Giovedì, 19 Maggio 2022

Comunali a Colobraro, Bernardo, il sindaco che ha rilanciato la città partendo dalla 'jella', ci riprova

Comunali a Colobraro, Bernardo, il sindaco che ha rilanciato la città partendo dalla 'jella', ci riprova Featured

Il Metapontino.it ha chiesto anche alla candidata sindaco Domenica Modarelli, avversaria di Andrea Bernardo, di rilasciare delle dichiarazioni, tuttavia l'aspirante sindaco ha comunicato l'intenzione di non voler parlare con i giornalisti. Rispettiamo la decisione della signora Modarelli e riportiamo le dichiarazioni di Andrea Bernardo raccolte dalla collega Piera Chierico

“Bisogna fare squadra, solo così potranno davvero prosperare e crescere i nostri territori”


Valsinni- Tutto è pronto per domenica 11 giugno, giorno in cui milioni di italiani saranno chiamati alle urne per eleggere il consiglio comunale e il primo cittadino che per cinque anni amministreranno la città. La campagna elettorale volge alle ultime battute. Sabato silenzio stampa. Tra i paesi lucani impegnati nella contesa elettorale anche Colobraro, il paese che fu feudo dei Carafa. Due le liste presentate: il “Rilancio”, capeggiata dal due volte sindaco Andrea Bernardo e “Oltre Colobraro” capeggiata da Modarelli Domenica.

Abbiamo intervistato il sindaco uscente al quale abbiamo chiesto di parlarci della sua campagna elettorale, della squadra che lo affianca in questa nuova sfida e dei progetti ancora da realizzare. Con grande umiltà Bernardo risponde alle nostre domande. “La competizione elettorale procede tranquilla” ci confida “in un clima di grande entusiasmo. Sono emozionato come il giorno della prima candidatura. La cosa che oggi, a distanza di dieci anni dal mio primo mandato, più mi ha commosso è stato vedere il riconoscimento e le attestazioni di stima e affetto dei cittadini nei confronti della mia persona, a dimostrazione che in questi ultimi dieci anni abbiamo amministrato bene il nostro paese”. Tante le opere e i progetti realizzati da Bernardo. Il sindaco, con tenacia e caparbietà, credendo nelle potenzialità del suo paese è riuscito a sfatare il mito della jella che condizionava ed etichettava Colobraro, trasformandola in motivo di attrattiva turistica che ogni anno porta migliaia di turisti incuriositi nella cittadina. Ma torniamo alle prossime elezioni. “Ho esortato, durante i pubblici comizi, i miei cittadini a recarsi alle urne ed esprimere il proprio consenso” continua il primo cittadino. “Non ci aspettiamo una elevata partecipazione e questo non per sfiducia nei confronti degli amministratori ma perché molti nostri cittadini sono residenti all’estero o fuori regione. Vi sono circa 1600 aventi diritto al voto su una popolazione di soli 1200 abitanti”. In merito al programma ci dichiara: “il programma amministrativo per il prossimo quinquennio non può prescindere da quanto già realizzato negli anni precedenti, i cui tanti e buoni risultati si desumono dalla relazione di fine mandato che, certificata anche dal revisore dei Conti, è stata pubblicata sull’albo on line del Comune. Tra gli investimenti e le opere realizzate menziono, tra gli altri: ristrutturazione del castello, nuovi impianti di illuminazione di alcune strade pubbliche, ripristino e abbellimento del centro storico, piano di assestamento forestale, scuole sicure…Nel nuovo programma parliamo di progetti di completamento: valorizzazione dei beni architettonici e naturalistici, evento demo-etno-antropologico sul magico e fantastico, abbellimento di viali, parchi e boschi, agricoltura, attività artigianali-culturali e industriali e ancora tante tante altre cose in programma”. Tra le varie iniziative e i vari propositi per il futuro, Bernardo ci confida anche che bisogna prendere contezza della realtà, che se si vuole realizzare qualcosa di importante nei nostri piccoli centri è necessario che i vari comuni cooperino tra di loro. “Bisogna fare squadra, solo così potranno davvero prosperare e crescere i nostri territori”. Ci presenta ancora la sua squadra, composta da persone qualificate e motivate: Bruno Filippo, Bruno Roberto, Celano Santo, De Pizzo Rosanna, Di Napoli Elena, Guarino Francesco Giulio, Modarelli Vincenzo e Rimedio Gaetano.

Piera Chierico

Read 2775 times
Rate this item
(1 Vote)