Martedì, 24 Maggio 2022

Investire in borsa: cosa significa e come si fa?

Investire in borsa: cosa significa e come si fa?

Investire in borsa? Forse è l’attività più travisata e incompresa al giorno d’oggi. Nonostante questo può rappresentare un’importante occasione e può regalare grosse soddisfazioni, ma per giungere a questo è necessario sapere almeno i concetti di base, conoscere strategie e regole che popolano il mondo della borsa.

Possono esserci i motivi più disparati per cominciare un percorso da investitori di borsa. Questo settore è in grado di offrire molti vantaggi e benefici, specialmente a chi lo vive come una vera professione. C’è chi inizia perché qualche soldo in più fa sempre comodo e chi lo fa perché è stanco di sudare per guadagnare: in ogni caso come si evince anche da questa guida di finanzamia.com, investire in borsa rappresenta sempre e comunque una bella sfida.

Ma per poter continuare il discorso c’è bisogno di fare subito una specifica di concetto, così da chiarire anche a chi ha meno dimestichezza con questi argomenti, alcuni concetti chiave..

Cos’è la borsa valori?

Per investire sui mercati finanziari è necessario conoscere alcuni concetti, il primo e più importante è cosa rappresenta esattamente la borsa. Si tratta di un mercato organizzato e regolamentato, all’interno del quale è possibile acquistare e vendere strumenti finanziari e valute.

Gli strumenti finanziari in questione sono generalmente obbligazioni e azioni. Le obbligazioni sono una sorta di “debiti” di istituzioni o imprese, le azioni invece sono quote del capitale delle imprese che sono appunto “quotate in borsa”.

La borsa valori un tempo era un luogo fisico. Di sicuro sarà capitato di vedere uno di quei film su Wall Street dove i brokers e gli operatori di borsa urlano e gesticolano inviando e chiudendo ordini. Ad oggi quella realtà è storia passata e tutto si svolge direttamente online grazie ai moderni sistemi informatici.

Tutti coloro che vogliono investire in borsa devono essere intermediari oppure devono agire attraverso un intermediario. I più classici intermediari sono le banche oppure i broker del trading online.

Perché esiste la borsa valori?

La necessità della borsa valori nasce da un concetto molto semplice: la borsa è stata creata per mettere in contatto chi ha del denaro con chi ha bisogno di quel denaro per fare degli investimenti in attività economiche.

Fare investimenti di borsa comporta utilizzare il denaro dei risparmiatori per l’acquisto di titoli presso gli emittenti. La borsa è ovviamente regolamentata perché gli scambi che si effettuano in essa siano sempre corretti e sicuri.

Gli indici di borsa, cosa sono?

Ogni giorno al telegiornale ne sentiamo parlare, ma sembra ancora un concetto chiaro a pochi. Gli indici non rappresentano che panieri di titoli le cui quotazioni sono calcolate in base a medie ponderate di ciascun titolo che ne fa parte.

Il vantaggio dei titoli è che rappresentano sinteticamente l’andamento di una fetta di mercato e permettono di capire in fretta come stanno andando le cose. Ad esempio avete mai sentito parlare del Dow Jones? Si tratta di un indice composto dai 30 titoli industriali a maggiore capitalizzazione.

Lo Standard & poors 500 invece rappresenta le 500 aziende a maggiore capitalizzazione negli Stati Uniti d’America.

Conclusioni sull’investimento in borsa

Come abbiamo illustrato non si tratta di un’attività semplice da prendere sottogamba. Investire in borsa è avvincente e rappresenta una grande sfida, ma non bisogna mai dimenticare che su obbligazioni e azioni, si corrono rischi.

 

 

 

 

Read 591 times
Rate this item
(0 votes)