Mercoledì, 29 Maggio 2024

SCANZANO JONICO. Dalla "Paradise Playa" vicinanza a Gessica Notaro

SCANZANO JONICO. Dalla "Paradise Playa" vicinanza a Gessica Notaro Featured

"Tutti noi siamo scossi da quanto accaduto,condanniamo fortemente l'episodio e siamo certi che la giustizia farà il suo corso, nel frattempo siamo vicini a Gessica e alla sua famiglia. Siamo sicuri che tornerà più forte di prima e noi siamo qui ad aspettarla".

Così l'amministratore del nascente parco Jone (leonario marino) di Scanzano Jonico, Leonardo Aliano ha commentato la notizia che ha coinvolto la socia dell'azienda Paradise Playa  in un terribile fatto di cronaca sviluppatosi a Rimini alcuni giorni fa.  Gessica Notaro, infatti, è stata ferita con acido e attualmente è in gravi condizioni sebbene non sarebbe in pericolo di vita. Per la vicenda, nel registro degli indagati è stato iscritto un suo ex compagno, Jorge Edson Tavares, ventinovenne originario di Capo Verde che ha respinto ogni responsabilità. 

La Paradise Playa è l'azienda che dovrà realizzare la struttura.  Nella compagine sociale oltre ad Aliano, figurano Stefano Miglio che detiene il 15% dei diritti, Leonardo Aliano con il 26,01%, Salvatore Guarino con il 25,25%, Gessica Notaro con l'8,5% e Fulvio Cosimo Tataranno con il 25,25%. Quest'ultimo, fino a giugno 2016, è stato amministratore comunale rivestendo la carica di assessore, prima, e vicesindaco, poi. 

La Paradise Playa s.r.l., costituita il 15.05.2015 e iscritta il 9.06.15, con capitale sociale di 190mila euro, risulta da documenti camerali attualmente "inattiva", tuttavia entro questa estate (2017), come annunciato dall'amministratore unico, Leonardo Aliano, realizzerà il leonario marino.  La società, più nello specifico, si occuperà della

"gestione di acquari e di pesci e di altri animali marini e di mammiferi in genere, organizzazione e promozione di spettacoli in genere ed in particolare di spettacoli in sede fissa o viaggiante sia con animali marini che terrestri". Potrà, inoltre: "addestrare e vendere animali marini e animali in genere"

. Inoltre potrà:

"confezionare spettacoli di tuffi acrobatici, ballo sincronizzato e ogni altra forma di arte terrestre", è riportato nell'oggetto sociale. E, ancora, fra le altre attività: "attività lottomatiche, centri scommesse, gratta e vinci e attività inerenti al gioco legale".

"Gestione bar e caffetterie, mense, spiagge, comprensori balneari, gelaterie, tabacchini, pasticcerie, e tutte le altre forme di ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande".

Leonardo Aliano, noto e stimato geometra in città, con il Consorzio Lungomare (a Scanzano Jonico) provò già in passato a dare un'accelerata allo sviluppo turistico della cittadina scanzanese. Purtroppo, il lungomare di Scanzano Jonico non ha completato quel processo di sviluppo sperato, anzi durante la stagione 2016 ha avuto un blocco quasi totale dopo il discreto avvio.

Si spera, al netto del tragico e inenarrabile episodio di cronaca, che questa sarà la volta buona, quella del rilancio per il comparto.

 

ultima modifica ore 00,11 del 13 gennaio 2017 

 

Read 4279 times Last modified on Venerdì, 13 Gennaio 2017 00:15
Rate this item
(0 votes)

About Author