Print this page

Valsinni: Carnevale sul palcoscenico. 9-10-11 febbraio

A Valsinni il Carnevale si festeggia sul palcoscenico. Sabato sera, con inizio alle ore 18, nei locali della scuola media, la compagnia teatrale “Il Gafio” porta in scena la commedia “Don Giovanni” di Molière, rivisitata in chiave ironica, in versi e canti da Rocco Truncellito, medico, presidente della Pro-loco e regista per hobby.

Torna anche quest’anno il consueto appuntamento con il divertimento e il teatro. Professionisti e giovani del luogo si mettono in discussione e vestono i panni di attori teatrali per pochi giorni per “divertire e divertirsi”. La compagnia di teatro amatoriale “Il Gafio” opera a Valsinni dal 1987 e propone, soprattutto in occasione del Carnevale, rivisitazioni in versi e canti di “classici” del teatro. Durante “L'Estate d'Isabella”, manifestazione che si svolge nei mesi di luglio e agosto, ispirata alla vita ed alle opere della poetessa Isabella Morra, la compagia fornisce gli attori per le attività di animazione teatrale del Parco Letterario (rappresentazioni, spettacoli itineranti, musicals, rievocazioni storiche).

Nel 2009 ha partecipato al festival  “Teatriamo”, organizzato dall'Amministrazione Provinciale di Matera, conseguendo il premio per la migliore rielaborazione del testo d'autore ed alcune “nominations” (regia, miglior attore non protagonista, migliore attrice non protagonista). Nel 2012 ha partecipato alla selezione per la fase finale della VI edizione del “Premio Arco d'Oro” di Fabrica di Roma, ed è stata ammessa alla fase finale del Premio Genio a Villaricca (NA) e del Festival “artificiando...in scena” a Polla (SA).

Tra le varie rappresentazioni, il Gafio ha portato in scena, fra le altre, le seguenti opere: “La Mandragola” e “Belfagor Arcidiavolo”, di Machiavelli; “L'Avaro”, “Il Borghese Gentiluomo”,  di Molière; “La bisbetica domata”, “Le allegre comari di Windsor”, “Sogno di una notte di mezza estate”, di Shakespeare. Quest’anno, invece, si cimenta con il Don Giovanni. “L'intento della nostra compagnia - ci confida il regista Rocco Truncellito - è quello di trovare, attraverso il teatro, momenti di aggregazione e di confronto, anche fra diverse generazioni, e di contribuire alla crescita culturale di una comunità, emarginata rispetto ai grandi circuiti della comunicazione teatrale. Non abbiamo velleità artistiche; attingiamo a Molière perché riteniamo che sia attuale. Questa rappresentazione si differenzia dalle altre rivisitazioni perché è caratterizzata da una maggiore libertà soprattutto nel finale, completamente modificato rispetto all’originale”. Il Don Giovanni sarà replicato sempre a Valsinni anche nei giorni di domenica e lunedì, con inizio sempre alle ore 18.00 ed il giorno 2 marzo la compagnia valsinnese replicherà il suo spettacolo al teatro stabile di Potenza, con inizio alle ore 20.30.

Read 1218 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 09:16
Rate this item
(0 votes)