Lunedì, 24 Gennaio 2022

Latest News

TERZA PAGINA - Festa patronale, "State of Mind"

Giovedì, 07 Giugno 2018 10:55 Written by

La festa patronale, al Sud, è quel che gli inglesi definiscono uno “state of mind”; festa patronale is “THE” day. Anche se c’è l’edizione ufficiale (il giorno del patrono, da calendario) e la “summer edition”: quella estiva, di “quando-ci-sono-i-turisti”.

La festa patronale, al Sud, è qualcosa che gli antropologi stanno ancora studiando.

Formula Cinema cerca soggetti per il nuovo film di Mohsen Makhmalbaf

Sabato, 19 Maggio 2018 17:03 Written by

Un casting per partecipare al nuovo film di Mohsen Makhmalbaf. Il regista iraniano è in questi giorni in Basilicata per realizzare una nuova opera cinematografica nell'ambito di Formula Cinema, progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, co-prodotto da Allelammie e da Fondazione Matera-Basilicata 2019. Le realtà promotrici dell'iniziativa sono in questa fase alla ricerca di figure, anche senza esperienze nel campo della recitazione, per entrare a far parte del film partecipato del cineasta autore, fra l'altro, di Viaggio a Viaggio a Kandahar.
La produzione, in particolare, ha bisogno di bambini, sia di sesso maschile che femminile, dai 5 agli 8 anni; ragazze dai 18 ai 28 anni; ragazzi dai 20 ai 30 anni; donne dai 60 agli 80 anni.
"Permettetemi di darvi il benvenuto al vostro film". Cosi il maestro aprirà le sessioni di casting che si terranno sabato 19 e domenica 20 maggio dalle ore 10:00 alle 19:00 presso il Tilt, Centro per la Creatività - di Marconia (MT) via Quattro Caselli snc. E' necessario esibire un documento di identità. Per ulteriori info scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel. 0835411984.
Formula Cinema è un progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, co-prodotto da Allelammie e da Matera 2019 - Fondazione Matera-Basilicata 2019 in partnership con Lucana Film Commission, Museo Nazionale del Cinema di TorinoMediterraneo Cinematografica, Euro-net, ArifaFilm produzioni cinematografiche, Biblioteche Comunali Pisticci, IIS “Duni-Levi” Matera, Tilt, Centro per la Creatività, Il CinePorto ed in collaborazione con Amabili Confini, Plus Hub, Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani - Gruppo Puglia, Gal Start 2020, Gal La Cittadella del Sapere e Cna Cinema Basilicata
Il viaggio di Makhmalbaf in Basilicata ha avuto inizio il 4 maggio, con il regista impegnato a visionare le storie pervenute alla ricerca di un soggetto per il suo film, potendo scegliere tra circa 150 scritti inviati a Formula Cinema anche da fuori regione tramite una specifica piattaforma per la geolocalizzazione dei racconti. Proprio il coinvolgimento dal basso di narratori delle comunità locali alla ricerca di un soggetto adatto per un film da affidare alla regia di un grande dell'audiovisivo rappresenta la specificità del progetto Formula Cinema.
Una volta completate le valutazioni del testi pervenuti ed effettuati i sopralluoghi, Makhmalbaf potrà lavorare alla sceneggiatura del testo filmico appena definito nel corso del suo viaggio. La stessa sarà consegnata entro luglio per la definizione del piano di lavorazione. La produzione del lungometraggio è in programma nellla prima parte dell’autunnno e vedrà interessate diverse aree della regione Basilicata.

MATERA BAR FESTIVAL. DODICI RICONOSCIMENTI ASSEGNATI A BARMAN E LOCALI DI ECCELLENZA

Martedì, 15 Maggio 2018 16:26 Written by

Sono ben 12 i riconoscimenti assegnati ieri durante la seconda edizione del Matera bar Festival, la kermesse dedicata al mondo del bar svoltasi per l’intera giornata alla Masseria fortificata San Francesco. Il premio come “Bar Manager dell’anno” è andato al materano Piero Manicone; il premio nella categoria “Bar New concept dell’anno” è stato assegnato a Burbaca bar (Matera) di Nico Andrisani; nella categoria “Bar rivelazione dell’anno” il riconoscimento è andato al Ridola 44 (Matera) di nicola e Onofrio Serino.

CULTURA - A Matera Marzio Barbagli presenta il libro "Alla fine della vita"

Lunedì, 09 Aprile 2018 15:11 Written by

È vero che la morte è diventata tabù? Qual è la situazione dei malati terminali in Italia e che differenze ci sono tra le varie regioni italiane? Qual è la situazione degli altri paesi occidentali? È vero che la medicina moderna è rivolta solo al prolungamento della vita e all' ostinazione terapeutica, mentre trascura le esigenze e le sofferenze dei malati terminali? Perché sono nate e a cosa servono le cure palliative? Le riposte a queste domande sono racchiuse nel libro "Alla fine della vita. Morire in Italia" (Il Mulino, 2018)del sociologo Marzio Barbagli, che presenterà il suo ultimo lavoro a Matera giovedì 12 aprile, ore 18, presso la sala Levi di Palazzo Lanfranchi.

Popular News

Nasce la pagina Facebook "La Lucania alla corte del Blasco",…
Materaefiera e convegni è la sezione della fiera che darà…
PISTICCI - Sarà la musica, anche quest'anno, a mettere un…
PISTICCI - Vola in Polonia la più prestigiosa “Elle” del…

“FLUTE IN PROGRESS” - In concerto a Montalbano l'Orchestra di Flauti del Conservatorio di Matera

Lunedì, 09 Aprile 2018 14:58 Written by

L’Orchestra di Flauti del Conservatorio “ Duni” di Matera a Montalbano Jonico per un concerto organizzato dalla Fondazione “Progetto Musica Basilicata”in collaborazione con l’Istituto Musicale “Trabaci”.

 

Comitato per il Capodanno Rai nel Metapontino presentato a Matera. Prossimo appuntamento un'assemblea a Nova Siri il 14 aprile

Mercoledì, 04 Aprile 2018 12:05 Written by

In movimento per il Capodanno Rai “L’anno che verrà” 2018. Si è presentato ieri mattina a Matera, presso l'Hotel San Domenico, il Comitato spontaneo sorto dal basso, da cittadini e operatori turistici, denominato “MetaSiris 2018”.

Nasce “106 Express”, un nuovo giornale free press lucano

Giovedì, 22 Febbraio 2018 16:50 Written by

Sabato 24 febbraio la presentazione in biblioteca a Policoro

DORSO E IL SUO SINGOLO D’ESORDIO “SOLO” VISTI DAL (LACONICO, NDR) GIULIANO PETRIGLIANO

Domenica, 21 Gennaio 2018 22:35 Written by

Cosa fa un ragazzino a cui piace la musica? Generalmente inizia a suonare. Verso i quindici anni o giù di lì. Diventa il più figo della sua comitiva e inizia a rimediare le prime pomiciate, perché non prendiamoci in giro: chiunque abbia mai imbracciato una chitarra, ha imparato a sfruttare almeno un po’ quell’aura da artista maledetto che gli si forma intorno, e alla quale molte ragazzine non sanno resistere. VIDEO: DORSO - "SOLO"