Mercoledì, 10 Agosto 2022

Miss Metapontino è Sara Debiase, il galà di Arte Creativa ha fatto centro con la moda

Sara Debiase (nella foto con Emilio Labriola), diciassettenne di Tursi, studentessa liceale e ballerina, è la vincitrice della terza edizione del concorso “Miss metapontino 2013”, svoltosi a Montalbano Jonico venerdì scorso. “Per adesso priorità allo studio e sfilo per divertimento”, ha detto alla stampa.

Il suo sogno nel cassetto? Quello di diventare una modella professionista. Già vincitrice del concorso “Miss grand prix”, arrivando seconda nell’edizione tenutasi a Scanzano lo scorso anno, e della prima edizione del concorso di “Miss metapontino” come terza classificata. A decretare la vittoria è stata una giuria variegata composta da politici, presidenti di associazioni, imprenditori, medici ed un solo stilista. Nove sono state le concorrenti in gara che hanno sfilato gli abiti creati in primis da stilisti  locali. Ad indossare la fascia di Miss Fides, aggiudicandosi il secondo posto di Miss Metapontino 2013, Lucy Augenti, sedicenne di Montalbano. Una serata di grandi emozioni all’insegna della moda, della musica, del ballo e della comicità. Ad esibirsi sul palco il comico partenopeo Antonio Fiorillo, i danzatori Michele Cantanna e Francesco Petrocelli, ed il cantante dei Queenthology..

“Positivo è stato il bilancio delle due serate (inclusa quella dello scorso 28 luglio a Scanzano) che ancora una volta hanno dato slancio al senso della famiglia che in questi momenti si aggrega ancora di più. L’esternazione di tutto è la nostra creatività, ambiente pulito e bello che mette in evidenza quei talenti che non vengono invece valorizzati altrove. Ed è con questi ragazzi che migliaia di persone ci seguono senza essere attratti da un vip in particolare. Siamo sulla strada giusta e non dobbiamo chiudere le porte a chi ha delle capacità. C’è sempre da migliorare, possiamo crescere ancora di più e far emergere altri artisti della moda in Basilicata. Sono alla ricerca continua di loro e possono contattarmi per creare insieme e gratuitamente le occasioni per potersi esprimere. Il mio prossimo obiettivo è quello di creare un’accademia che dia a loro la possibilità di creare una sinergia. Così Emilio Labriola a margine dell’intervista a fine serata, che insieme a Nicolas Labriola e Anna Zaccaria hanno curato l’evento.

Una due giorni audace ma ben riuscita in cui ha trionfato la creatività declinata come moda e bellezza. A caratterizzare l'evento quest'anno la nuova location scelta per la tappa a Scanzano, la sfilata si è svolta sul lungomare e la formula ha funzionato molto bene.

Leggi anche:

I PROGRAMMI ESTIVI DI SCANZANO E MONTALBANO

 

Cristina Longo

Read 3213 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 10:11
Rate this item
(0 votes)