparte con numerose novità. Da quest’anno, infatti, sarà possibile iscriversi ai corsi del laboratorio teatrale del Circus, sotto la direzione artistica e formativa di Daniele Onorati, in diversi centri della provincia di Matera. Grazie ad una serie di sinergie attivate dall’associazione pisticcese, si potrà studiare per diventare attori di teatro non solo nella storica sede del Circus in corso Margherita a Pisticci, ma anche a Marconia, nel nuovo cinema comunale, ed in strutture già connesse ai circuiti della cultura e dello spettacolo a Matera, Bernalda, Policoro e Montescaglioso.


I corsi sono rivolti a bambini, ragazzi e adulti ed affrontano tutti gli aspetti della tecnica teatrale. Con TeatroLab l’esperienza permette un contatto diretto con l’arte ed una percezione migliore e più consapevole dei segreti del teatro. Quella del Circus è una offerta formativa completa che punta sulla qualità dei contenuti, sulla professionalità dei docenti e sul rigore dei percorsi, così come certificato ormai da diversi anni di attività e dai risultati ottenuti dagli aspiranti attori, alcuni dei quali hanno nel frattempo potuto spendere le credenziali maturate per l’accesso ad iter specialistici nazionali collegati all’arte ed alla recitazione.

Far parte di TeatroLab, inoltre, significa entrare in un circuito creativo che va ben oltre l'iter di formazione. I laboratori si concludono, infatti, con una esperienza artistica sul campo e uno spettacolo condotto in maniera seria e professionale. 
Al termine della stagione 2017, ad esempio, gli attori di TeatroLab sono stati coinvolti nell’organizzazione e nella programmazione di Teatro dei Calanchi, il main event del Circus, in programma ad agosto nel suggestivo scenario naturale dei calanchi di Pisticci. La manifestazione, nei suoi primi due anni di vita, ha fatto registrare migliaia di presenze raccogliendo il consenso del pubblico e della critica.

TeatroLab è il posto giusto per chi cerca un'esperienza creativa davvero utile e stimolante. Un habitat artistico in cui esplorarsi e mettersi in gioco, allenando mente e corpo attraverso l’arte della recitazione. La scuola permette di entrare in un percorso formativo completo che accende la creatività attraverso la pratica e la conoscenza dell’arte scenica, in tutte le sue sfaccettature. La recitazione è una disciplina importantissima, fondamentale in ogni campo dello spettacolo, ma non solo: attraverso il mezzo teatrale si potenziano le proprie capacità espressive, utili e a volte indispensabili in tantissimi ambiti lavorativi.

TeatroLab propone un metodo che consente di far emergere il talento e le predisposizioni di ognuno, attraverso una didattica semplice ed efficace, adatta a tutte le età. L’offerta formativa prevede attività di recitazione, dizione, lettura espressiva, corsi per bambini e ragazzi, laboratori per adulti, borse di studio, formazione per docenti scolastici, percorsi individuali e di gruppo, lab cinema-videomaking.

I corsi avranno inizio ad ottobre: per prenotare da subito un incontro di orientamento e una lezione di prova gratuita e conoscere da vicino la realtà del Circus è possibile contattare il numero 329.92.86.379. Info su www.teatrolab.it. Pagina facebook: https://www.facebook.com/lucania.teatrolab.

 

Borsa Internazionale del Turismo Culturale: proficuo incontro a Verona

Mercoledì, 13 Settembre 2017 15:39 Written by

Questa mattina il presidente Angelo Tortorelli e il presidente della Camera di Commercio di Verona Giuseppe Riello hanno definito gli aspetti operativi dell'evento annuale MIRABILIA.

Presenti anche il presidente di Confcommercio Verona, Paolo Arena, e l'assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Verona Francesca Briani.

Popular News

Nasce la pagina Facebook "La Lucania alla corte del Blasco",…
Materaefiera e convegni è la sezione della fiera che darà…
L’aspetto più sorprendente del Lff 2013 non è il bagno…
Tra il 14 e il 16 agosto sono stati complessivamente…

Al via a Craco il Festival Internazionale del paesaggio

Lunedì, 11 Settembre 2017 12:47 Written by

Importante settimana per Craco. Arte Cultura e ricerca nel nostro Festival Internazionale del paesaggio, insieme per dimostrare che ci siamo. Senza i soldi del petrolio e delle lobby politiche che erogano agli amici degli amici fondi pubblici per l'evanescenza totale.

