Giovedì, 25 Luglio 2024

Meraviglie di Basilicata: domenica 5 agosto, Katsuhiko Chaen, Jill Harris Thomas Koet consegneranno le opere

Mentre la profezia maya si insinua lentamente tra i granelli di sabbia di Marina di Pisticci con serpenti che lanciano palle infuocate e teschi che rotolano, la Lucania inizia ad emergere sulla spiaggia con la ricchezza del suo patrimonio artistico e naturalistico. E' “Meraviglie di Basilicata”, il nuovo format del più conosciuto festival internazionale di sculture di arena, Meraviglie di Sabbia, che ha riservato uno spazio espositivo ai più importanti contenitori turistici e culturali della regione.


Nato da un’azione in co–marketing tra l’associazione culturale Lykeios e quattro Gruppi d’Azione Locali (Akiris, Basento-Camastra, Bradanica, Cosvel) l’evento porterà l'entroterra lucano in un'affollata area di balneazione per far conoscere ai numerosissimi villeggianti della costa jonica alcuni dei luoghi più suggestivi e meno conosciuti della Basilicata.

Già da mercoledì 1 agosto, subito dopo l'inaugurazione della competizione che quest'anno ospita Katsuhiko Chaen dal Giappone, Jill Harris dalla Florida e Thomas Koet dall'Olanda, il direttore artistico Leonardo Ugolini ha iniziato a cesellare la sabbia compattata per innalzare il suo omaggio alla regione ospitante. 

Le forme dell'Abbazia benedettina di San Michele Arcangelo di Montescaglioso, della Chiesa Diruta di Grottole, della Cattedrale di Irsina e del Castello del Malconsiglio sono già perfettamente definite insieme alla riproduzione del Cavaliere di Grumentum, statua in bronzo oggi conservata presso il British Museum di Londra. Ai suoi piedi sorgerà l'anfiteatro romano le cui rovine sono visitabili nello stesso sito archeologico. Entro domenica 5 agosto apparirà il castello di Lagopesole e i ruderi di Campomaggiore vecchio, la Città dell'utopia. Infine, ma non meno importante, alla base della scultura affiorerà l'area del Basso Sinni e Metapontino che presenta aspetti orografici suggestivi e ospita antichi borghi collinari da riscoprire. A vegliare su questa efficace sintesi del patrimonio storico, archeologico e naturalistico della Basilicata sarà la Madonna nera di Viggiano, Regina e Patrona della Lucania.   

Meraviglie di Basilicata rappresenta un interessante ed innovativa azione di promozione non convenzionale, una vetrina sui-generis che farà conoscere al vasto pubblico presente nel mese di agosto sul litorale lucano, un entroterra poco distante, ricco di storia, riti e tradizioni.

Intanto continuano gli appuntamenti mattutini con i laboratori di sculture di sabbia dedicati ai bambini diretti dal Maestro Ugolini, che si concluderanno sabato 4 agosto.

I giurati, che dovranno esprimersi entro domenica 5 agosto, hanno già iniziato a visitare il cantiere per osservare gli scultori che sono a lavoro tutti i giorni, dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 19:00.

Dopo il 5 agosto, a conclusione del festival, le opere resteranno sulla spiaggia in una sorta di museo all'aperto visitabile gratuitamente.

Organizzato dall'associazione culturale Lykeios con il sostegno del Comune di Pisticci, negli scorsi anni Meraviglie di Sabbia ha portato in Basilicata scultori provenienti da Giappone, Texas, Russia, Belgio, Olanda, Irlanda e Portogallo.
Per maggiori informazioni: www.lykeios.org, pagina Facebook “Meraviglie di Sabbia”.


Jill Harris (Florida) scolpisce da 16 anni ed è la fondatrice e presidente della Sandsational Sand Sculpting, una società professionale di scultura di sabbia che si trova in Florida. Ha partecipato ad eventi dedicati alla sabbia in tutto il mondo ispirando i suoi migliori lavori alla qualità, alla ricchezza dei dettagli e alle grandi dimensioni delle opere. E' nota, infatti, per la finitura e i dettagli che inserisce in ogni sua opera. Insieme al partner Thomas Koet, ha vinto numerosi premi per le sculture realizzate nelle diverse competizioni cui ha partecipato. La sua passione per la scultura della sabbia l'ha portata a girare tutta l'Europa e gli Stati Uniti, così come il Giappone, la Corea, l'Indonesia e il Canada. 

Thomas Koet (Olanda) vive in Florida e scolpisce la sabbia da 14 anni. Nel 2010 ha conquistato il primo posto ai Campionati Mondiali di scultura di sabbia ai quali hanno partecipato 27 artisti provenienti da 17 Paesi. Thomas ha una Laurea Specialistica in Ingegneria in Design Industriale ed ha partecipato come designer e scultore ad alcuni fra i più importanti eventi di sculture di sabbia dell'Europa e del Nord America. Thomas ha portato le sue sculture anche in Cina, Corea, Giappone, Indonesia e del Medio Oriente.

Katsuhiko Chaen (Giappone), apprezzato per la sua estrema attenzione e cura per i dettagli, torna in Basilicata come ospite del festival per la terza volta, dopo essersi classificato al primo posto sia nel 2008, con il suo imponente “Zeus”, che nel 2010, con “Taro e gli oni”. Laureato all’Università delle Arti di Tokyo, Katsuhiko Chaen scolpisce la sabbia dal 1987 e dal 1996 partecipa ai più importanti concorsi che si svolgono in tutto il mondo. Fino ad oggi ha portato a casa numerosi premi tra cui il primo posto all'International Sand Sculpture Competition di Singapore nel 1999 e il secondo posto nelle competizioni internazionali che si tengono in Cina (2002) e in Canada (2006), mentre in Italia, a Jesolo, è arrivato terzo nel 2002. Più di una volta si è classificato alle finali del campionato mondiale di sculture di sabbia. 

Leonardo Ugolini (Italia), confermato direttore artistico della manifestazione per il quinto anno consecutivo, l'architetto di Forlì è stato campione mondiale nel ’98 ad Harrison Hot Springs in Canada. Leonardo Ugolini è un'artista pluripremiato a livello mondiale: tra le più recenti vittorie, nel 2011 si è classificato al primo posto nelle competizioni internazionali di sculture di sabbia che si sono svolte in Giappone e in Canada.

Read 1559 times Last modified on Giovedì, 07 Luglio 2016 09:08
Rate this item
(0 votes)