Martedì, 28 Maggio 2024

Nova Siri. Bene 'Sotto il cielo di Bollita' aspettando i Briganti

Nova Siri. Bene 'Sotto il cielo di Bollita' aspettando i Briganti Featured

 

Grande successo di pubblico per l'evento "Sotto il cielo di Bollita" che, promosso dall’ associazione culturale SUD “Gigi Giannotti” e dalla Pro Loco di Nova Siri, si è svolto nel centro storico della cittadina ionica grazie al patrocinio della regione Basilicata e dal comune di Nova Siri. Soddisfatti gli organizzatori dell’evento, il presidente dell'ass. SUD- Gigi Giannotti, Pasquale Chiurazzi, e il presidente della ProLoco cittadina, Gino Cosentino,"ringraziamo-hanno dichiarato- tutti coloro che hanno dato sostegno alla manifestazione, dall'amministrazione comunale alla regione Basilicata, ma anche tutti coloro che hanno lavorato attivamente per la riuscita della serata, in particolare, tutto lo staff, le forze dell'ordine, la protezione civile e i commercianti del posto".

La manifestazione, inserita nell’ elenco dei beni culturali intangibili della regione, ha consentito di far conoscere la figura di Diego Sandoval de Castro che, proprietario del feudo di Bollita, intrattenne e visse una tormentata storia d’amore con la poetessa di Valsinni (allora denominata Favale), Isabella Morra. Una storia che adesso torna alla luce e rivive nel corto teatrale dal titolo “Con sì dolci catene…” grazie alla regia di Maria Adele Popolo.

Numerose le collaborazioni maturate in questa edizione che hanno permesso la riuscita dell’evento, in particolare, l’ ass. “Tempora Medievalis” di Melfi, l’ass. “Il Centiforme” di Pignola, il gruppo “Odor Rosae Musices” e l’ ass. “Musicavitamia” di Brienza che ha ricostruito e curato l’itinerante “Museo della tortura”.

Il piccolo borgo, catapultato indietro nel Medioevo, è stato invaso da giullari, trampolieri, cartomanti, giocolieri e dalle tante piccole botteghe degli antichi mestieri disseminate in vari punti del centro storico, dal banco del conio allo speziale, dall’armaiolo al coramaio e dal barattiere all’arcaio. "Siamo riusciti – ha aggiunto Chiurazzi- nell'intento di far rivivere il passato medievale di Bollita e, scusandoci per eventuali disagi, cercheremo di fare sempre di meglio già dalla prossima edizione su cui siamo già a lavoro". Intanto il prossimo appuntamento è per la "Notte dei Briganti" che si terrà il 17 nel centro storico di Nova Siri.



 

 

Read 2240 times Last modified on Venerdì, 12 Agosto 2016 21:42
Rate this item
(0 votes)