LIBRI - “Alberi e uomini” vince il Premio Internazionale Nitti

Venerdì, 08 Settembre 2017 10:43 Written by

"Alberi e uomini", un titolo forte ed evocativo con cui Andrea Semplici, insieme alla curatrice Daniela Scapin, raccoglie lo spirito di ciò che avviene in Lucania fra i giorni della Pasqua e il settembre che annuncia i venti dell'autunno. Giornalista e scrittore, dopo aver viaggiato in Africa e America latina, si innamora della nostra Basilicata e dei suggestivi riti arborei che sopravvivono nel territorio lucano. Da questo colpo di fulmine nasce un libro intenso, fatto di foto e racconti, che celebrano, in un'euforica e faticosa eccitazione, piccole e grandi feste degli alberi.

CINEMA - Venezia74: sbarca al lido il progetto Basilicata Movie Tourism – South Culture Routes

Venerdì, 08 Settembre 2017 10:20 Written by

Un’affollata conferenza stampa ha accolto la presentazione del progetto Basilicata Movie Tourism che è stata ospitata nello spazio Fondazione Ente dello Spettacolo presso l’ Hotel Excelsior e moderata da Angela Prudenzi. Un progetto, con capofila la Regione Puglia,che vede per la prima volta cinque Regioni del Mezzogiorno d’Italia promuovere  un progetto comune e condiviso centrato su un prodotto a scala multiregionale da presentare sul mercato internazionale e dotato, proprio per le sue intrinseche caratteristiche, di elevati connotati di destagionalizzazione.

Colobraro -L'edizione dei record

Venerdì, 08 Settembre 2017 10:08 Written by

Al bilancio della VII edizione di "Sogno di una notte a quel paese" - A “quel paese” un sogno da record

Oltre ventimila presenze per la VII edizione di “Magico e Fantastico” a Colobraro

I sogni sono ancora più belli quando si realizzano. E per il settimo anno a Colobraro “Il sogno di una notte a quel paese” si conferma una splendida realtà. Appena conclusa l’edizione 2017 del viaggio tra “Magico e Fantastico”, per il sindaco Andrea Bernardo- a cui va il merito di aver creduto in un’impresa per molti impossibile- è tempo di bilanci. Il percorso teatralizzato, scritto e diretto da Giuseppe Ranoia, è riuscito a superare sé stesso. Con oltre ventimila presenze, il folto drappello di monachicchi, masciare, lupi mannari e morti parlanti che popola le vie del borgo durante la rappresentazione, è riuscito a battere il record di visitatori fatto registrare nella passata edizione, confermandosi il primo macroattrattore di Basilicata.

 

“Merito di una organizzazione ormai collaudata – commenta soddisfatto Bernardo- Siamo felicissimi del riscontro che l’evento continua a riscuotere. Per noi si tratta di una riconferma che ci gratifica di tutti gli sforzi compiuti da una squadra che si avvale del contributo di centinaia di persone” . Accanto ai circa trenta figuranti (tutti attori non professionisti, fatta eccezione per Emanuele Asprella), infatti, lavorano altrettanti volontari, tra addetti alla sagra, al mercatino dell’artigianato locale e alle visite guidate al Palazzo delle Esposizione, dove è allestita la mostra fotografica “Con gli occhi della Memoria” di Franco Pinna, il fotografo che accompagnò De Martino nei suoi viaggi in Lucania, insieme alla mostra su “La Civiltà contadina” e “La casa contadina”. Ma lungi dal cullarsi sugli allori il primo cittadino di Colobraro è già al lavoro per l’ottava edizione. “Il rinnovato interesse di antropologi e ricercatori nei confronti di Colobraro- spiega Andrea Bernardo- è uno stimolo a migliorare ulteriormente la nostra offerta culturale.

 

Certo un primo e decisivo traguardo lo abbiamo già raggiunto: essere riusciti a ribaltare con il percorso attraverso il “Magico e Fantastico”, l’immeritata nomea che faceva di Colobraro il paese della sfortuna. Una cattiva fama nata da una leggenda che ci siamo divertiti a raccontare con leggerezza e una buona dose di autoironia”. Una formula che ha attirato non solo un numero crescente di visitatori, ma anche l’attenzione dei media nazionali e internazionali. “Quest’anno- conferma Bernardo- accanto agli articoli sulla stampa nazionale, a cui eravamo in un certo qual modo abituati, si è aggiunta la piacevole visita delle telecamere del programma di Rai 1 “La vita in diretta” e di Rai Com, che trasmette all’estero. La sfida, adesso, è trasformare la curiosità momentanea per Colobraro in un interesse vero e più duraturo per la ricca e straordinaria storia del nostro borgo, che non è solo certa mitologia alimentata dalle pagine di De Martino”.