Giovedì, 27 Gennaio 2022

Si può vivere con 27 euro a settimana?

Si può vivere con 27 euro a settimana?

Questa la proposta/idea/provocazione dell’attrice americana Gwyneth Paltrow, che aderisce così al Food Bank Challenge, una sfida di quelle che attecchiscono in America come solo il banano alle Hawaii. Ricordate il gavettone “autoreferenziale” per la SLA (vedi Ice Bucket Challenge)? Ecco, era roba loro. Ed è sempre loro che dobbiamo ringraziare per averci fatto beneficiare in agosto di Renzi in versione “Mr camicia bagnata”.

Sempre per la SLA. Visione, questa, che provocò meteorismo finanche alle gazzelle del Madagascar.

Tornando ai 29 dollari, tra provocazione e dieta, Gwyneth va a fare la sua simpatica spesa di 12 uova, fagioli neri, riso integrale, cavoli, piselli, aglio, avocado, un pomodoro, una cipolla, tortillas, peperoncino, lattuga, mais, coriandolo, una patata dolce e 7 lime. Roba che, in Italia, ti danno pure il resto ed Anna Moroni in omaggio.

Inutile dire che la teoria alimentare della Paltrow va bene sì, ma solo se aspiri a pesare quanto una cassa d’acqua minerale. Magari per il resto dell’umanità, no. Tuttavia così Gwyneth manifestava dissenso rispetto ai tagli sui ticket per gli indigenti. Amen.

NEL FRATTEMPO, IN ITALIA. E quanto sono vere le leggi della termodinamica, poteva esimersi l’Italia da questa querelle? E perché all’americana provocazione corrispondesse degna (e lucana) reazione, abbiamo fatto la spesa incarnando una donna in fase “prova costume”. La sua sarà una dieta mediterranea ma dissociata: pasta a pranzo e proteine a cena. Almeno 2 porzioni di verdura ed altrettante di frutta al giorno. Risultato? Uno scontrino di 41,08 Euro.

Ci si arriva presto se si pensa che la sola tazza di latte per 7 giorni fa circa 1 litro e mezzo, quindi 2,46 Euro; 2 mele al giorno (per togliere il famoso medico dai paraggi) pesano 2,8 kg, quindi 4,34 Euro (ad 1,55E/Kg). E poi non vogliamo mettere una buona pizza il sabato (a casa)? Ed un caffettino con le amiche per le ultime di cronaca rosa?

Così, tra una carota e una cipolla, sborsiamo 50 eurini, scegliendo il tonno anonimo che magari le pinne le avrà blu e non gialle e lasciando i Mastri Lindo ed i Capitani muscolosi (e fighi) alle casalinghe impavide (e single).

Read 1277 times
Rate this item
(0 votes)