Giovedì, 20 Gennaio 2022

Una pizza a portata di click

Una pizza a portata di click

Un’idea semplice ma geniale e sole tre certezze: sei a casa, fa freddo e hai fame. Magari è domenica e sai che una buona margherita non te la toglierebbe nessuno, se non fosse per la tua mastodontica pigrizia. In una di queste fameliche e pigiamosissime serate, ad ottocento chilometri dalla pasta asciutta di mammà, Christian inizia a spremere le meningi e nel 2009 partorisce Pizzabo.it.

Sei a Bologna, Pisa, Milano e vuoi pizza, sushi o del gelato a domicilio? Accedi al portale e con una manciata di click, plachi la tua fame in non più di una mezzoretta (oppure selezioni un altro locale). Filtri per attività, valutazione, modalità di pagamento ed il gioco è fatto. Niente di più semplice e immediato. Esattamente come acquisire il dominio pizza.it, che oggi vale fior fior di soldoni. Eppure nessuno ci avrebbe scommesso un fiorino. Christian, invece, non solo ci è arrivato, ma oggi la sua idea l’ha anche smerciata ai tedeschi di “Rocket Internet” al 100%, loro che sanno di “capricciosa” esattamente quanto noi di crauti.

C’è di buono che la rivoluzione inizia da sinapsi made in Matera e germoglia nel fertile e lungimirante Nord. C’è che Pizzabo.it, dai 30 esercizi di fine 2009, adesso ne conta oltre 312 (fra pizzerie e ristoranti) per 240 mila utenti, per innumerevoli pizze distribuite e mangiate in ogni dove, per milioni di sorrisi di bimbi soddisfatti.

C’è di nuovo che Christian Sarcuni di anni ne ha 28 ed il lavoro se l’è inventato di sana pianta, quel giorno in cui ha deciso di voler – per mestiere - risolvere problemi, quel giorno in cui ad uno stomaco particolarmente vuoto corrispondevano dei neuroni particolarmente ginnici.

Ed è questo il Sud di cui essere orgogliosi e di cui è sacrosanto parlare.

Read 1331 times Last modified on Giovedì, 05 Gennaio 2017 11:49
Rate this item
(0 votes)