Martedì, 27 Settembre 2022

LA LETTERA. Di Pierri (Policoro Futura): priorità all'area artigianale

Mi permetto di notiziarVi in merito ad una questione che ritengo sia di Vostro interesse. Quale Consigliere comunale di minoranza del gruppo Policoro Futura, in data 9 luglio 2012 proponevo alcuni emendamenti al bilancio di previsione 2012 che sarebbe stato discusso in Consiglio Comunale il 30.07.2012.

Il più significativo emendamento era rappresentato dalla proposta che avanzavo di eliminare le previsioni di spesa dell’attuale amministrazione relative alla realizzazione di un campo sportivo (€. 500.000,00) e  al potenziamento del Palaercole (€. 800,000,00) e di impegnare le dette somme, ovvero in totale €. 1.300.000,00, per l’urbanizzazione e l’ampliamento della zona artigianale D1, vera a propria priorità - anche dell’attuale amministrazione - nella campagna elettorale. Nella proposta evidenziavo la necessità – in particolare in questo delicato momento storico – di sostenere e rendere competitiva la piccola e media impresa con adeguati investimenti infrastrutturali e di servizi che avrebbero potuto comportare, peraltro, ricadute favorevoli sui livelli occupazionali.

La proposta veniva valutata tecnicamente accoglibile ai sensi del regolamento di contabilità dell’Ente sia dal Dirigente del Settore Finanziario che dal Collegio dei Revisori dei Conti. Ciò nonostante, con delibera n. 61 del 18.07.2012 la Giunta Comunale respingeva la mia proposta. Anche il Consiglio Comunale, con il solo voto favorevole della maggioranza, nella seduta del 30.07.2012, confermava il rigetto della mia proposta, nonostante le mie insistenze in merito alla priorità da dare all’intervento in oggetto rispetto ai lavori relativi alle strutture sportive. l completamento delle urbanizzazioni, l’ampliamento ed il miglioramento infrastrutturale dell’area artigiana, infatti, potrebbe dare nuovo impulso alle imprese, consentendo loro una maggiore competitività sul mercato, l’abbattimento di costi e, verosimilmente, il più facile accesso a finanziamenti, contribuzioni ed incentivi pubblici.

La motivazione formale data dall’Amministrazione consiste nella ristrettezza dei tempi tali da non permettere, a loro dire, la relativa programmazione delle opere in oggetto per l’anno in corso e nella circostanza che comunque le stesse sono state previste nel piano triennale delle opere pubbliche per l’anno 2013. Al contrario io ritenevo e ritengo assolutamente prioritario l’intervento nell’area artigianale piuttosto che il potenziamento delle strutture sportive. Personalmente, pertanto, continuerò a sollecitare l’amministrazione affinché disponga l’avvio immediato delle opere in oggetto ritenendole assolutamente indispensabili per lo sviluppo socio – economico della nostra comunità. Tanto ritenevo opportuno comunicarVi e nel restare a disposizione per ogni evenienza porgo i miei più cordiali saluti.

Ndr. La lettera è stata indirizzata alle imprese, al sindaco di Policoro, Rocco Leone, e al presidente del Consiglio, Gianluca Modarelli

 

Gianni Di Pierri – Policoro Futura

Read 898 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 09:10
Rate this item
(0 votes)