Domenica, 21 Luglio 2024

Calcio a 5. Ze-Ze-Ze e la Libertas vola. Sabato derby col Policoro

REGGIO CALABRIA - La consapevolezza che non sarebbe stata una passeggiata al PalaBotteghelle per Dartizio e compagni era palpabile da inizio settimana. Il parquet calabrese ha confermato tali indicazioni con una partita, nella quale i lucani si sono ritrovati a rincorrere gli avversari già agli albori della gara.

Il pugnace Fatamorgana riusciva ad impattare meglio sul match costringendo alla rincorsa nel punteggio gli uomini di Bommino in svantaggio per 3-2 al termine della prima frazione. Nella ripresa, però, ci pensava una doppietta di Ze Renato a ribaltare il risultato con il 4-3 finale in favore della Libertas, malgrado l'assalto all'arma bianca dei padroni di casa negli ultimi minuti del confronto. La sirena finale costituiva una sorta di liberazione per i rossoneri chiamati ora al big match di sabato prossimo contro l'Avis Policoro.

Cronaca. I rossoneri si presentano in Calabria con il neo acquisto Miri, mentre gli infortunati Corbino e Rispoli restano a casa. I primi minuti sono caratterizzati dal predominio territoriale degli ospiti che non riescono a sfondare per l'imprecisione (e un pizzico di sfortuna) di Cao Pelentir e Stigliano, entrambi hanno sui piedi la palla-gol per il vantaggio rossonero. Il Fatamorgana è più cinico e al 7' spezza l'equilibrio: ripartenza calabrese con tiro dalla media distanza di Celestini, la sfera incoccia lo stinco di Stigliano spiazzando Taibi per 1-0 in favore dei padroni di casa. Pronta la reazione della Libertas: al 11' Stigliano scarica a Ze Renato, il bomber italo-brasiliano si porta la palla sul sinistro freddando il portiere in uscita per 1-1. Gli scanzanesi insistono: Cao Pelentir coglie il palo, mentre Ze Renato e Durante sfiorano la rete del vantaggio. I reggini ringraziano: al 12' bella trama di gioco con triangolazione tra Votano e Oliva, quest'ultimo calcia secco all'angolino griffando il 2-1. E' comunque Cao Pelentir a suonare la carica: il pivot (ricevuto l'invito di Ze Renato) conclude colpendo il palo, sulla ribattuta scaglia una nuova saetta ribattuta dell'estremo avversario e solo al terzo tentativo la mette in rete per il 2-2. La gioia scanzanese è effimera, in quanto il Fatamorgana non molla la presa: al 18' la difesa ospite si distrae agevolando il tap-in risolutivo di Votano per il 3-2 che chiude la prima frazione di gioco. Nella ripresa non muta il canovaccio della sfida: lucani in avanti, calabresi pronti alla sortita in contropiede. Al 3' arriva il pari della Libertas: Cao Pelentir ispira la spettacolare girata di Ze Renato, il suo esterno destro non lascia scampo all'estremo avversario per il 3-3. Gli ospiti premono sull'acceleratore ma mancano in più di una circostanza la rete del sorpasso che, comunque, giunge al 10': Stigliano agevola l'imbucata di Ze Renato, il quale di piatto destro firma il 4-3. Ad ogni buon conto, poco prima della marcatura rossonera, i reggini avevano clamorosamente gettato alle ortiche l'occasione dell'ennesimo vantaggio con Campolo, innescato da un assist di Votano. La marcatura scanzanese, però, muta lo spartito della gara, ora sono i ragazzi di Alfarano a tenere in mano il pallino del gioco, mentre Dartizio e compagni cercano il gol in ripartenza. In una di queste circostanze è Miri che si lascia sopraffare dalla fretta mancando la cinquina per la Libertas. Il Fatamorgana, invece, si gioca la carta disperata del portiere in movimento (Polimeni), ma la mossa partorisce solo conclusioni dalla media distanza disinnescate dal portiere Taibi. La retroguardia rossonera resiste fino al liberatorio suono della sirena finale.

FATAMORGANA: Costantino, Giardinieri, E. Celestini, Amedeo, Lorenti, Oliva, Votano, Campolo, Martino, Polimeni, Cavrenti, Amusi. All. Alfarano

LIBERTAS SCANZANO: Taibi, Ferrara, Miri, Cospito, Dartizio, Cao Pelentir, Ze Renato, Stigliano, Dipinto, Durante, Paradiso. All. Bommino

Arbitri: 1^ Settembre di Ciampino , 2^ Ribaudo di Frosinone cronometrista Loddo di Reggio Calabria

Marcatori:  7'30''  E. Celestino (RC), 11'25'' p.t. Ze Renato (S), 12'35'' Oliva (RC) 17' p.t. Cao Pelentir (S), 17'45'' p.t. Votano (RC), 3'10'' e 10'15'' s.t. Ze Renato (S)

Ammoniti: E. Celestini, Campolo, Martino  per il Fatamorgana; Taibi e Cao Pelentir per la Libertas Scanzano

 

Read 927 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 09:13
Rate this item
(0 votes)