Giovedì, 25 Luglio 2024

Scanzano, Lucania Lab Festival ci saranno anche i 99 Posse

Giunto ormai alla sua quarta edizione, il Lucania Lab Festival si propone quest’anno in una veste del tutto rinnovata, il lungomare di Scanzano Jonico. Lo staff dell’associazione culturale Terre Sonore darà vita a questa kermesse di tre giorni nelle date del 31 luglio, 1 e 2 agosto con il fine ultimo di coniugare arte, musica, cultura e spettacolo, confermando anche quest’anno il consueto leitmotiv della manifestazione, ovvero il profondo attaccamento alle proprie origini e al territorio del Metapontino.

 

Fermamente convinti che la cultura sia uno dei fattori su cui puntare maggiormente in tempi di crisi economica e sociale, i ragazzi di Terre Sonore proporranno un’estemporanea e una mostra di pittura e di artigianato, un contest fotografico e diverse esibizioni di importanti nomi della musica lucana e nazionale. Si inizierà il 31 luglio con il talk show ‘Diamoci del tu…turismo, mare e archeologia’ a cura di Gianluca Pizzolla (giornalista de ''ilMetapontino.it''), l’esibizione della formazione folk-rock Pedro Bordello e della band di Bernalda Esquelito Band, sul palco del LLF per il secondo anno consecutivo. Il climax della serata spetterà a un grande nome dello scenario musicale italiano, i 99 Posse. In occasione del ventesimo anniversario dalla loro fondazione, JRM, O’ Zulù e Marco Messina lanceranno proprio sul palco del LLF il loro nuovo progetto, ELECTRONIC LIVE SET, un ritorno ai tempi di ‘Curre curre guagliò’.

La seconda giornata del LLF partirà con il dibattito ‘Ritmi e tradizioni della Basilicata- II parte’ a cura di Rosanna Cirigliano, che festeggerà così il secondo anno della sua collaborazione con Terre Sonore e proseguirà con una invasione di note musicali, grazie alla presenza della Banda Bassotti, dei Cigghja Crew, dei Saldone Crew e in esclusiva per il pubblico lucano dei salentini Boom Boom Vibration, l’unica formazione reggae italiana a vantare una collaborazione e una produzione targata Alborosie. La giornata conclusiva del LLF, insieme alla consuete mostre di pittura e di fotografia, vedrà la partecipazione della Coldiretti con un incontro-dibattito sulle problematiche del mondo agricolo lucano e ai Tarantolati di Tricarico, ambasciatori della musica lucana in Italia e all’estero, spetterà il compito di chiudere il LLF, con una performance che coniugherà musica, voci e danze coinvolgenti da veri ‘tarantolati’. Tutte le info sono disponibili sul sito www.terresonore.it, sul profilo facebook dell’associazione Terre Sonore e sulla fan page del Lucania Lab Festival.

 

 

Read 1272 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 10:09
Rate this item
(0 votes)