Print this page

''Fratellastri d'Italia'' presentato a Montalbano

“Fratellastri d’Italia” (edizioni Bonaccorso, luglio 2013) è il titolo del libro della poetessa Silveria Gonzato Passarelli presentato martedì scorso nella biblioteca ”F. Rondinelli” di Montalbano Jonico. La scrittrice di commedie e di poesie in vernacolo, di origini veronesi e sposata con un lucano, ha dichiarato di sentirsi lucana, di apprezzare molto i paesaggi e il tenore di vita della Basilicata; accusando però i meridionali di essere troppo reattivi e troppo umili.

Ed è proprio per tali ragioni che ha scritto da sempre da “lucana” e di Lucania, riassumendo in quest’ultima fatica di ballate popolari sessanta poesie. È con l’alternanza di rime baciate e di versi in filastrocca, con la costanza della leggerezza linguistico letteraria, di una vena poetica versatile, fluida, coinvolgente e passionale, che  Passarelli ha scritto di un tuffo nel passato su di un‘analisi pietosa ed impietosa del passato Risorgimento, ponendo una poetica martellante nelle sue terminologie trattando i termini di patria, cultura, giustizia, equità, sofferenza. C’è chi nelle sua poetica ha intravisto delle filastrocche cantilenanti, come il pedagogista Antonio Romano che a margine del suo intervento ha proposto all’autrice di far interpretare le sue liriche ai giovani della musica rap. A relazionare la presentazione anche lo storico Raffaele Pinto e l’archeologa Maria Cera.  [C.L.]

Read 1072 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 10:14
Rate this item
(0 votes)