Lunedì, 04 Luglio 2022

Nella Cattedrale diocesana dell’Annunziata di Tursi un altro quadro del maestro Vincenzo D’Acunzo

Tursi - Il Battesimo di Gesù del maestro Vincenzo D'Acunzo arricchisce ulteriormente la Cattedrale diocesana di Tursi e delinea la fase conclusiva del completamento artistico e figurativo con una forte impronta dell’autore, tra i maggiori ritrattisti contemporanei, non soltanto dell’arte sacra o religiosa. L’opera (acrilico su tavola di cm 200 x 110) sarà presentata al pubblico dei fedeli nella festa di Ognissanti del primo novembre, subito dopo la messa solenne delle ore 18,30, concelebrata da mons. Francescantonio Nolè, vescovo della diocesi di Tursi-Lagonegro, e dai parroci don Battista Di Santo e don Giovanni Lo Pinto.

Il grande quadro sarà benedetto e posizionato alla destra dell’altare maggiore, in uno spazio ricavato tra due sculture lapidee dopo i lavori di restauro della chiesa dedicata all’Annunziata (del XV sec.), distrutta totalmente da un doppio incendio dell’8 e 11 novembre 1988, quando restò in piedi solo lo scheletro delle mura perimetrali, e poi riaperta al culto soltanto nel 2000. La proficua e pluriennale collaborazione tra l’autore e la Curia committente, ha già prodotto notevoli e suggestive opere pittoriche di incisiva composizione e bellezza figurativa, cromatica, oltre che di metafora riattualizzata del tradizionale messaggio cristiano. Risale al 2010 l’incoronazione della Beata Vergine e al Natale del 2008 i quattro grandi quadri ovali raffiguranti gli evangelisti Marco, Luca, Giovanni e Matteo, tutti collocati dentro la grande Cattedrale tursitana; è di ottobre di quattro anni fa, invece, il ritratto di Sant’Andrea Avellino donato alla chiesa della frazione di Caprarico.

Read 1185 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 09:10
Rate this item
(0 votes)