Mercoledì, 06 Luglio 2022

TERZA PAGINA - Il fumettista di Montalbano. Intervista a Gabriele Cuccarese

TERZA PAGINA - Il fumettista di Montalbano. Intervista a Gabriele Cuccarese Featured

Gabriele Cuccarese, anni 28, un giovane fumettista di Montalbano Jonico. Non conta vivere in una metropoli per essere qualcuno, per avere talento, per distinguersi. Un ragazzo della porta accanto: laureando in giurisprudenza e personal trainer. Non ha fumettisti esemplari tra i suoi idoli. Non ama disegnare. “Era solo un passatempo, quello di scrivere fumetti”, ci svela. Da passione nascosta nel pc e dall’età di 18 anni, alla pubblicazione di 7 libri a fumetti nell’ultimo anno con la piattaforma Youcanprint.
Gabriele si racconta così ai lettori de “ilmetapontino.it”.


Da dove nasce l’idea di scrivere fumetti?
“Nasce da una foto scattata da un amico, dove il soggetto ero io. Modificandola con effetto bianco e nero e a disegno, mi ha dato l’idea dei primi fumetti di Diabolik. Da qui ho pensato di crearli con la mia immagine. Da qui la classificazione come fumetti romanzi illustrati fatti di foto di persone in carne ed ossa, dando visibilità anche a molti ragazzi del posto”.
È qui che risiede la sua unicità: il fumetto fatto di foto.
Da un ragazzo che decide di infiltrarsi in una organizzazione di stampo mafioso per vendicare la morte del padre e dello zio al genere romantico drammatico, in cui una ragazza è coinvolta in un una duplice relazione, dove il famoso detto ‘tra i due litiganti, il terzo gode’ risulta vero: è un barbone a rapire il cuore della ragazza. Dagli agenti di polizia impegnati nella ricerca di due serial killer al genere di avventura, in cui un ragazzo viene incaricato dal suo collega di partire per il Kenya per compiere una missione. Queste e tante altre le trame narrate.


Dopo il settimo l’ottavo?
“È in corso la stesura di ‘Amore sotto sequestro’ (foto 2): Un trentenne affetto da un disturbo mentale che, dopo anni di terapia riabilitativa, evade dalla residenza di accoglienza con lo scopo di rapire la sua ragazza”. Storia che lascerà con il fiato sospeso fino alla pubblicazione del sequel.
Ogni fumetto è dedicato a qualcuno: “Scacco finale”, ad esempio, a tutti i poliziotti che hanno perso la vita nell’adempimento nel loro dovere. Ogni fumetto ha una sua morale: “La quinta strada”, ad esempio, dove la vera ricchezza dell’amore è il cuore.
“Il cinema è la chiave di tutto” – conclude. È il suo fumetto a sposare il cinema. Ogni storia è accompagnata da un video introduttivo.
È un fiume in piena di storie dall’irresistibile curiosità, Gabriele. Trame di colpi di scena e scene di colpi, sì perché lui è appassionato dalle scene d’azione.
Tante le trame ancora custodite nel suo pc, altre ancora nella sua mente. Ma in quale altra nuova avventura ci coinvolgerà Gabriele Cuccarese? Lo salutiamo così, con l’augurio di farci ancora incuriosire, perché no… con 100 di questi libri.

Read 4748 times
Rate this item
(4 votes)